Politecnico di Bari, motore scientifico con lo sguardo ad Est

FacebookTwitterGoogle+TumblrLinkedInPinterestEmailGoogle GmailWhatsAppCondividi

Bari, 24 maggio 2012 – Vocazione internazionale, sguardo all’Europa dell’Est sotto la guida dell’Unione Europea. Il Politecnico di Bari sarà principale artefice e motore scientifico di un progetto finanziato dall’Unione Europea per un importo pari a 800.000,00 mila euro, che mira a individuare metodologie e analisi per la rivitalizzazione e l’ integrazione di piccoli centri storici.

Gli attori del progetto sono, ATU (Associazione per la trasformazione urbana) di Bucarest (Romania), ARMECAS (Associazione armena di ecoturismo) di Tavush (Armenia), ACTIE (Agenzia di cooperazione transfrontaliera per l’integrazione europea) di Cahul (Moldavia) e il Politecnico di Bari che si avvarrà delle competenze scientifiche del Dipartimento di Scienze dell’Ingegneria Civile e per l’Architettura. Il gruppo di lavoro del Politecnico barese sarà costituito dal prof. Francesco Selicato, prorettore e coordinatore, dall’ ing. Francesco Rotondo, dall’ ing. Pierangela Loconte e dall’ing. arch. Claudia Piscitelli.

Il progetto ha individuato tre casi studio sui quali la ricerca produrrà altrettanti progetti-pilota: Sibiu County, Romania, Dilijan, Tavush Region, Armenia, Cahul County, Moldavia.  L’intento è quello di perseguire alcuni obiettivi specifici come il rafforzamento dei centri storici minori e dei sistemi paesaggistici, la valorizzazione del patrimonio culturale e la connessione in rete delle esperienze e delle iniziative del partenariato orientale, l’utilizzazione di pratiche partecipative integrate di valorizzazione del patrimonio. Il progetto avrà la durata di due anni.

L’iniziativa verrà presentata domani, venerdì, 25 maggio, ore 9:30, a Santa Teresa dei Maschi, Biblioteca Provinciale di Bari (Strada Lamberti, 4), Bari.

Sono previsti gli interventi dei coordinatori scientifici del progetto italiani e stranieri e dell’Assessore all’Urbanistica della Regione Puglia, Angela Barbanente, del Rettore del Politecnico di Bari, Nicola Costantino, del vice Presidente della Provincia di Bari, Trifone Altieri.

Articoli correlati
PROSPETTIVE VARIABILI De/Generazioni della fotografia Italiana Contemporanea
PRIMO FORUM NAZIONALE SU FOTOGRAFIA E TERRITORIO a cura di Andrea Botto e Alessandro Cirillo Il ...
Inaugurazione Mostra Fotografica 10 anni di "Corigliano Calabro Fotografia"
In mostra immagini a cura di Valeria Moreschi e Cosmo Laera: GABRIELE BASILICO GIANNI BERENGO GARDI...
Una mostra per raccontare la città
Lunedì 8 aprile 2013 alle 19,30, presso la Galleria Spazio Giovani in via Venezia 41 a Bari, si inau...
Lina Bo Bardi, Together
Giovedì 4 settembre 2014, a partire dalle 19 si inaugurerà, presso la Triennale di Milano, la mostra...
SAIE RINASCE DAI 50 ANNI CON UNA EDIZIONE DA RECORD
VISITATORI CRESCIUTI DEL 18% E TRIPLICATI I VISITATORI ESTERI. 9.000 PROFESSIONISTI AI CORSI DI FORM...
Un ponte tra la natura di Asiago e il cuore di Milano
La Rigoni di Asiago sostiene il 50^ Progetto di Fondaco: Il Restauro dell'Atrio dei Gesuiti del Pal...
Rifare paesaggi. Quattro architetti propongono la loro idea di città
Quattro architetti e paesaggisti di Lisbona, titolari degli studi più noti a livello internazional...
Cersaie presenta l’Experimental Architectural Practice di Raumlabor Berlin
Giovedì 1° ottobre riflettori puntati sull’architetto tedesco Markus Bader. Un lavoro nuovo e di for...
ARDUINO CANTAFORA | ALESSANDRO MENDINI. Cose, Case, Città
Antonio Colombo Arte Contemporanea è lieta di presentare Cose, Case, Città, doppia personale di Ar...

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.