Politecnico di Bari, motore scientifico con lo sguardo ad Est

FacebookTwitterGoogle+TumblrLinkedInPinterestEmailGoogle GmailWhatsAppCondividi

Bari, 24 maggio 2012 – Vocazione internazionale, sguardo all’Europa dell’Est sotto la guida dell’Unione Europea. Il Politecnico di Bari sarà principale artefice e motore scientifico di un progetto finanziato dall’Unione Europea per un importo pari a 800.000,00 mila euro, che mira a individuare metodologie e analisi per la rivitalizzazione e l’ integrazione di piccoli centri storici.

Gli attori del progetto sono, ATU (Associazione per la trasformazione urbana) di Bucarest (Romania), ARMECAS (Associazione armena di ecoturismo) di Tavush (Armenia), ACTIE (Agenzia di cooperazione transfrontaliera per l’integrazione europea) di Cahul (Moldavia) e il Politecnico di Bari che si avvarrà delle competenze scientifiche del Dipartimento di Scienze dell’Ingegneria Civile e per l’Architettura. Il gruppo di lavoro del Politecnico barese sarà costituito dal prof. Francesco Selicato, prorettore e coordinatore, dall’ ing. Francesco Rotondo, dall’ ing. Pierangela Loconte e dall’ing. arch. Claudia Piscitelli.

Il progetto ha individuato tre casi studio sui quali la ricerca produrrà altrettanti progetti-pilota: Sibiu County, Romania, Dilijan, Tavush Region, Armenia, Cahul County, Moldavia.  L’intento è quello di perseguire alcuni obiettivi specifici come il rafforzamento dei centri storici minori e dei sistemi paesaggistici, la valorizzazione del patrimonio culturale e la connessione in rete delle esperienze e delle iniziative del partenariato orientale, l’utilizzazione di pratiche partecipative integrate di valorizzazione del patrimonio. Il progetto avrà la durata di due anni.

L’iniziativa verrà presentata domani, venerdì, 25 maggio, ore 9:30, a Santa Teresa dei Maschi, Biblioteca Provinciale di Bari (Strada Lamberti, 4), Bari.

Sono previsti gli interventi dei coordinatori scientifici del progetto italiani e stranieri e dell’Assessore all’Urbanistica della Regione Puglia, Angela Barbanente, del Rettore del Politecnico di Bari, Nicola Costantino, del vice Presidente della Provincia di Bari, Trifone Altieri.

Articoli correlati
Lo spazio pubblico ai tempi della crisi: "Viaggio nei comuni delle buone pratiche"
Call for practices All’appuntamento dellla seconda edizione della Biennale del 2013 si vuole giun...
L'architettura della città di Padova
Spesso la fotografia è l'unico modo per conoscere l'architettura scrive Cinzia Simione nel suo, &quo...
L’arte e l’architettura si incontrano per raccontare la storica conquista dell’acqua in Puglia
Domani, venerdì 22 febbraio, alle ore 18.00, nel Palazzo dell’Acquedotto Pugliese a Bari, in Via C...
Musei e sostenibilità
L’ANMLI organizza un seminario per discutere su come affrontare la sfida Sabato 23 marzo, ore 9.30 ...
Energie rinnovabili e climatizzazione invernale
Venerdì 3 maggio 2013, presso la Sala Convegni Universus CSEI, si svolgerà il seminario tecnico, Nor...
Concorso internazionale di progettazione con strutture in legno. In palio oltre novemila euro
Marlegno Prefabricated Wooden Buildings, in collaborazione con l’Ordine degli Architetti di Bergamo,...
Tomaso Buzzi alla Venini
Una mostra che celebra il gusto italiano degli anni trenta nelle opere in vetro del celebre architet...
I Nuclei di Manutenzione Edile, una risorsa per la logistica di supporto della Marina
Già attivi dai primi mesi del 2014, hanno raggiunto la piena operatività nel 2015 e oggi dispongono ...
EDILIZIA E CANTIERI: FEDERCOSTRUZIONI CON VERONAFIERE PER IL RILANCIO DEL COMPARTO
Iniziative congiunte in vista della 30ª edizione del salone fieristico su macchine movimento terra, ...

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.