COME LIBERARSI DAI COSTI DEI SOFTWARE PER LA PROGETTAZIONE

FacebookTwitterGoogle+TumblrLinkedInPinterestEmailGoogle GmailWhatsAppCondividi

Aghape Ambiente aderisce al progetto Software libero per l’Architettura e mette a disposizione la registrazione del webinar dedicato ai software freeware e open source  per la progettazione

È stata necessaria una doppia edizione del webinar Software libero per la Progettazione per soddisfare tutte le richieste di partecipazione ricevute dai numerosi professionisti interessati a scoprire come liberarsi dagli ingenti costi dei software necessari per la progettazione, la modellazione ed il rendering.

 

Il webinar è stato promosso da Aghape Ambiente con la docenza di professionisti appartenenti al progetto Software libero per l’architettura,con l’obiettivo di offrire un quadro generale ed introduttivo alla cultura del software libero e open source.

 

Dalla modellazione 3D con al rendering con Kerkythea, dall’editing dell’immagine digitale e fotoritocco con Gimp alla modellazione e rendering con Blender, fino al disegno CAD 2D con DoubleCAD XT (freeware), il webinar ha presentato un ampio ventaglio di opportunità “libere” per i professionisti.

 

E per assolvere appieno alla filosofia del progetto, la registrazione del webinar è ora disponibile gratuitamente sul sito di Aghape Ambiente a questo link:

http://www.ambiente.aghape.it/it/sui-nostri-eventi/408-software-libero-disponibile-il-webinar

 

Il progetto Software libero per l’architettura è infatti un’iniziativa di utilità generale finalizzata a promuovere un vero e proprio rinnovamento culturale tra gli attori del mondo del progetto, partendo proprio da una maggiore consapevolezza informatica sui programmi “liberi”.

 

L’idea che sta alla base del software libero è garantire il libero accesso al codice del software in modo tale da permettere a chiunque di beneficiare del programma, ma anche di studiarlo e adattarlo alle proprie esigenze.

 

In un’ottica più ampia, il software libero rappresenta un modello di sviluppo – tecnologico, economico, sociale – alternativo a quello proprietario, basato sulla condivisione dei saperi e delle esperienze e finalizzato alla produzione di sistemi più efficienti, sicuri e adeguati alle reali necessità degli utenti.

Articoli correlati
Laureati over 30: chi ha davvero un atteggiamento civile?
Riceviamo e pubblichiamo da Antonella Maizza, ingegnere civile geotecnico. Vorrei sollevare l'atten...
Abitazioni del futuro e risparmio energetico.
Venerdì 1 giugno la presentazione in cantiere, di un prototipo di abitazione sostenibile a cura di F...
Analisi del territorio e perequazione urbanistica
Nella sala convegni di Confindustria Bari l’incontro di approfondimento sulle opportunità della pere...
VAJONT Paesaggio e architettura a cinquant'anni dal disastro
Si inaugura venerdì 4 ottobre 2013, presso la sede della Soprintendenza per i beni architettonici e ...
XXI Triennale Esposizione Internazionale 21st Century. Design after Design
La Triennale di Milano annuncia la XXI Esposizione Internazionale del 2016 dal titolo 21st century. ...
Luce e vetro per valorizzare il paesaggio senza rinunciare alla privacy
Italia – Villa Privata – Parma (PR)  Situata alle porte di Parma in un quartiere residenziale che...
La classificazione delle sezioni in acciaio secondo il D.M. 14.01.2008: condizioni di impiego delle ...
Nell’ ambito della nuova normativa italiana sulle strutture, il D.M. 14.01.2008, le sezioni in accia...
ANCE: EDILIZIA, SEGNALI POSITIVI DA CREDITO E OCCUPAZIONE MA LA RIPRESA NON CI SARÀ PRIMA DEL 2016
Il settore delle costruzioni mostra alcuni segnali di risveglio in Veneto, sebbene resti ancora lo...
Terremoto: aperta la piattaforma per l'iscrizione all'elenco speciale professionisti
Il commissario per la ricostruzione, Vasco Errani, ha emanato un avviso con il quale avvia l...

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.