Progetti in UAE: YAS Water World entra nella fase finale di completamento

FacebookTwitterGoogle+TumblrLinkedInPinterestEmailGoogle GmailWhatsAppCondividi

.

di Ing. Mario MANCINI – Astaldi S.p.A.

I lavori di costruzione di Yas Water World in Abu Dhabi, il 5° parco acquatico degli Emirati, sono giunti nella fase finale di completamento, stimato con un 91% di realizzato. Collocato sull’isola di Yas, si estende su un’area di 15 ettari, è adiacente al Parco Ferrari, caratteristica costruzione dal tetto rosso con lo stemma della casa di Maranello e alla pista di Formula 1 “Yas Marine Circuit”.

Questo parco acquatico, sviluppato dall’iniziativa di Aldar Properties, è stato progettato dalla società inglese ATKINS e il principale contratto di costruzione affidato ad ALEC (Al Jaber L.E.G.T. Engineering & Contracting) per 164 milioni di dollari.

Mike Oswald, direttore del lavoro, confessa con orgoglio la grandezza di questo parco con 43 giostre, scivoli e attrazioni, tra cui quattro giostre di un tipo unico che non sono state mai viste in nessun altro parco acquatico al mondo e questo sarà motivo di sfida e rivalità con tutti gli altri parchi acquatici dell’intero globo.

Parte delle 1.200 tonnellate di acciaio è andata nella costruzione della “perla”, simbolo e distintivo dello sviluppo di un popolo, gli appaltatori hanno realizzato 50.000 m2 di lavori in roccia sull’area del parco.

La cultura emiratina ha giocato un importante ruolo nel progetto del parco.  Il tema principale è centrato intorno al dirupo su cui si erge la perla, una radicata e storica tradizione culturale che ricorda i tempi in cui i pescatori del posto vivevano con la pesca di perle immergendosi per mesi durante la bella stagione nelle acque del Golfo Persico.

Il parco acquatico si trova compreso nel piano di sviluppo dell’isola di Yas, dove sono previsti investimenti per circa 40 miliardi di dollari, in parte già realizzati con il circuito di Formula 1, il parco Ferrari, vari hotel di lusso ed è in posizione strategica, a 10 minuti di macchina dall’aeroporto internazionale di Abu Dhabi, a 30 minuti dal centro della città e a 50 minuti da Dubai. Una volta aperto al pubblico il parco acquatico sarà alimentato e metterà in circolo circa 5,6 milioni di litri d’acqua per ora. Negli Emirati esistono già altri parchi a tema come il Wild Wadi e l’Atlantis’s Aquaventure di Dubai, il Dream Aquapark di Umm Al Quwain e l’Iceland Water Park di Ras Al Khaimah.

Notizie tratte da “Construction Week” di Settembre 2012

 

 

Articoli correlati
I FOTOGRAFI E MILANO
        PRIMA VISIONE 2011 I FOTOGRAFI E MILANO ...
NUOVO CONTO ENERGIA TERMICO
focus sui nuovi incentivi con il Ministero dello Sviluppo Economico All’indomani dell’entrata in v...
RIGENERARE ITALIA - CONVEGNO AUDIS PER PRESENTARE IL "DOCUMENTO SULLA RIGENERAZIONE URBANA"...
Appuntamento a Modena con le principali associazioni italiane per inquadrare il futuro delle città i...
Formedil: sostenibilità e innovazione per far ripartire le costruzioni
La formazione come modello di nuovi percorsi conoscitivi Giovanni Carapella interviene alla present...
Centro Natatorio Cascade. Discrezione nel paesaggio
Benessere e tecnologia trasparente nel cuore della Val di Tures. Oasi di benessere e meta del turism...
Progetto residenziale di nuova abitazione. Semplicità minimalista ed elementi ricercati
Situata a Castelfranco Veneto, questa nuova abitazione seduce con la sua bellezza giocata su un’eleg...
Osmosi continua, tra modernità e paesaggio
Situata sulla costa croata, questa residenza moderna è caratterizzata da volumi squadrati e da linee...
Vanke Metropolis 79. L’architettura neoclassica di Robert Stern ad Hangzhou, città che ospiterà il p...
Grazie alla sapienza di un archistar americana d’eccezione, il colosso del real estate cinese Vanke ...
LIGHT SURFACES con FAB Architectural Bureau Berlino
Domani, 7 ottobre 2015, FAB Architectural Bureau Berlino, la nuova galleria showroom di Fiandre, Ari...

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.