AUTOSTRADA ANATOLICA

FacebookTwitterGoogle+TumblrLinkedInPinterestEmailGoogle GmailWhatsAppCondividi

di Ing. Mario MANCINI – Astaldi SpA

INAUGURAZIONE CARREGGIATA DESTRA LOTTO 2

26/01/2007 – In Turchia martedì 23 gennaio alla presenza del Primo Ministro turco Recep Tayyip Erdogan e del Presidente del Consiglio italiano Romano Prodi è stata inaugurata e aperta al traffico la carreggiata destra dell’ultimo lotto dell’Autostrada Anatolica tra Istanbul e Ankara di circa 25 km che l’ASTALDI sta completando e che sarà definitivamente consegnata all’Ente Appaltante entro l’anno per la completa apertura anche della seconda carreggiata.

Numerosissime le autorità presenti alla cerimonia, dall’Ambasciatore italiano Carlo Marsili, al Ministro dei Trasporti turco Bakani Faruk Ozak e il Direttore Generale delle Autostrade Cahit Turhan,  le maestranze italiane e turche che hanno duramente lavorato in questi anni tra mille difficoltà, ma che hanno visto finalmente concretizzarsi il frutto di tanti sacrifici.

La difficoltà maggiore ancora oggi evidente è quella di trovare le giuste risorse economiche e finanziarie per il completamento del lavoro da parte del governo turco.

Quest’ultimo lotto, nella parte più difficile si snoda parzialmente in un’angusta e stretta valle per circa 8 km, comprende opere di rilevanza unica, il tunnel di Bolu in doppia canna da tre corsie per senso di marcia di m. 2.980 di lunghezza  con lavori di scavo ultimati nel secondo semestre del 2005, in terreni geologicamente instabili e attraversanti un ramo secondario della faglia anatolica.

 Altri 3 Viadotti sono stati ultimati in questa valle di Asarsuyu per un totale di m. 2.370, sempre in doppia carreggiata e con travi c.a.p. tradizionali e in acciaio corten. 

Le opere di questa valle sono progettate con particolare cura per l’inserimento ambientale, incanalando il fiume Asarsuyu e proteggendone gli argini con gabbioni, in alcuni tratti è previsto il tombamento del fiume stesso in appositi box-culvert di sezione 8×10 m, situati nella zona di riporto tra i viadotti precedenti.

Attualmente le condizioni ambientali non consentono di lavorare per la stesa degli asfalti e sono quindi da completare le pavimentazioni lungo alcuni tratti e all’interno della seconda canna della galleria, ma si stanno ultimando tutte le opere necessarie alla sicurezza, ventilazione, antincendio, video-controllo, ecc.

Inoltre sono terminati nel luglio dello scorso anno i lavori sui viadotti, tra cui la riparazione del Viadotto 1 della lunghezza di m. 2.313, in doppia carreggiata di m. 17,50 di larghezza, danneggiato dal tremendo terremoto del 1999, con pile di altezza media di circa 40 m.  Tali lavori hanno permesso di adattare le strutture ai nuovi parametri sismici incrementati dall’Ente Appaltante proprio in seguito agli eventi sismici manifestatisi nella zona nel 1999.

L’intenso traffico che si svolgerà su quest’arteria nevralgica di collegamento tra le città di Istanbul ed Ankara, consentirà con questa tratta di percorrere e superare il passo di Bolu con soli 10 minuti, invece dei circa 30-45 minuti previsti passando per la strada statale, sempre intasata e ricolma di mezzi pesanti, unico collegamento possibile sino ad oggi.     

Il ringraziamento per la felice conclusione di quest’opera va a tutti coloro che a vario titolo hanno contribuito alla realizzazione di quest’importante struttura, dai progettisti ai fornitori, dai sub-appaltatori alle maestranze che nel corso dei vari anni si sono susseguite, sino a vederla realizzata ed ora pronta a svolgere il suo importante ruolo di collegamento.

Articoli correlati
Una guida ICMQ - Assobeton spiega le procedure per il calcolo della trasmittanza termica
Efficienza energetica più facile per gli edifici prefabbricati Indicazioni anche sull’iter per la c...
“DENSITA’ IN_MATERIALI” A PALAZZO VERNAZZA DI LECCE
Nelle sale al piano terra del cinquecentesco Palazzo Vernazza, splendidamente recuperato nel centro ...
Federcostruzioni: eletti i vicepresidenti e il segretario generale
Roma, 11 febbraio 2014. L’Assemblea Nazionale di Federcostruzioni ha eletto Rudy Girardi Presidente ...
UNCONVENTIONAL AT_TRACTIONS
SCULTURE IN METALLO DI  DANIELE DELL’ ANGELO CUSTODE GX GALLERY ,  28 Ago 2014 - 19 Sett 2014, 43...
Ecomuseo della Valle d'Itria diventa di interesse regionale
Assessore Barbanente: "Così si valorizza la memoria storica, l’identità collettiva e il patrimo...
Manuale di ristrutturazione dei manufatti in pietra
L’Associazione Ecomuseale della Valle d’Itria, in accordo con l’Osservatorio del paesaggio della Reg...
Urbanistica a Bari: prove di partecipazione
Dal suo insediamento avvenuto nel giugno 2015 l’amministrazione comunale di Bari ha fondato buona pa...
LA XXVIII EDIZIONE DI RESTRUCTURA CHIUDE CON 25.000 visitatori
L'unica fiera italiana interamente dedicata a riqualificazione, recupero e ristrutturazione registra...
Il monitoraggio delle fessure nelle opere in calcestruzzo armato
Le fessure sono un fenomeno tipico di molte strutture in calcestruzzo armato, ma non sempre sono sin...

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.