AUTOSTRADA ANATOLICA

di Ing. Mario MANCINI – Astaldi SpA

INAUGURAZIONE CARREGGIATA DESTRA LOTTO 2

26/01/2007 – In Turchia martedì 23 gennaio alla presenza del Primo Ministro turco Recep Tayyip Erdogan e del Presidente del Consiglio italiano Romano Prodi è stata inaugurata e aperta al traffico la carreggiata destra dell’ultimo lotto dell’Autostrada Anatolica tra Istanbul e Ankara di circa 25 km che l’ASTALDI sta completando e che sarà definitivamente consegnata all’Ente Appaltante entro l’anno per la completa apertura anche della seconda carreggiata.

Numerosissime le autorità presenti alla cerimonia, dall’Ambasciatore italiano Carlo Marsili, al Ministro dei Trasporti turco Bakani Faruk Ozak e il Direttore Generale delle Autostrade Cahit Turhan,  le maestranze italiane e turche che hanno duramente lavorato in questi anni tra mille difficoltà, ma che hanno visto finalmente concretizzarsi il frutto di tanti sacrifici.

La difficoltà maggiore ancora oggi evidente è quella di trovare le giuste risorse economiche e finanziarie per il completamento del lavoro da parte del governo turco.

Quest’ultimo lotto, nella parte più difficile si snoda parzialmente in un’angusta e stretta valle per circa 8 km, comprende opere di rilevanza unica, il tunnel di Bolu in doppia canna da tre corsie per senso di marcia di m. 2.980 di lunghezza  con lavori di scavo ultimati nel secondo semestre del 2005, in terreni geologicamente instabili e attraversanti un ramo secondario della faglia anatolica.

 Altri 3 Viadotti sono stati ultimati in questa valle di Asarsuyu per un totale di m. 2.370, sempre in doppia carreggiata e con travi c.a.p. tradizionali e in acciaio corten. 

Le opere di questa valle sono progettate con particolare cura per l’inserimento ambientale, incanalando il fiume Asarsuyu e proteggendone gli argini con gabbioni, in alcuni tratti è previsto il tombamento del fiume stesso in appositi box-culvert di sezione 8×10 m, situati nella zona di riporto tra i viadotti precedenti.

Attualmente le condizioni ambientali non consentono di lavorare per la stesa degli asfalti e sono quindi da completare le pavimentazioni lungo alcuni tratti e all’interno della seconda canna della galleria, ma si stanno ultimando tutte le opere necessarie alla sicurezza, ventilazione, antincendio, video-controllo, ecc.

Inoltre sono terminati nel luglio dello scorso anno i lavori sui viadotti, tra cui la riparazione del Viadotto 1 della lunghezza di m. 2.313, in doppia carreggiata di m. 17,50 di larghezza, danneggiato dal tremendo terremoto del 1999, con pile di altezza media di circa 40 m.  Tali lavori hanno permesso di adattare le strutture ai nuovi parametri sismici incrementati dall’Ente Appaltante proprio in seguito agli eventi sismici manifestatisi nella zona nel 1999.

L’intenso traffico che si svolgerà su quest’arteria nevralgica di collegamento tra le città di Istanbul ed Ankara, consentirà con questa tratta di percorrere e superare il passo di Bolu con soli 10 minuti, invece dei circa 30-45 minuti previsti passando per la strada statale, sempre intasata e ricolma di mezzi pesanti, unico collegamento possibile sino ad oggi.     

Il ringraziamento per la felice conclusione di quest’opera va a tutti coloro che a vario titolo hanno contribuito alla realizzazione di quest’importante struttura, dai progettisti ai fornitori, dai sub-appaltatori alle maestranze che nel corso dei vari anni si sono susseguite, sino a vederla realizzata ed ora pronta a svolgere il suo importante ruolo di collegamento.

Articoli correlati

Carceri a misura d’uomo. Da edilizia penitenziaria ad architettura penitenziaria, un nuovo modello d...
Un interessante progetto di ricerca di Antonio Labalestra e Annarita Digiorgio dedicato al tema dell...
Proroga esame di Stato. Il Movimento 328 ottiene il sine die, ma una lettera del Presidente alle Cam...
a cura del Movimento Nazionale DPR328 Data di pubblicazione: 03/2012 Una lettera del...
" style=" background: transparent url(http://lnx.costruzioni.net/wp-content/uploads/2012/05/Copertina2012-150x150.jpg) no-repeat scroll 0% 0%; width: 150px; height: 150px; ">
Inaugurazione Mostra Fotografica 10 anni di "Corigliano Calabro Fotografia"
In mostra immagini a cura di Valeria Moreschi e Cosmo Laera: GABRIELE BASILICO GIANNI BERENGO GARDI...
Precast Area: l'edilizia industrializzata in calcestruzzo in mostra a MADE expo 2012
Assobeton, l'Associazione Nazionale Industrie e Manufatti Cementizi, organizza al MADE expo 2012 la ...
LEGGE 90/13, DPR 74/13 E REVISIONE UNI/TS 11300: QUALCHE PASSO NELLA DIREZIONE GIUSTA
Sabato 23 novembre 2013 dalle ore 11 alle 13 si terrà, presso la Fiera del Levante, il convegno ANTA...
Documentaria
Dal 20 al 30 novembre si svolgerà a Bari DOCUMENTARIA, un ciclo di seminari e workshop sulla fotogra...
Cambiamenti climatici: città europee in ritardo
Uno studio internazionale e multidisciplinare pubblicato su Climate Change Letters, cui ha partecipa...
Cersaie disegna la tua casa
Al via la terza edizione dell'evento. Partecipano 25 testate di interior design italiane ed una sele...
L'ORTO VERTICALE DI BIBER ARCHITECTS
Pareti coltivate trasformano i condomìni cittadini in vere e proprie fattorie urbane. (Milano - Set...
I giunti nelle strutture in acciaio: considerazioni sulla classificazione dei collegamenti
Nell’ambito delle opere in carpenteria metallica, un collegamento può essere definito come un insiem...

Share

Leave a Comment