General Smontaggi ha abbattuto oggi il viadotto Carito sulla A3 Salerno – Reggio Calabria

FacebookTwitterGoogle+TumblrLinkedInPinterestEmailGoogle GmailWhatsAppCondividi

Venerdi 15 gennaio alle ore 14.00 General Smontaggi ha abbattuto il viadotto Carito sulla A3 Salerno – Reggio Calabria nel tratto compreso tra i comuni di Altilia e Grimaldi. Dopo tre squilli di tromba, alle 14.08 precise le 8 pile si sono ribaltate con uno spettacolare effetto domino. Dopo che la polvere creata dall’esplosione si è abbattuta, i tecnici di General Smontaggi, Anas e Pizzarotti S.p.A. hanno potuto constatare con soddisfazione la perfetta riuscita dell’intervento che ha lasciato intatto il tratto autostradale distante appena un metro.

Il viadotto aveva pile alte oltre 30 metri; le campate erano già state demolite in precedenza dalla General Smontaggi nelle settimane precedenti, con escavatori radiocomandati, in tutta sicurezza e con spettacolarità.

La difficoltà estrema dell’intervento è consistita soprattutto nella contiguità tra le pile da far ribaltare con esplosivo e quelle della carreggiata Nord dell’autostrada A3, che dista appena un metro, ancora in funzione.

La tecnica utilizzata per la demolizione è stata quella del ribaltamento.

General Smontaggi, dopo aver realizzato, nei giorni scorsi, aperture nelle pile, alte 30 metri, al fine di direzionarne in modo più sicuro ed efficace le traiettorie di caduta, ha provveduto a minarne la base con esplosivo. Le pile rettangolari avevano una sezione di metri 8×3 e si sono ribaltate secondo un “effetto domino” determinato dal ritardo di brillamento di circa un secondo previsto a progetto tra le cariche di una pila rispetto a quella successiva. Le due pile ai lati estremi, all’altezza della curva dell’autostrada adiacente, sono state ribaltate con una traiettoria diversa, una a destra e l’altra a sinistra, per garantire maggiormente la sicurezza.

Così commenta Mario Sabolo, responsabile cantiere Salerno – Reggio Calabria “E’ stata una demolizione a regola d’arte ed è andato tutto come programmato. Le pile si sono adagiate a terra come se avessimo riportato lì la carreggiata e quelle adiacenti, a solo un metro di distanza, non hanno subito alcuna scalfitura. L’autostrada è stata infatti regolarmente riaperta pochi minuti dopo l’abbattimento”.

General Smontaggi S.p.A è l’azienda leader in Italia nel settore delle demolizioni e bonifiche. Sue sono le demolizioni dell’ecomostro di Punta Perotti a Bari e di San Giuliano Milanese oltre a decine di altre demolizioni e bonifiche in Italia e all’estero.

Sulla Salerno Reggio Calabria l’azienda novarese è impegnata su due macrolotti di demolizione, di cui uno, quello in oggetto, commissionato dalla Pizzarotti S.p.A.

Articoli correlati
Mostra Fotografica TIRANA FIELDS
Tirana Fields è il risultato del progetto “Cooperazione interuniversitaria italo – albanese: nuove p...
Vecchio ordinamento, decadenza studenti universitari: il Consiglio di Stato boccia il Rettore
Vittoria per gli studenti dell'Università di Cagliari. Il problema anche a Palermo, e in Molise. So...
Proroga esame di Stato. Il Movimento 328 ottiene il sine die, ma una lettera del Presidente alle Cam...
a cura del Movimento Nazionale DPR328 Data di pubblicazione: 03/2012 Una lettera del...
IL GIARDINO MEDITERRANEO
Per una sostenibilità  dello sviluppo Si svolgerà  giovedì 17 maggio alle ore 10.00, presso la Faco...
NAPOLEONE MARTINUZZI. VENINI 1925–1931
L’8 settembre 2013 apre al pubblico sull’Isola di San Giorgio Maggiore a Venezia la mostra Napoleone...
Guido Guidi. Cinque paesaggi, 1983 - 1993
a cura di Antonello Frongia Roma, Istituto Centrale per il Catalogo e la Documentazione 20 settemb...
Il palazzo dell'Acquedotto Pugliese apre le porte al Politecnico di Bari
Giovedì 20 febbraio 2014 alle ore 15,00,  nella sede del Palazzo storico dell’Acquedotto Pugliese di...
UNCONVENTIONAL AT_TRACTIONS
SCULTURE IN METALLO DI  DANIELE DELL’ ANGELO CUSTODE GX GALLERY ,  28 Ago 2014 - 19 Sett 2014, 43...
XXI Triennale International Exhibition 21st Century. Design After Design
Sabato 15 novembre 2014 l'incontro pubblico. Interventi di Andrea Branzi, Luisa Collina, Kenya Hara,...

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.