ASTALDI SI AGGIUDICA L’ANELLO AUTOSTRADALE DI SAN PIETROBURGO IN RUSSIA

FacebookTwitterGoogle+TumblrLinkedInPinterestEmailGoogle GmailWhatsAppCondividi

Il valore del contratto di costruzione dell’opera è pari a EUR 2,2 miliardi.

Astaldi, in joint venture al 50% con la società di costruzione turca IC Ictas, ha firmato in Russia il contratto di costruzione per la realizzazione della tratta di completamento del WHSD (Western High-Speed Diameter), l’anello autostradale della Città di San Pietroburgo.

La firma del contratto di EPC (Engineering, Procurement, Construction) di Astaldi segue il perfezionamento del contratto in PPP (Public-Private Partnership) tra il Consorzio Northern Capital Highway (NCH) ela Città di San Pietroburgo per la costruzione della suddetta tratta e la successiva gestione dell’intera opera. Il Consorzio NCH è costituito da VTB Capital e Gazprombank, rispettivamente secondo e terzo Istituto di credito più importante in Russia.

Il WHSD è il contratto PPP più significativo a oggi sviluppato in Russia e rappresenta un’opera di rilevanza

strategica per il sistema dei trasporti della Città di San Pietroburgo, oltre che dell’intero Paese.

Questo tratto autostradale avrà la funzione di evitare il passaggio del traffico dei mezzi pesanti all’interno della città e provenienti dal porto e diretti nell’entroterra.

 Il contratto di costruzione assegnato all’Astaldi prevede la progettazione e l’esecuzione di tutte le opere necessarie alla realizzazione di12 chilometri, corrispondenti alla tratta tecnicamente più complessa del collegamento, per la chiusura dell’anello sul fronte mare. Anche le condizioni ambientali amplieranno le difficoltà logistiche per il lungo inverno siberiano con temperature che raggiungono anche i-30°Ccon l’impossibilità di lavorare all’aperto e in mare per la coltre di ghiaccio che blocca ogni attività di navigazione lungo i canali e il porto cittadino.

Si prevede l’avvio dei lavori nel prossimo mese di ottobre, con una durata prevista pari a 36 mesi.

Il Gruppo Astaldi opera da circa un anno a San Pietroburgo, dove è già impegnato nella realizzazione del Nuovo Terminal Internazionale dell’Aeroporto “Pulkovo”, del valore complessivo pari a EUR 700 milioni, che si

prevede venga completato entro i prossimi due anni.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Ing. Mario MANCINI – ASTALDI SpA

Articoli correlati
Premio Apulia 2012
Il 18 settembre 2012, presso l’ex Palazzo delle Poste di Piazza Cesare Battisti a Bari, si terrà la ...
Assicurazione professionale: le FAQ
Il Centro Studi del Cni ha deciso di aprire una sezione dedicata alle FAQ riguardante il tema dell'a...
Le terrain vague
LE TERRAIN VAGUE  La fotografia interpreta il territorio a cura di Francesco Selicato....
Prevedere le frane: le tecnologie del Cnr
L’Istituto di ricerca per la protezione idrogeologica (Irpi) del Consiglio nazionale delle ricerche ...
Riduzione di CO2 e materiali sostenibili. McDonald’s ottiene la certificazione CasaClima Nature
Milano, 6 ottobre 2014 – Riduzione delle emissioni di CO2, risparmio di acqua e di cellulosa, nuovi ...
Ecomuseo della Valle d'Itria diventa di interesse regionale
Assessore Barbanente: "Così si valorizza la memoria storica, l’identità collettiva e il patrimo...
Bolzano, Stahlbau Picher riceve il Presidente del Consiglio Matteo Renzi
Il Presidente del Consiglio Matteo Renzi, accompagnato dal Presidente della Provincia autonoma di Bo...
I giunti nelle strutture in acciaio: considerazioni sulla classificazione dei collegamenti
Nell’ambito delle opere in carpenteria metallica, un collegamento può essere definito come un insiem...
PRIMO SEMESTRE 2015, INDUSTRIA LAPIDEA ITALIANA A TUTTO EXPORT: SFIORA 1,6 MILIARDI DI EURO, TRA M...
Al via mercoledì 30 settembre, a Veronafiere, la 50ª edizione di Marmomacc, salone internazionale di...

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.