ESAME DI STATO PER INGEGNERI: “APPROVAZIONE ART. 3 (comma 1 bis), … IL SENATO APPROVA”

FacebookTwitterGoogle+TumblrLinkedInPinterestEmailGoogle GmailWhatsAppCondividi

di C. Rinaldo, G. Marracchi, A. Maizza, G. Gratis, F.S. Carlo

Sono queste le parole riportate nel resoconto stenografico completo dell’Assemblea n. 435 del Senato del pomeriggio del 9 luglio 2003, una giornata decisiva per il MOVIMENTO NAZIONALE DPR 328. Sorto in difesa dei diritti di oltre 30000 studenti di Ingegneria del V.O., ingiustamente penalizzati dall’approvazione del D.P.R. 328/01, a fronte di 20678 firme inviate al Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca, di 8888 firme già presentate al Ministro On. Letizia Moratti e di 7817 firme spedite alla Camera dei Deputati, è l’unica organizzazione studentesca la cui attività, “ … la più forte del resto l’unica ad avere sortito qualche effetto… ”, (come afferma il Presidente dell’Ordine degli Ing. di Firenze nel Notiziario n° 4/5-2002), che abbia ottenuto risultati concreti.

Dopo più di un anno di attività il Movimento degli studenti e laureati in Ingegneria V.O. ottiene un secondo importantissimo risultato, con l’estensione del transitorio, già conquistato con il D.L. 107/02 e convertito con modificazioni dalla legge 173/02, da novembre 2003 fino alla fine del 2006.

Fino a questa data sarà infatti possibile sostenere l’esame di Stato con le modalità previgenti il D.P.R. 328/01, ovvero uno scritto e un orale, e accedere a tutti i settori dell’Albo degli Ingegneri.

Riportiamo testualmente il comma 1-bis, art. 3 del D.L. 105/03 così come modificato dalla Legge 170/03 di conversione: “I possessori dei titoli conseguiti secondo l’ordinamento previgente alla riforma di cui al decreto del Ministro dell’università e della ricerca scientifica e tecnologica 3 novembre 1999, n. 509, e ai relativi decreti attuativi, fino alle sessioni d’esame di Stato di abilitazione professionale dell’anno 2006, svolgono le prove degli esami di Stato per le professioni di dottore agronomo e dottore forestale, architetto, assistente sociale, attuario, biologo, chimico, geologo, ingegnere e psicologo secondo l’ordinamento previgente al decreto del Presidente della Repubblica 5 giugno 2001, n. 328”.

La legge di conversione del D.L. 105/03 è stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n°160 del 12 luglio scorso (Legge 11 luglio 2003, n° 170). Con questo atto il D.L. 105/03 assume piena forza di legge con le modifiche introdotte nella recente discussione parlamentare che comprendono appunto l’estensione del transitorio fino a tutte le sessioni d’esame del 2006.

Nel frattempo non si placa la polemica in quanto il transitorio coprirebbe interamente la durata legale degli studi di coloro che si sono immatricolati nel 2000 – 2001, ma non corrisponderebbe alla durata reale media degli studi in Ingegneria.

“ Pur riconoscendo l’importante passo avanti ottenuto grazie alle nostre istanze ” – afferma Raffaele Cerulli del Comitato di Ancona – “ riteniamo che il risultato conseguito non sia di tutela nei confronti degli studenti attualmente iscritti al III anno di Ingegneria che nel nostro Ateneo (ad esempio) sono quasi 800 persone. Io e molti miei colleghi, che abbiamo contribuito alla raccolta firme nel Movimento, ci laureeremo (si spera) nel 2004 e di conseguenza siamo ampiamente tutelati. Non per questo si deve dimenticare che una fetta di studenti non avrà il tempo materiale di godere dei benefici da noi conquistati.”

All’indomani del risultato ottenuto, diverse le e-mail giunte da varie parti d’Italia sia nella mailing-list che all’indirizzo ufficiale del Movimento, movimentodpr328@yahoo.it:

“ …credo che la forza di questo movimento sia stata la apartiticità, il non schierarsi politicamente lo ha reso forte di tutti i consensi ” – scrive Giorgio di Napoli nella mailing–list del Movimento (http://it.groups.yahoo.com/group/movnazdpr328) – “ (…) Oggi tutto è politica e le idee e gli obiettivi spesso si dimenticano. Questo movimento si è dimenticato la politica ed ha puntato ad un obiettivo di giustizia…”

