Saverio Dioguardi: Architetture disegnate

FacebookTwitterGoogle+TumblrLinkedInPinterestEmailGoogle GmailWhatsAppCondividi

A cento anni di distanza dal primo progetto (Monumento per l’Imperatore Alessandro II a Pietroburgo, 1911) e a cinquant’anni dalla morte (20 novembre 1961), l’architetto Saverio Dioguardi viene celebrato a Bari con una mostra allestita presso la Sala del Colonnato del Palazzo della Provincia.

La scelta della sede espositiva nasce dalla volontà di far coincidere il luogo della mostra con un’opera alla cui progettazione ha contribuito lo stesso Saverio Dioguardi tra il 1930 e il 1935. Lo scopo dell’iniziativa, promossa da A.A.M. Architettura Arte Moderna e dal Fondo Francesco Moschini in collaborazione con la Regione Puglia, la Provincia di Bari, il Comune di Bari, il Comune di Rutigliano, il Comando della Terza Regione Aerea, il Politecnico di Bari, la Fondazione Gianfranco Dioguardi e il supporto di Ubi-Banca Carime, Circolo Canottieri Barion, Formedil-Bari, Mario Adda Editore, Artigrafiche Favia e Istituto Euclide, è di inaugurare una stagione di ricerca intorno all’opera dell’architetto affinché se ne possano ricostruire le vicende storiche e architettoniche, per molti versi inedite, che hanno influenzato e formato le scelte progettuali in un arco di tempo molto complesso che va dal 1910 al 1960.
Saverio Dioguardi può ritenersi una figura rappresentativa delle vicende architettoniche e urbanistiche che nella prima parte del secolo scorso hanno costituito l’identità della città di Bari.
La mostra presenta una selezione di disegni autografi tratti dal Fondo Saverio Dioguardi; questi progetti coprono un arco temporale che va dalla fine degli anni Venti agli anni Cinquanta e consentono di comprendere in rapida sequenza la produzione dell’architetto. Parallelamente si espone una rassegna bibliografica che raccoglie opere editoriali, alcune molto rare, pubblicate sull’architetto.
Non si può eludere in questo anniversario l’eredità culturale che Saverio Dioguardi consegna all’architettura di oggi.

Coordinamento scientifico e culturale: Francesco Moschini
A cura di: Vincenzo D’Alba, Francesco Maggiore
Collaborazione: Ivan Abbattista, Orlando Lacarbonara, Giovanni Laterza

L’inaugurazione della mostra si terrà presso la Sala del Colonnato del Palazzo della Provincia di Bari alle ore 18 di lunedì 7 novembre; alle ore 20.00 dello stesso giorno sarà presentato il catalogo della mostra presso il Circolo Barion.

Introduce e coordina
Francesco Moschini

Intervengo
Silvia Godelli
Assessore al Mediterraneo, Cultura e Turismo della Regione Puglia

Francesco Schittulli
Presidente della Provincia di Bari

Michele Emiliano
Sindaco di Bari

Nicola Costantino
Magnifico Rettore del Politecnico di Bari

Gianfranco Dioguardi
Presidente della Fondazione Dioguardi

Michele Matarrese
Presidente Formedil-Bari

Nicola Muciaccia
Presidente Circolo Canottieri Barion

lunedì 7 novembre · 18.00 – 21.00

Palazzo della Provincia + Circolo Barion

Lungomare Nazario Sauro, 27
Bari, Italy
Articoli correlati
GRATTACIELI: UN NUOVO RECORD DOPO IL BURJ KHALIFA
di ing. Mario Mancini  Soltanto un anno fa scrissi l’articolo sull’allora grattacielo dei record: i...
COME LIBERARSI DAI COSTI DEI SOFTWARE PER LA PROGETTAZIONE
Aghape Ambiente aderisce al progetto Software libero per l’Architettura e mette a disposizione la re...
La critica oggi
Il convegno, promosso dall’Accademia Nazionale di San Luca in collaborazione con la Triennale di Mil...
Heinz Mack, The Sky Over Nine Columns
L’installazione di Heinz Mack sarà svelata ufficialmente al pubblico martedì 3 giugno 2014. Interver...
QUALE FUTURO PER LA CAVALLERIZZA REALE DI TORINO?
Seminario, Giovedì 16 ottobre 2014 ore 14.00 Salone d’onore - Castello del Valentino Politecnico d...
Norme tecniche, le novità per il settore del calcestruzzo
La tanto attesa approvazione della revisione delle Norme tecniche per le costruzioni ha suscitato re...
Il Serraglio delle Meraviglie
Il mosaico romano di Lod alla Fondazione Giorgio Cini. La Fondazione Giorgio Cini prese...
ANCE: EDILIZIA, SEGNALI POSITIVI DA CREDITO E OCCUPAZIONE MA LA RIPRESA NON CI SARÀ PRIMA DEL 2016
Il settore delle costruzioni mostra alcuni segnali di risveglio in Veneto, sebbene resti ancora lo...
Il linguaggio delle strutture. La scuola italiana di ingegneria
Al Politecnico di Bari la storia dell’ingegneria strutturale in Italia sarà ripercorsa nel corso di ...

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.