Ance Lazio, Petrucci confermato presidente

FacebookTwitterGoogle+TumblrLinkedInPinterestEmailGoogle GmailWhatsAppCondividi

Eletto anche il nuovo direttivo, composto da tre vicepresidenti

Roma 1 agosto 2012 – Stefano Petrucci si conferma alla guida dell’Ance Lazio, l’associazione dei costruttori che rappresenta sedicimila imprese a livello regionale. Alla scadenza del primo mandato triennale, il Consiglio Generale gli ha rinnovato oggi la fiducia per il periodo 2012-2015. La decisione arriva in un momento particolarmente difficile per il settore e testimonia la volontà di proseguire lungo il percorso intrapreso in questi anni.

“Il mercato delle costruzioni sta vivendo una crisi epocale, che ha ridotto di un quinto il volume degli investimenti in termini reali, e quindi al netto dell’inflazione, nel solo quadriennio 2008-2011. In queste circostanze il ruolo dell’Associazione è quello di rimanere vicina agli imprenditori che si trovano sempre più in difficoltà, rappresentando le loro istanze presso la Pubblica Amministrazione e nel confronto con le banche, che rappresentano i due veri nodi cruciali per il comparto – dichiara Petrucci -. Ad oggi, grazie ad un approccio aperto al dialogo, abbiamo fatto importanti passi avanti con l’approvazione di strumenti importanti quali il Piano Casa e regionale.”

“In questo momento di grave crisi l’impegno associativo è particolarmente orientato alla ricostruzione di un mercato delle opere pubbliche più equilibrato, che tenga conto di un sistema produttivo formato da imprese strutturate di medie e piccole dimensioni. Così come intendiamo intervenire ad ogni livello sulla questione dei crediti delle aziende nei confronti della Pubblica Amministrazione, insistendo, come già ottenuto a livello regionale, sulla cessione pro soluto.” conclude Petrucci.

Classe 1953, Stefano Petrucci è amministratore unico dell’impresa familiare Sarfo appalti e costruzioni Srl, nata più di cinquant’anni fa e attiva sia nel settore pubblico che in quello privato. È membro del Comitato di Presidenza dell’ANCE, componente del Consiglio Direttivo e invitato permanente nella Giunta dell’Acer (Ance Roma), nonché presidente del Consorzio Co.Re.Tus. (Consorzio Recupero Tuscolano). Dal 1992 al 2000 è stato componente Consiglio di amministrazione dell’Isveur (Istituto Per Lo Sviluppo Edilizio Urbanistico).

Il Consiglio Generale di Ance Lazio ha inoltre nominato vice presidente vicario Domenico Paglia, presidente di Ance Frosinone e vicepresidenti Domenico Merlani, Presidente di Ance Viterbo e Giorgio Perotti, Presidente di Ance Rieti. Alla carica di tesoriere è stato poi designato Stefano Berardelli indicato da Ance Roma, mentre alla carica di presidente del Comitato Regionale Piccole Imprese del Lazio Angela Visca, Vicepresidente di Ance Latina.

 

Articoli correlati
Recupero della bellezza e crescita felice. Grottaglie città virtuosa
L’idea di far sviluppare una capacità del territorio “tutto” in modo che l’invisibile possa diventar...
Denis Diderot: Prospectus dell'Encyclopédie
L’evento rappresenta il Preludio alle celebrazioni dell’Anno Diderottiano che si terranno nel 2013 a...
Vincolo paesaggistico sui quartieri cittadini
La Regione  Puglia (BUR 115 del 2/8/2012) ha pubblicato  la  determinazione 425 per l' apposizione d...
La persistenza della memoria
Azione Universitaria Politecnico organizza un incontro con l'architetto Antonio Labalestra dal tema,...
“DENSITA’ IN_MATERIALI” A PALAZZO VERNAZZA DI LECCE
Nelle sale al piano terra del cinquecentesco Palazzo Vernazza, splendidamente recuperato nel centro ...
Architectura ficta, una lectio sull’architettura rappresentata
Sabato 14 dicembre 2013 alle 18,30, nell’ ambito delle iniziative collaterali alla mostra “Storie ...
SEU sistemi di efficienza dell’utenza
Strumento per rendere competitive le fonti alternative. Lo stato dell’arte. Il chilometro zero è la ...
Casa Capriata, il progetto di Carlo Mollino, diventa realtà
Dal progetto di Casa Capriata del grande architetto torinese è nato il rifugio montano che il Comune...
L'IMPEGNO DELLA TRADIZIONE. GIORNATE DI STUDIO IN ONORE DI ROBERTO GABETTI
Roberto Gabetti (29 novembre 1925 – 5 dicembre 2000), laureato e docente del Politecnico di Torino...

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.