…Sono sicuro che tutto ciò possa essere d’esempio a tutti gli studenti che ci seguiranno per far fronte ad una serie di problemi che solo con l’unione, e l’impegno di tutti possono essere risolti ”, dice Ferdinando Mattia da Potenza. Numerose anche le richieste di chiarimenti da parte di studenti e laureati ancora ignari del risultato raggiunto, che sono pervenute all’indirizzo movimentodpr328@yahoo.it, ma: “ … chiunque può prendere visione dei propri diritti ”, ribadiscono A. Maizza, G. Marracchi, C. Rinaldo, G. Gratis, F.S. Carlo, Coordinatori Nazionali del Movimento. Il sito ufficiale del Movimento, all’indirizzo http://www.dpr328.too.it, “ è costantemente aggiornato con le ultime novità e con gli istituti normativi che ci riguardano ”, assicura F. S. Carlo, webmaster ufficiale del sito. “ … a breve completeremo anche una sezione che ospiterà le domande più frequenti ”, dicono G. Marracchi e C. Rinaldo. “ … è un gruppo vincente …” asserisce G. Gratis “… e si potrebbe pensare di coordinarlo per altre iniziative, di tipo professionale …”. Sono tutti con noi i Referenti che hanno lavorato in quest’ultimo periodo al raggiungimento di questo obiettivo: -R. Cerulli (Ancona) – A. Maizza, C. Rinaldo (Bari) – – C. Crocetti (Bologna) – D. Platto (Brescia) – G. Proia (Cassino) – – G. Marracchi (Firenze) – A. Scarano, P. Di Giacomo (L’Aquila) – – C. Calciolari (Milano) – G. Maurelli (Napoli) – T. Nardi (Padova) – – S. Acito, D. Lazzari (Pavia) – E. Ciccolella (Perugia) – – F.S. Carlo, G. Gratis (Pisa) – – E. Caliano (Salerno) – D. Noto, S. Lupo, L. Distefano (Torino) – – G. Rigoni, G. Giove (Trieste) – L. Lusina (Udine). In ultimo una dichiarazione di chi, insieme a Roberto Francioli (ex-Coordinatore Nazionale), la battaglia l’ha iniziata:

…Quando abbiamo conquistato il primo transitorio con il Decreto Legge (6 giugno 2002) a pochi giorni dall’esame di Stato (25 Giugno 2002) mi sembrava un grande vittoria ” – scrive Eliano Greco, ex-Referente del Comitato di Torino – “ ma ora la conquista ha ben altre proporzioni … ”

Non c’erano dubbi … ma adesso è veramente UFFICIALE! Movimento Nazionale DPR328 mailing list

Articoli correlati
Riforma delle professioni: Ingegneri V.O. rischiano tirocinio di un anno
a cura del Movimento Nazionale DPR328 Sembra più una rapida trovata di fine legislatura, che un ver...
ASSOBETON punta sull'aggiornamento. Terza tappa: Bari
ASSOBETON organizza un ciclo di quattro seminari lungo tutto lo stivale per promuovere l’aggiornamen...
Esame di Stato V.O. Il nuovo successo del Movimento DPR328
Transitorio 2011. Un meccanismo a due tempi Pubblicato il D.P.C.M. che estende il transitorio fino...
L’ordine degli ingegneri e l'obbligo della formazione
A partire dal 1 gennaio 2014 anche gli Ingegneri sono “obbligati” a formarsi per poter esercitare ...
D.L. COMPETITIVITÀ: ARCHITETTI,CONSIGLIO NAZIONALE, "BENE LO STOP ALLE SOCIETÀ DI INGEGNERIA AD...
Roma, 4 agosto 2014. "Ci auguriamo che venga mantenuto l'emendamento approvato dalle  commissio...
Incentivi fiscali “antisismica”: UNICMI e ISI scrivono al Ministro Lupi e ai Presidenti delle Commi...
La richiesta è di un emendamento alla legge di stabilità. Nei giorni scorsi il Governo ha present...
EDILIZIA: SI STABILIZZANO I PAGAMENTI PUNTUALI
DAL 2010 A OGGI CRESCIUTI DEL 178%. LA DANIMARCA ESEMPIO VIRTUOSO, IN CRISI IL PORTOGALLO, BENE TAIW...
Ripartizione del calore, chi la conosce alzi la mano
Lo abbiamo chiesto direttamente agli amministratori di condominio, il 90% degli intervistati dichiar...
Gli errori di progettazione: una risorsa per meglio progettare
Come scrive Henry Petroski nel suo “Gli errori degli ingegneri", (Pendragon, 2010), “pur essend...

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.