La carta di identità degli edifici

FacebookTwitterGoogle+TumblrLinkedInPinterestEmailGoogle GmailWhatsAppCondividi

Mettere in sicurezza il territorio, le famiglie e il comparto

MADE e Federcostruzioni lanciano la CIE, la carta di identità degli edifici

Una Carta di Identità degli Edifici – CIE – è la proposta di MADE expo e Federcostruzioni per rilanciare il sistema delle costruzioni e mettere in sicurezza gli edifici. Sono queste, infatti, le priorità di MADE expo e dell’intera filiera edile. Un piano di assoluta necessità, legato da un lato alle emergenze sismiche, dall’altro al bisogno di adeguare gli edifici alle norme attuali legate all’efficienza e alla valorizzazione degli edifici. Riqualificazione urbana e piano città sono gli strumenti su cui lavorare per sostenere un processo di crescita economica e sociale del sistema Paese.

Concentrare una parte consistente delle risorse pubbliche disponibili e avviare un processo virtuoso di incentivazione nei confronti delle famiglie e delle imprese affinché investano nella riqualificazione e nella messa in sicurezza del patrimonio immobiliare diventa essenziale per dare vita a un nuovo orizzonte. MADE expo e Federcostruzioni credono fortemente in una politica fiscale diversificata che premi i proprietari di immobili dotati di caratteristiche strutturali antisismiche e che presentano una valutazione certa sul piano dei consumi energetici.

“Riconoscere un valore a chi investe in questi due campi, sicurezza e risparmio energetico, un valore che si concretizza in una riduzione della pressione fiscale può condurre il Paese a fare un salto di civiltà che è mancato in questi decenni”, dichiara Andrea Negri, presidente di MADE eventi srl.

Per attuare concretamente le misure necessarie in materia di sicurezza, prevenzione, efficienza diventa essenziale dotarsi di uno strumento trasparente ed identificativo che possa attestare le caratteristiche di ogni edificio. Diventa necessario operare, anche in linea con il piano di digitalizzazione del sistema informativo del Paese, attraverso una vera e propria Carta di Identità – CIE che contenga tutte le informazioni utili per valutare la qualità e la sostenibilità dell’immobile di riferimento. Sulla CIE verranno inoltre indicate le necessarie certificazioni energetiche per portare l’edificio a rispondere alle richieste di riduzione dei consumi e delle emissioni.

Oltre a supportare questa proposta, essenziale per promuovere un nuovo concetto di gestione del patrimonio immobiliare, MADE expo lavora per sostenere l’utilizzo di tecnologie innovative e di materiali altamente performanti per sviluppare progetti di riqualificazione e di costruzioni sicure. Da un lato MADE expo si impegna quindi in un’opera di sensibilizzazione verso amministratori pubblici e imprese per sostenere la rivalorizzazione del patrimonio immobiliare attraverso incentivi e iniziative che possano sgravare e agevolare la ristrutturazione di edifici, dall’altro per formare personale qualificato in grado di rispondere alle nuove sfide del costruire sostenibile e sicuro e fronteggiare il cambiamento già in atto.

Articoli correlati
Un interessante dettaglio costruttivo
Un interessante particolare di tecnica costruttiva muraria è evidenziato da questo framm...
COME LIBERARSI DAI COSTI DEI SOFTWARE PER LA PROGETTAZIONE
Aghape Ambiente aderisce al progetto Software libero per l’Architettura e mette a disposizione la re...
EDILIZIA: FEDERCOSTRUZIONI, SISTEMA AL COLLASSO LA CRISI NON SI ARRESTA
22/05/2013 - comunicato 19 trimestri consecutivi di calo della produzione nelle costruzioni e quasi...
Paola De Pietri, seccoumidofuoco. Una ricerca sulla realtà produttiva del settore ceramico
Bologna, CERSAIE - 23 - 27 Settembre 2013  In occasione del CERSAIE 2013 è allestita in anteprima n...
Concorso internazionale di progettazione con strutture in legno. In palio oltre novemila euro
Marlegno Prefabricated Wooden Buildings, in collaborazione con l’Ordine degli Architetti di Bergamo,...
SAIE RINASCE DAI 50 ANNI CON UNA EDIZIONE DA RECORD
VISITATORI CRESCIUTI DEL 18% E TRIPLICATI I VISITATORI ESTERI. 9.000 PROFESSIONISTI AI CORSI DI FORM...
Norme tecniche, le novità per il settore del calcestruzzo
La tanto attesa approvazione della revisione delle Norme tecniche per le costruzioni ha suscitato re...
Cantiere Italia: ristrutturare 1500 abitazioni al giorno per rispettare il piano strategico dell’UE
L’osservatorio Saie fotografa il mercato potenziale e con SAIE SMART HOUSE (BolognaFiere 14 – 17 Ott...
Tavola rotonda: la new economy dell'immobiliare
La sfida decennale per la ripresa economica, il recupero edilizio e la tutela ambientale. &nb...

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.