Istanbul – Napoli – Milano – Brescia: le ultime realizzazioni Metro

FacebookTwitterGoogle+TumblrLinkedInPinterestEmailGoogle GmailWhatsAppCondividi

di Ing. Mario MANCINI – Astaldi Spa

Uno dei “core business” di Astaldi è “l’underground”, ovvero le linee metropolitane.

Stiamo realizzando una serie di Metro in varie città, in Italia e all’estero e l’ultima inaugurazione è di domenica 10 febbraio a Milano, la nuova M5, la linea lilla accolta con un sorprendente entusiasmo dalla cittadinanza.   Negli ultimi mesi si sono avuti una serie di eventi che hanno portato alla consegna di ben 4 linee metropolitane in diverse città.

Vediamole nel dettaglio:

ISTANBUL – Linea Kadiköy-Kartal-Kaynarca

Questa linea si sviluppa nella parte asiatica di Istanbul per 26,9 km con 19 stazioni.

E’ stata inaugurata il 17.08.2012 dal Primo Ministro Recep Tayyip Erdogan e dal Sindaco della città Kadir Topbas con una spesa di circa 1,6 miliardi di dollari.   Inizialmente il tratto aperto al pubblico arriva sino a Kartal con 16 stazione percorse in 32 minuti.

NAPOLI – Linea 1 – Stazione Toledo

La stazione Toledo della linea 1 della Metropolitana di Napoli si trova nel quartiere S. Giuseppe ed è una stazione profonda, scende a 45 metri sotto il livello stradale.    Inaugurata il 17.09.2012.

Il Daily Telegraph l’ha definita la stazione più impressionante d’Europa, descritta come la più bella, precede la Komsomolskaya di Mosca e la Solna di Stoccolma.   Progettata dall’arch. Catalano Oscar Tusquet Blanca con una diversità di colori che distinguono la parte color sabbia del tufo al di sopra del livello del mare dalla parte blu immersa nella falda.  Nello scavo della stazione sono stati ritrovati numerosi reperti archeologici risalenti anche al periodo paleolitico e neolitico, nonché le mura aragonesi.

MILANO – Linea M5 (lilla)

E’ stata inaugurata domenica 10 febbraio nella tratta da Bignami a Zara, 4,1 km e 7 stazioni, in via di completamento le altre 2 stazioni di Isola e Garibaldi FS con apertura a dicembre 2013, mentre i lavori di estensione sono in corso per arrivare a S. Siro entro aprile 2015 in concomitanza dell’Expo con altre 10 stazioni e 12,8 km di percorso totale.

E’ la prima linea a Milano completamente automatizzata del tipo “driverless” con doppia apertura porte in banchina e nuovi requisiti di sicurezza, con gallerie separate a canna singola e profondità compresa tra 12 e 22 metri.

BRESCIA – Linea Metro

E’ una linea automatica leggera “driverless” di 13,1 km con 17 stazioni, collegherà i quartieri a nord della città con quelli della zona sud-est, passando per il centro storico e si sviluppa parte in galleria e parte sopraelevata, sul modello dell’analoga metro di Copenhagen presa a modello.   Anche le stazioni sono nate con il concetto innovativo di portare la luce naturale in banchina dotando le coperture di ampi finestroni e lucernari ed evitando il mezzanino.  I percorsi non hanno angoli morti, sono completamente fruibili ed essenziali per accedere alle scale mobili e agli ascensori con vetrate trasparenti.   Dall’inizio dell’anno ogni domenica viene inaugurata una stazione e l’apertura ufficiale della linea è fissata per il 02.03.2013.

Le altre Metro in costruzione

Linea C di Roma, Milano M4 e M5, Bucarest, Varsavia

Linea C di Roma:  attualmente nella fase di pre-esercizio, è prevista l’inaugurazione del primo tratto della linea tra Pantano Borghese e il Parco di Centocelle (15 stazioni) entro pochi mesi e fino a Piazza Lodi (6 stazioni) entro la fine dell’anno, per il 2014 l’ultima stazione di S. Giovanni con la connessione alla Linea A.    Sono arrivati anche i nuovi finanziamenti per il tratto con altre 2 fermate fino al Colosseo per l’interconnessione alla Linea B.

Anche questa è una linea automatica “driverless”  senza macchinista a bordo con doppia apertura di porte in banchina, i convogli saranno composti da 6 vetture intercomunicanti con una capacità di 1.200 persone.

