COME LIBERARSI DAI COSTI DEI SOFTWARE PER LA PROGETTAZIONE

FacebookTwitterGoogle+TumblrLinkedInPinterestEmailGoogle GmailWhatsAppCondividi

Aghape Ambiente aderisce al progetto Software libero per l’Architettura e mette a disposizione la registrazione del webinar dedicato ai software freeware e open source  per la progettazione

È stata necessaria una doppia edizione del webinar Software libero per la Progettazione per soddisfare tutte le richieste di partecipazione ricevute dai numerosi professionisti interessati a scoprire come liberarsi dagli ingenti costi dei software necessari per la progettazione, la modellazione ed il rendering.

 

Il webinar è stato promosso da Aghape Ambiente con la docenza di professionisti appartenenti al progetto Software libero per l’architettura,con l’obiettivo di offrire un quadro generale ed introduttivo alla cultura del software libero e open source.

 

Dalla modellazione 3D con al rendering con Kerkythea, dall’editing dell’immagine digitale e fotoritocco con Gimp alla modellazione e rendering con Blender, fino al disegno CAD 2D con DoubleCAD XT (freeware), il webinar ha presentato un ampio ventaglio di opportunità “libere” per i professionisti.

 

E per assolvere appieno alla filosofia del progetto, la registrazione del webinar è ora disponibile gratuitamente sul sito di Aghape Ambiente a questo link:

http://www.ambiente.aghape.it/it/sui-nostri-eventi/408-software-libero-disponibile-il-webinar

 

Il progetto Software libero per l’architettura è infatti un’iniziativa di utilità generale finalizzata a promuovere un vero e proprio rinnovamento culturale tra gli attori del mondo del progetto, partendo proprio da una maggiore consapevolezza informatica sui programmi “liberi”.

 

L’idea che sta alla base del software libero è garantire il libero accesso al codice del software in modo tale da permettere a chiunque di beneficiare del programma, ma anche di studiarlo e adattarlo alle proprie esigenze.

 

In un’ottica più ampia, il software libero rappresenta un modello di sviluppo – tecnologico, economico, sociale – alternativo a quello proprietario, basato sulla condivisione dei saperi e delle esperienze e finalizzato alla produzione di sistemi più efficienti, sicuri e adeguati alle reali necessità degli utenti.

Articoli correlati
Laureati over 30: chi ha davvero un atteggiamento civile?
Riceviamo e pubblichiamo da Antonella Maizza, ingegnere civile geotecnico. Vorrei sollevare l'atten...
Mostra Fotografica TIRANA FIELDS
Tirana Fields è il risultato del progetto “Cooperazione interuniversitaria italo – albanese: nuove p...
Recupero della bellezza e crescita felice. Grottaglie città virtuosa
L’idea di far sviluppare una capacità del territorio “tutto” in modo che l’invisibile possa diventar...
Riuso, restauro sostenibile, conservazione "intelligente" del patrimonio immobiliare del N...
NAPOLI 30 maggio, ore 14.00-18.00 Expo Napoli Palazzo dei Congressi Molo Angioino Staz. Mari...
Vincolo paesaggistico sui quartieri cittadini
La Regione  Puglia (BUR 115 del 2/8/2012) ha pubblicato  la  determinazione 425 per l' apposizione d...
Architettura e ceramica a Bari
Una conferenza di architettura dedicata alla ceramica promossa da Confindustria Ceramica e Cersaie...
Oltre cinquemila visitatori per la mostra dedicata ai vetri veneziani
Napoleone Martinuzzi. Venini 1925-1931  a cura di Marino Barovier 8 settembre – 1 dicembre 2013 ...
XXI Triennale International Exhibition 21st Century. Design After Design
Sabato 15 novembre 2014 l'incontro pubblico. Interventi di Andrea Branzi, Luisa Collina, Kenya Hara,...
Cersaie presenta l’Experimental Architectural Practice di Raumlabor Berlin
Giovedì 1° ottobre riflettori puntati sull’architetto tedesco Markus Bader. Un lavoro nuovo e di for...

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.