ROEBLING E IL PONTE DI BROOKLYN

FacebookTwitterGoogle+TumblrLinkedInPinterestEmailGoogle GmailWhatsAppCondividi

L’ingegnere di origine tedesca John Roebling emigrato negli Stati Uniti nel 1831 è da ritenersi il padre del moderno ponte sospeso a cavi. Nato nel 1806 in Germania nella tranquilla città di Mublhausen Roebling frequentò le migliori scuole, quali il Politecnico di Berlino e successivamente la prestigiosa università della capitale tedesca. Dedicatosi allo studio dell’impiego di cavi metallici nei ponti sospesi, Roebling mise a punto un sistema, basato sull’applicazione di un cavo di ferro elastico che corre lungo tutta la struttura e sopporta tutti gli sforzi, che adottò negli arditi ponti sospesi da lui progettati. La sua prima importante opera fu un ponte sospeso sul fiume Monongahela a Pittsburgh. Roebling nel 1855 realizzò un ponte sospeso, il Grand Trunk sulla gola del Niagara, negli Stati Uniti, lungo 243,5 m, usando un sistema del tutto innovativo per la realizzazione dei cavi metallici di sostegno. Essi erano praticamente trafilati sul posto, con un ingegnoso sistema di intreccio; formavano un fascio compatto e con una tensione uniforme, tenuta insieme da altro filo metallico. Il metodo fu brevettato nel 1841 ma solo nel 1855, proprio con la costruzione di questo ponte, venne confermata la sua validità. La superficie attraversabile del ponte, che si stendeva tra le due torri in muratura, era su due livelli: in quello inferiore vi era un piano stradale. Nel 1867 realizzò un ponte sospeso con una campata di 322 m, sul fiume Ohio, a Cincinnati. Il capolavoro di John Roebling fu senza dubbio il Ponte di Brooklyn, a New York, per la cui costruzione fu nominato ingegnere capo. Adottando la sua tecnica di produzione di cavi trafilati egli realizzò il più grande ponte sospeso dell’epoca, che, con la sua luce di 487 m superava di una volta e mezzo quella di qualunque altro ponte precedente, e che fu il primo ponte ad avere cavi di acciaio. Il nuovo principio introdotto per questo ponte è quello di suddividere il carico su molti fili; se uno di questi fili si rompe, l’energia prodotta dalla rottura non verrà trasmessa alle altre fibre del materiale, come accadrebbe se si trattasse di un unico cavo. Il sistema di filare i cavi, inventato da Roebling, fu adottato in tutti i ponti sospesi costruiti negli Stati Uniti. Il cavo trafilato permise di sostituire le catene che venivano utilizzate fino ad allora per la sospensione dei ponti. I lavori ebbero inizio nel 1869. Poco tempo dopo, mentre si trovava su un molo, Roebling ebbe un piede schiacciato da una nave traghetto. Gli vennero amputate le dita ma morì di tetano dopo due settimane. Nella direzione dei lavori gli subentrò il figlio, Washington. Mediante cassoni pneumatici vennero gettate le fondamenta delle torri, a 14 e a 24 m sotto il livello dell’acqua nei periodi di alta marea. Nel 1872, mentre lavorava nel cassone ad aria compressa, Washington Roebling ebbe un attacco del cosiddetto “male del palombaro” e fu portato fuori ormai paralizzato dalla vita in giù. Le torri in muratura, alte 82 m, vennero ultimate nel 1876 e quindi ebbe inizio la filatura dei cavi. Per legare i quattro cavi di 40 cm di diametro furono impiegati quasi 2000 km di filo. Non c’erano rocce consistenti in cui praticare i tunnel per l’ancoraggio e venne quindi fabbricato un ancoraggio a contrappeso, con 44.000 t di muratura a ciascuna estremità del ponte. Venne infine sospeso il piano stradale, ed il ponte venne aperto al traffico nel 1883).

Articoli correlati
Hortus conclusus | giardino planetario
… Il torrente impetuoso che scende dalle montagne va a perdersi nei precipizi, ma la più piccola goc...
Il recupero dei grandi complessi architettonici e urbani del Novecento
Al via al Politecnico di Bari un ciclo di incontri sull'urbanistica e l'architettura della città. Il...
L’ANALISI DEL VALORE PER LO STUDIO DELLE MIGLIORIE DELL’OFFERTA TECNICA NELLE GARE D’APPALTO
   Ing. Alessandro FROLLA - Ing. Filippo Salvatore CARLO L' "Analisi del Valore"...
A cinque mesi dall'evento, Cersaie verso il tutto esaurito. I nuovi settori merceologici presenti i...
Il Salone Internazionale della Ceramica per l’Architettura e l’Arredobagno si terrà dal 22 al 26 set...
ZAHA HADID E LE SUE OPERE
di Ing. Mario MANCINI >> Sul panorama internazionale delle grandi opere di architet...
Laurea Magistrale ad honorem in Ingegneria Civile a Dan M. Frangopol
Lunedì 11 aprile 2016 presso il Politecnico di Milano è stata conferita la laurea Magistrale ad hono...

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.