Milano M4: la nuova linea blu del tipo leggera partirà dall’aeroporto di Linate e attraverserà Milano per 15 km con 21 stazioni fino a Viale Lorenteggio con capolinea alla stazione FS di San Cristoforo, passando per il centro storico e incrociando le altre 3 linee metro a San Babila la M1 (rossa), a Sant’Ambrogio la M2 (verde), a Sforza-Policlinico la M3 (gialla).  Attualmente è prevista una prima fase da terminare entro aprile 2015 per l’Expo con il tratto da Linate alla stazione Forlanini FS, dove si interconnette al passante ferroviario incrociando le linee S5, S6 e S9.

Milano M5 prolungamento S. Siro: sempre per il 2015 in occasione dell’Expo dovrà essere completato il prolungamento della linea lilla M5 da Porta Garibaldi a S. Siro.   I lavori sono in pieno svolgimento con ben 4 TBM impegnate nello scavo delle singole gallerie per arrivare in tempo alla data prevista.   L’investimento per la realizzazione della nuova tratta comprensiva della progettazione, opere civili e tecnologiche è di 872 mln di euro con finanziamento pubblico (Ministero Infrastrutture, Comune di Milano) e di privati.

Al termine del periodo di costruzione la società Metro 5 Spa avrà la gestione della nuova tratta per 25 anni e 7 mesi.

Metro Bucarest:  un primo contratto per la progettazione e la realizzazione del Lotto 1 della nuova linea 5 della metropolitana di Bucarest del valore complessivo pari a 215 milioni di euro era stato aggiudicato a un pool di imprese in cui Astaldi è leader (39%) insieme alla spagnola FCC e a due imprese locali.

Il contratto prevede la progettazione e la realizzazione delle sole opere strutturali relative a 6 km di nuova linea metropolitana sviluppata tutta in sotterraneo da eseguire con TBM lungo la tratta Drumul Taberei-Pantelimon, con 9 stazioni.  Un secondo contratto per la progettazione e la realizzazione della linea 4 per il tratto tra Parc Bazilescu e Straulesti, del valore complessivo di 164 milioni di euro è stato aggiudicato all’Astaldi, leader al 40% della Joint Venture.   La committente è Metrorex S.A., l’azienda che gestisce le linee metropolitane di Bucarest, dipende dal Ministero dei Trasporti e delle infrastrutture locale.  Il progetto avrà la durata di 30 mesi, con lavori iniziati nel 2012. Il contratto inoltre prevede la costruzione di 2 stazioni e di un deposito con terminal intermodale.   La nuova linea metropolitana sarà lunga circa 2 km.

Metro Varsavia:   il contratto per la realizzazione della tratta centrale della nuova metro di Varsavia, in Polonia, del valore di 750 milioni di euro è stato aggiudicato nel 2009. La consegna delle opere alla Municipalità di Varsavia è prevista per la fine dell’anno.   Questo lavoro prevede la progettazione e la realizzazione di circa 6 chilometri di nuova linea metropolitana, con 7 stazioni e un sottoattraversamento del fiume Vistola. Per lo scavo dei tunnel sono all’opera tre TBM.    Per realizzare l’opera il raggruppamento di imprese è costituito da Astaldi Spa, in qualità di leader del raggruppamento (45%), l’impresa polacca PBIDM (al 10%) e la società turca Gulermak (al 45%), con la quale Astaldi  ha già realizzato la nuova metropolitana di Istanbul.

Articoli correlati
TAV Bologna - Milano. Fotografia, ricerca e territorio
John Gossage, Dominique Auerbacher, William Guerrieri, Guido Guidi, Walter Niedermayr, Vittore Fossa...
Assicurazione professionale: le FAQ
Il Centro Studi del Cni ha deciso di aprire una sezione dedicata alle FAQ riguardante il tema dell'a...
Biocasa felice. Risparmio energetico e isolamento acustico nel sistema edificio-impianto
Sinergie Moderne Network conferma la sua leadership nazionale anche in occasione dei dodici ...
Le terrain vague
LE TERRAIN VAGUE  La fotografia interpreta il territorio a cura di Francesco Selicato....
Così si rompe… il David di Michelangelo
Analisi dei meccanismi di rottura del monumento eseguiti dall’Istituto di geoscienze e georisorse de...
AL 50° MARMOMACC LA PIETRA NATURALE PARLA TUTTE LE LINGUE DEL MONDO
Al via domani il più importante salone dedicato al business e alla cultura del marmo. Internazionali...
MESSNER MOUNTAIN MUSEUM CORONES: un omaggio alla bellezza materica del calcestruzzo
Zaha Hadid firma il progetto del sesto e ultimo museo della montagna voluto dall’alpinista Reinhold ...
Il sistema Easy House
Il sistema Easy House è stato scelto per essere esposto alla Triennale di Milano, presso la location...
Il linguaggio delle strutture. La scuola italiana di ingegneria
Al Politecnico di Bari la storia dell’ingegneria strutturale in Italia sarà ripercorsa nel corso di ...

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.