Squinzi in Giunta per sostenere i prefabbricatori italiani

FacebookTwitterGoogle+TumblrLinkedInPinterestEmailGoogle GmailWhatsAppCondividi

Il 18 gennaio ASSOBETON, l’Associazione Nazionale Industrie Manufatti Cementizi aderente a Confindustria, si è riunita in Giunta a Bologna per discutere della grave situazione in cui si trova il comparto. Ospite d’eccezione Giorgio Squinzi, Presidente di Confindustria.

(Milano) – Il settore delle costruzioni sta subendo da ormai troppo tempo gli effetti devastanti della crisi economica e dell’assenza di ascolto da parte delle Istituzioni. Il comparto dell’edilizia industrializzata in calcestruzzo, che Assobeton rappresenta, ha perso in 4 anni circa il 60% del valore di mercato e molte aziende sono già state costrette a chiudere.

Ad ogni Giunta – afferma il Presidente di Assobeton, Renzo Bulloporto all’attenzione dei colleghi notizie di chiusura per crisi o fallimento di 5-10 aziende per volta; un segno tangibile che la crisi è tutt’altro che alle spalle e che col passare del tempo riuscire a stare sul mercato per i nostri imprenditori è sempre più difficile.

La presenza di Squinzi alla Giunta dimostra la vicinanza e l’attenzione di Confindustria verso le reali problematiche del comparto che chiede a gran voce l’attuazione da parte del futuro Governo di provvedimenti urgenti per stimolare la crescita e riattivare gli investimenti nel settore delle costruzioni.

Inoltre, come già dichiarato in diverse occasioni, l’edilizia industrializzata in calcestruzzo patisce il ritardo dei pagamenti della Pubblica Amministrazione, il problema del credito pregresso e l’iniqua applicazione di tasse quali l’IMU e la ex TARSU. I Prefabbricatori chiedono anche misure per una burocrazia più snella e tempi più celeri per la giustizia.

Il Presidente di Confindustria, Giorgio Squinzi, ha recepito le problematiche degli imprenditori, rinnovando il suo personale impegno a dar voce a un settore chiave per la ripresa economica del Sistema Paese. Dobbiamo uscire dalle secche dell’attuale situazione economica e invertire la rotta, rimettendo velocemente in moto il Paese. Per questo abbiamo messo a punto un documento di proposte indirizzate alle forze politiche in vista della prossima legislatura – spiega Squinzi – crescita e lavoro sono i nostri obiettivi: è di massima urgenza raggiungere un aumento stabile del Pil di almeno il 2% annuo, tagliare il debito pubblico dall’attuale 124% al 100%. E riportare, nell’economia del Paese, il peso del settore manifatturiero al 20% del Pil (ad oggi si attesta al 16,3), nei cinque anni di legislatura, prima del 2020 fissato dall’Europa. Deve essere chiaro a tutti che se non rimettiamo al centro dell’attenzione delle forze politiche e sociali il manifatturiero, vera vocazione del nostro Paese, non saremo in grado di far ripartire né la crescita, né l’occupazione.

Articoli correlati
Il verde e la riqualificazione degli spazi pubblici
Nell'ambito della manifestazione Primavera Mediterranea - Architettura verde città, che si è svolta ...
Premio Apulia 2011 alla Biennale di Venezia
Il 9 novembre 2012, alle ore 15, presso il Padiglione Italia della Biennale di Architettura di Venez...
La città senza filtro, una conversazione con Antonio Labalestra
Sabato 13 aprile 2013 alle 19,00, presso la Galleria Spazio Giovani in via Venezia 41 a Bari, l’arch...
LE “ETA’ DEL FERRO” AL GHERKIN BUILDING DI LONDRA
L’arte del metallo di Daniele Dell’Angelo Custode, dal 6 al 30 maggio, nella City londinese.  a cur...
Living Architectures. Rem Koolhaas, Richard Meier, Frank Gehry, Renzo Piano, Herzog & De Meuron:...
LIVING ARCHITECTURES MARATHON è il tour che dal 27 giugno al 20 settembre 2013 presenterà al pubblic...
SEU sistemi di efficienza dell’utenza
Strumento per rendere competitive le fonti alternative. Lo stato dell’arte. Il chilometro zero è la ...
Glass Tea House Mondrian by Hiroshi Sugimoto
L’artista giapponese Hiroshi Sugimoto realizza la sua prima opera architettonica a Venezia sull’Isol...
SAIE Smart House 2015: Ecco i vincitori dei premi che valorizzano le competenze dei professionisti d...
Premio RI.U.SO., Premio EdilTrophy, Premio Carrell Trophy, Premio Gruista dell’anno 2015. Bolog...
EDILIZIA E CANTIERI: FEDERCOSTRUZIONI CON VERONAFIERE PER IL RILANCIO DEL COMPARTO
Iniziative congiunte in vista della 30ª edizione del salone fieristico su macchine movimento terra, ...

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.