Lo spazio pubblico ai tempi della crisi: “Viaggio nei comuni delle buone pratiche”

FacebookTwitterGoogle+TumblrLinkedInPinterestEmailGoogle GmailWhatsAppCondividi

Call for practices

All’appuntamento dellla seconda edizione della Biennale del 2013 si vuole giungere attraversando il territorio nazionale, coinvolgendo più attori in un processo di ricerca e confronto e individuando le città che più si sono distinte nell’attivazione di politiche pubbliche virtuose per lo spazio pubblico, nelle diverse dimensioni che questo concetto sottende, con particolare attenzione al ruolo che le politiche dello spazio pubblico possono giocare in un contesto di crisi economica e restringimento delle risorse.
I soggetti promotori del percorso sono l’INU e l’ANCI (Associazione Nazionale Comuni Italiani), con il supporto di Cittalia-Fondazione ANCI Ricerche e Labsus-Laboratorio per la Sussidiarietà. Si prevede la realizzazione di laboratori tematici di approfondimento da svolgersi entro marzo 2013. Nel rispondere alla call, i Comuni potranno selezionare un tema tra i 12 proposti (per approfondimento si veda il programma di lavoro), con la facoltà di proporre eventuali integrazioni tra gli stessi temi purché emerga il tema principale. Temi:

1. Capire cos’è oggi lo spazio pubblico.
2. La città per tutti: accessibilità, mobilità e sicurezza.
3. Spazi urbani e inclusione sociale.
4. Una casa e uno spazio urbano per tutti.
5. La biblioteca pubblica come piazza del sapere.
6. Il web e lo spazio urbano virtuale.
7. Il governo condiviso degli spazi e dei beni comuni urbani.
8. Governare lo spazio urbano attivando reti di relazione.
9. Finanziare lo spazio pubblico.

A questi temi se ne aggiungono tre che sono da tempo oggetto di studio e sperimentazione urbanistica, architettonica, amministrativa:

10. Gli spazi pubblici nei centri storici.
11. Gli spazi pubblici nella città diffusa.
12. Gli spazi pubblici nella città ecologica.

I Comuni interessati a ospitare uno dei laboratori o partecipare ad essi sono invitati a rispondere a questa call entro e non oltre il 15 giugno 2012.

Articoli correlati
Linea di Confine per la Fotografia Contemporanea. Talking about Photobooks
Nuovi acquisti e rarità, alcuni fra i “best of 2011” secondo Photo-eye, saranno oggetto della nuova ...
Analisi del territorio e perequazione urbanistica
Nella sala convegni di Confindustria Bari l’incontro di approfondimento sulle opportunità della pere...
CERSAIE 2013 - 872 ESPOSITORI GIÀ PRENOTATI, UN TERZO DALL'ESTERO
L'internazionalizzazione della fiera favorita, per il secondo anno, anche dal progetto Cersaie Busin...
Storie in discreto disordine. Architetture immaginarie e luoghi della memoria collettiva
Mostra di fotomontaggi e opere di Antonio Labalestra A cura di Caterina Rinaldo Martedì 10 dicem...
Le terrain vague
LE TERRAIN VAGUE  La fotografia interpreta il territorio a cura di Francesco Selicato....
Confindustria Ceramica presenta, a Sassuolo, "Il manifesto per il distretto della ceramica"...
L’industria ceramica, con le sue imprese piccole e grandi e con l’indotto generato, è la spina dorsa...
Progettare dall'ecosistema. Una lectio di Alberto Magnaghi su codici genetici e statuti del territor...
Venerdì 19 Dicembre 2014, ore 17,00,  presso la Biblioteca Finia in piazza Notar Domenico a Gravina ...
Urbanistica a Bari: prove di partecipazione
Dal suo insediamento avvenuto nel giugno 2015 l’amministrazione comunale di Bari ha fondato buona pa...
Una nuova stella sulla Königsallee, firmata Daniel Libeskind
Firmato dall'archistar statunitense Daniel Libeskind, il Kö-Bogen I fissa nuovi standard per la rige...

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.