COME GESTIRE LA SICUREZZA SUL LAVORO SECONDO LE OHSAS 18001

Le Linee Guida ICMQ – ATECAP per il comparto del calcestruzzo preconfezionato

La sicurezza nei luoghi di lavoro è sempre più al centro dell’attenzione non solo dell’opinione pubblica, ma anche e soprattutto delle politiche aziendali, e ciò è particolarmente vero nel settore delle costruzioni, in quanto il cantiere rappresenta il luogo “pericoloso” per eccellenza.

La legislazione europea e italiana hanno stabilito, in tal senso, che le aziende siano tenute ad effettuare un’analisi dei rischi e a darsi delle regole per ridurli, al fine di garantire la salute e la sicurezza dei lavoratori.

La norma OHSAS 18001:2007 (Occupational Health and Safety Assessment Series) stabilisce infatti i  requisiti per l’elaborazione di un sistema di Gestione e Tutela della Sicurezza e della Salute dei Lavoratori.

Dotarsi di un Modello di Gestione della Sicurezza e della Salute sul Lavoro significa, per un’impresa, fare ciò che è previsto dalla legge per garantire l’incolumità dei propri lavoratori e consentire all’organizzazione di esser sollevata dalla responsabilità amministrativa (e dalle sanzioni previste dal D.Lgs. 231/01) in caso di incidente.

La certificazione è l’evidenza della conformità alla norma OHSAS 18001 attraverso la valutazione di un organismo indipendente, che consente, inoltre, di avere anche un vantaggio economico rappresentato da una riduzione del premio assicurativo previsto per i propri lavoratori.

Fedele alla sua missione di supportare e accompagnare le aziende in un percorso di qualificazione continua, ICMQ – l’Organismo di certificazione leader nelle costruzioni – ha messo a punto delle Linee Guida per l’applicazione della norma OHSAS e in particolare, per l’implementazione di un sistema di Gestione per la Salute e Sicurezza dei lavoratori negli impianti di calcestruzzo preconfezionato, e lo ha fatto in collaborazione con ATECAP, l’Associazione Nazionale che riunisce i produttori di calcestruzzo,

Le Linee Guida costituiscono la premessa metodologica per la costruzione del Modello, così da consentire un’applicazione sistematica e continuativa delle procedure di sicurezza da parte di tutti i lavoratori. Con il Modello di gestione della sicurezza, le aziende creano le premesse per ottenere una certificazione analoga a quella per la qualità ISO 9001, che comprova il corretto adempimento delle norme previste dal Testo Unico da parte dell’impresa.

La presentazione della Guida applicativa per il settore del calcestruzzo preconfezionato, nata da un gruppo di lavoro che incrocia la professionalità dei tecnici ICMQ e degli esperti dell’ATECAP, è stata al centro di tre convegni tecnico/pratici sui principali requisiti della norma OHSAS 18001:2007, tenutisi in tre città diverse (a Milano il 18 marzo, a Verona il 25 marzo e a Roma il 22 aprile), per facilitare la partecipazione delle imprese interessate da più aree geografiche.

Lo scopo degli incontri è stato quello di illustrare le Linee Guida e aiutare le imprese a comprendere “cosa fare” per tenere sotto controllo i rischi derivanti dalla propria attività, e prevenire eventuali danni alla salute dei propri collaboratori e all’immagine aziendale.

I seminari hanno visto la partecipazione di un numero significativo di produttori e, soprattutto, hanno favorito un interessante dibattito che ha consentito di approfondire ulteriormente le tematiche legate alla salute e alla sicurezza. In particolare, è emersa la consapevolezza che l’obiettivo comune di arrivare a “infortuni zero” non è un’utopia, ma è ottenibile con maggiori investimenti nella formazione e nella sensibilizzazione di tutto il personale a tutti i livelli.

Agli eventi hanno preso parte, fra gli altri, il direttore di ICMQ, Lorenzo Orsenigo, e il direttore di ATECAP, Alberto de Vizio, che hanno illustrato l’impegno di entrambe le Associazioni e l’obiettivo del progetto, che è quello di “aiutare le imprese – ha spiegato Orsenigo – nell’attuazione di un efficace sistema di gestione della sicurezza, dando indicazioni precise sugli aspetti fondamentali per la prevenzione degli infortuni e delle malattie professionali”.

“Il nostro obiettivo – ha proseguito – è arrivare ad avere una Guida applicativa in ognuno dei settori in cui ICMQ opera, come già avviene per i Sistemi Qualità, con l’intento di continuare ad accompagnare le aziende in un percorso costante di miglioramento e di rispetto delle regole, valorizzando la specializzazione e l’esperienza di ICMQ nel settore delle costruzioni”.

 “La nostra Associazione – ha evidenziato invece Alberto de Vizio – considera la sicurezza dei lavoratori del proprio settore una priorità della politica associativa, in quanto il rispetto della normativa sulla sicurezza viene considerata come un elemento necessario per l’attività di qualificazione delle imprese associate. Proprio per tale motivo il rispetto e la promozione delle norme di sicurezza è stato inserito fra i punti caratterizzanti il Codice Etico di cui le imprese aderenti all’ATECAP hanno deciso di dotarsi. Ben vengano dunque tutte le iniziative, come questa, finalizzate a dare evidenza alle imprese corrette”.

Articoli correlati

Share

Leave a Comment