IL PIANO PER LE RISTRUTTURAZIONI DELL’EDILIZIA SOCIALE OCCASIONE PER VALORIZZARE LA FILIERA ITALIANA DELLE COSTRUZIONI

FacebookTwitterGoogle+TumblrLinkedInPinterestEmailGoogle GmailWhatsAppCondividi

Federcostruzioni si candida a interlocutore privilegiato per fare del Piano per l’edilizia pubblica un esempio di eccellenza dell’edilizia sostenibile

“La ripresa del mercato immobiliare è una condizione irrinunciabile per assicurare una nuova crescita al Paese. Così come va sottolineata con soddisfazione la maggiore attenzione da parte del Governo alle esigenze abitative della popolazione, riprendendo ad occuparsi di edilizia sociale dopo averla abbandonata da moltissimi anni.”

Così Rudy Girardi, Presidente di Federcostruzioni, la federazione che riunisce le maggiori associazioni di rappresentanza delle costruzioni italiane, in vista della presentazione delle linee guida sul Piano Casa prevista nel Consiglio dei Ministri di oggi pomeriggio.

“Il provvedimento del Governo, oltre al sostegno al credito per le famiglie e incentivi all’affitto, dovrebbe contenere l’avvio di un piano di ristrutturazione del patrimonio delle Ater che può essere una grande occasione per seguire gli esempi dei principali Paesi europei, che nel processo ineluttabile a favore di un costruire sostenibile hanno sempre utilizzato programmi pubblici per applicare tecnologie e innovazioni in grado poi di trovare piena applicazione sul mercato privato. Il programma, con un finanziamento di mezzo miliardo di euro, potrebbe assumere una funzione di guida, diventare un vero e proprio laboratorio delle soluzioni costruttive prodotte dal sistema italiano delle costruzioni, tenendo conto delle diverse condizioni climatiche e delle tradizioni costruttive. Troppo spesso le nostre aziende e imprese valorizzano la propria ricerca e le proprie innovazioni all’estero invece che sul mercato interno. Il programma di riqualificazione delle case di edilizia pubblica, dandosi precisi obiettivi di sicurezza sismica e di abbattimento dei consumi energetici, in questo modo potrebbe costituire un valore aggiunto, oltre che contribuire a ridare fiato ad un settore in grande difficoltà.”

“A questo fine – aggiunge Girardi – Federcostruzioni si candida ad essere interlocutore del Ministero per sostenere questo importante approccio, mettendo a disposizione competenze e professionalità, dalla progettazione alle più indicate soluzioni costruttive, all’impiantistica, alla domotica, coinvolgendo così l’eccellenza e consentendo il raggiungimento di risultati di elevata sostenibilità energetica, ambientale ed economica.”

Per quanto poi riguarda il programma per la riqualificazione delle scuole il Presidente di Federcostruzioni auspica  una forte accelerazione “nell’attivazione di risorse stanziate da tempo per quella che è un’emergenza straordinaria che riguarda la salute e l’incolumità dei nostri figli, evitando una volta per tutte inaccettabili ritardi. Così come  ci aspettiamo che il Piano per l’edilizia scolastica diventi l’occasione per innescare un pieno coinvolgimento della filiera delle costruzioni utilizzandone le potenzialità tecnologiche e andando nella direzione di un progressivo rinnovo delle soluzioni progettuali e costruttive pienamente rispondenti alle esigenze di una didattica innovativa.”

Laura Brogialdi
Strategie & Comunicazione – ROMA

Articoli correlati
Storie e vicende urbanistiche di Madrid
Giovedì 3 maggio alle ore 10, presso l'aula Giovannnoni della Facoltà di Architettura del Politecnic...
Costruzioni industrializzate: quale futuro?
È Bologna la sede del prossimo Congresso Nazionale ASSOBETON che si terrà il 15 giugno e avrà un osp...
Mostra fotografica, San Girolamo
Sabato 2 febbraio 2013 alle 18.30 presso la Galleria Comunale Spazio Giovani (in Via Venezia, 41 a B...
Il design per i musei
Questo pomeriggio, a partire dalle 18,30, Fulvio Irace introdurrà il seminiario dedicato al rapporto...
COSTRUIRE SULLA CITTÀ ESISTENTE
Al Politecnico di Torino si fa il punto sulla riqualificazione del patrimonio costruito delle città ...
Edifici a energia quasi zero in Lombardia dal 1° gennaio 2016
L’Associazione per la tutela della finestra made in Italy saluta con soddisfazione l’anticipo al 201...
L’Italia vicina ai 300 progetti certificati LEED
Nuovo rapporto LEED in Motion Italia: US Green Building Council sul sistema di rating di bioedilizia...
LA XXVIII EDIZIONE DI RESTRUCTURA CHIUDE CON 25.000 visitatori
L'unica fiera italiana interamente dedicata a riqualificazione, recupero e ristrutturazione registra...
Il linguaggio delle strutture. La scuola italiana di ingegneria
Al Politecnico di Bari la storia dell’ingegneria strutturale in Italia sarà ripercorsa nel corso di ...

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.