BANDO DI CONCORSO DI IDEE – Un progetto per ridare Dignità e Decoro ai resti della Torre Civica di Pavia

Il Comune di Pavia intende ricorrere allo strumento del concorso di idee per raccogliere un ventaglio di proposte progettuali per la riqualificazione spaziale, funzionale ed ambientale dell’area contenente i resti della Torre Civica di Pavia, manufatto vincolato anche ai sensi del D.lgs n. 42/2004 in un ambito riconosciuto come monumentale e i cui interventi sono riferibili unicamente alla professione di Architetto. Lo strumento adottato può risultare una forma efficace e trasparente per definire soluzioni progettuali di qualità nonché un modo per promuovere cultura, prassi e qualità del valore architettonico ed urbano.
L’Ente banditore ha come necessità quella di migliorare la qualità di uno spazio pubblico centrale secondo criteri di tutela della memoria storica ed architettonica dell’area oggetto di intervento.
L’assetto generale con gli interventi in progetto dovrà favorire l’integrazione funzionale ed estetica delle varie componenti per un miglioramento complessivo dell’area.
La riqualificazione dei resti la Torre civica dovrà confrontarsi ed integrarsi con le porzioni di aree pubbliche nelle vicinanze per porre le basi di un organico disegno urbano d’insieme.

I progetti dovranno essere consegnati in un unico pacco chiuso e non trasparente. Questi vanno presentati perentoriamente entro le ore 12:00 del 24 5 2010 a pena di esclusione.

Elaborati

  • a) Modulo e domanda di iscrizione da compilarsi in base al modello allegato al bando di concorso
  • b) Elaborati grafici: due tavole UNI A1 disposte orizzontalmente (per pubblicazione web) (non è obbligatorio che le tavole siano montate su supporto rigido) e contenenti:
    • Una planimetria progettuale generale in scala 1:500 dell’area con indicazione della viabilità, delle interconnessioni con le zone limitrofe, della suddivisione tra spazi pubblici .
    • Un approfondimento degli elementi precedentemente citati con indicazione precisa di tutti gli elementi del progetto in scala congrua con il livello di progettazione richiesto dal presente concorso di idee e con i rilievi desumibili dalle fotografie e dalle misurazioni esterne .
    • Eventuali assonometrie, prospettive e/o rendering e ogni altro genere di elaborazione ritenuta idonea a rappresentare la proposta.
    • Schemi e dettagli afferenti le scelte progettuali nelle scale ritenute più idonee.
      Si precisa che il livello di progettazione richiesto è consono alla procedura del concorso di idee e che quindi i rilievi da considerarsi sono desumibili dalle foto, dall’estratto di PRG e dall’estratto del rilievo fotogrammetrico allegati al presente bando oppure da semplici misurazioni esterne dell’area dell’intervento.
  • c) Riduzione degli elaborati grafici: le due tavole di cui al punto precedente dovranno essere riprodotte e allegate anche in formato ridotto UNI A3 senza supporto rigido.
  • d) Relazione illustrativa : massimo 10 pagine oltre alla copertina, in formato UNI A4, che potrà essere corredata di immagini e schemi grafici e conterrà l’indicazione dei criteri progettuali con riferimento agli aspetti architettonici e formali. La relazione illustrerà inoltre la coerenza del progetto con le indicazioni del programma funzionale e con le prescrizioni dell’Ente banditore .
  • e) Relazione riassuntiva: massimo una pagina oltre la copertina in formato UNI A4 che conterrà le linee principali del progetto.
  • f) Calcolo sommario della spesa (riferimento prezziario Regione Lombardia 2009) inerente le lavorazioni previste dal progetto. Il calcolo sommario della spesa dovrà essere inserito nella relazione illustrativa e quindi è parte integrante delle dieci pagine di cui alla precedente lettera d). Detto calcolo sommario della spesa deve essere completato con uno schema di quadro economico avente importo massimo di € 80.000,00 al cui interno devono essere comprese le seguenti voci:
    • Importo dei lavori
    • Importo oneri sicurezza
    • I.V.A. di legge sulla somma dell’importo lavori e importo oneri per la sicurezza
    • Spese tecniche (progettazione, direzione lavori, coordinamento per la sicurezza, determinate secondo le tariffe professionali di riferimento con un limite massimo del 7% sulla somma dell’importo dei lavori e degli oneri di sicurezza) oltre agli oneri e all’imposta sul valore aggiunto
  • g) CD ROM: dovrà contenere files in formato pdf o jpg della documentazione di cui sopra in duplice risoluzione (massima risoluzione consentita per eventuale pubblicazione cartacea e risoluzione ottimizzata per il web jpeg 1024×768). Ai concorrenti che produrranno immagini tridimensionali (render e/o modelli 3D) è inoltre richiesta una copia dei files in formato Virtual Reality Modeling Language (VRML). Il CD ROM sarà trattenuto dall’Ente banditore.
  •  

Premi
Il Concorso si concluderà con una graduatoria di merito e con la attribuzione di:
al 1° classificato, vincitore del concorso di idee: € 3.000,00 (euro tremila);
al 2° classificato: € 2.000,00 (euro duemila );
al 3° classificato: € 1.000,00 (euro mille );

Ente banditore
Comune di Pavia
P.zza Municipio n. 2
Pavia
Tel. 0382/399323
telefax 0382/399429
sito Internet: www.comune.pv.it

Articoli correlati

Hangzhou Bay Bridge - Cina
Il ponte trans-oceanico più lungo del mondo di Ing. Mario MANCINI . L’Hangzhou Bay Bridge con i s...
Il vetro? Eppur si muove
I vetri non sono sistemi totalmente ‘congelati’, cioè immobili: a dimostrarlo un esperimento dell’Im...
A Champigny Sur Marne, Piuarch progetta un edificio per uffici che ridisegna lo spazio urbano
Piuarch si è aggiudicata il concorso di progettazione internazionale indetto dalla società IDF Habit...
Vanke Metropolis 79. L’architettura neoclassica di Robert Stern ad Hangzhou, città che ospiterà il p...
Grazie alla sapienza di un archistar americana d’eccezione, il colosso del real estate cinese Vanke ...
Torna a Expo Real la collettiva italiana ‘Invest in Italy’
In mostra a Monaco le più interessanti opportunità immobiliari pubbliche e private del nostro Paese....
Caleidoscopica bellezza sul Golfo di Napoli
A Posillipo, commistioni interculturali ed echi artistico-pittorici sposano la tecnologia invisibile...
MESSNER MOUNTAIN MUSEUM CORONES: un omaggio alla bellezza materica del calcestruzzo
Zaha Hadid firma il progetto del sesto e ultimo museo della montagna voluto dall’alpinista Reinhold ...
RINASCIMENTI Michelangelo Buonarroti incontra Renzo Piano, Pier Paolo Maggiora, Kengo Kuma, Claudio...
Un dialogo tra rinascimento e contemporaneità attorno alla trasformazione territoriale di “Laguna Ve...
Tradizione e tecnologia a Sacca Sesola
Un’isola artificiale della Laguna veneziana, a soli 15 minuti di battello da piazza San Marco, già n...
ZAHA HADID E LE SUE OPERE
di Ing. Mario MANCINI >> Sul panorama internazionale delle grandi opere di architettura vie...

Share

Leave a Comment