L’ordine degli ingegneri e l’obbligo della formazione

FacebookTwitterGoogle+TumblrLinkedInPinterestEmailGoogle GmailWhatsAppCondividi
© Carmelo Torre

© Carmelo Torre 2014

A partire dal 1 gennaio 2014 anche gli Ingegneri sono “obbligati” a formarsi per poter esercitare la professione. Durante questi primi mesi di applicazione di tale obbligo ci si è resi conto di notevoli problematiche connesse all’aggiornamento professionale.

La prima domanda che viene posta, quando si pubblicizza un evento è: “sì, ma rilascia CFP?”  E quando la risposta è affermativa, l’afflusso di colleghi che partecipa a tali seminari o convegni è elevata, anche superiore alle aspettative.

Ad esempio, in occasione del seminario tenutosi il giorno 4 marzo 2014 presso l’Aula Magna del Politecnico di Bari sono intervenuti circa 500 colleghi, con evidenti, quanto ovvie, problematiche logistiche.

L’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Bari conta circa 7.100 iscritti e il Regolamento per l’Aggiornamento della Competenza Professionale e le successive Linee di Indirizzo emanate dal CNI prevedono per tutti gli iscritti la decurtazione annua di 30 CFP dal monte dei CFP di ognuno.

Gli Ordini territoriali hanno quindi ereditato il complesso ed oneroso compito di garantire la formazione professionale a TUTTI i propri iscritti.

In particolare, si legge nelle Linee di indirizzo al punto 2.7: Le attività formative organizzate dagli Ordini territoriali devono riguardare tutti e tre i settori e permettere l’attribuzione di 35 CFP all’anno, di cui almeno 5 rientranti obbligatoriamente nell’area tematica “etica e deontologia professionale”.

L’Ordine degli Ingegneri della Provincia Bari con i suoi 7.100 iscritti, dovrebbe garantire un monte ore annuo di formazione pari a 248.500 ore. Tale numero appare immediatamente difficilmente applicabile seguendo l’organizzazione classica degli eventi che producono CFP.

Da consultazioni con numerosi colleghi sono sorti, in questi giorni, dei dubbi alquanto ragionevoli e pertinenti.

Ne riportiamo alcuni:

cosa succederebbe se i partecipanti dovessero essere 700 (appena il 10% degli iscritti) o più?

Dove potrebbero essere organizzati questi eventi ?

Quante volte dovrebbero essere reiterati affinché si possa assicurare il monte ore minimo previsto dal CNI?

 Il gruppo di Facebook denominato Comunicazione 2.0 Ingegneri della Provincia di Bariha lanciato un’iniziativa:

realizzazione di una piattaforma e-learning da attivarsi sul sito dell’Ordine, tramite la quale, previa registrazione, gli iscritti possano accedere a contenuti formativi ed acquisire Crediti Formativi Professionali, a seguito di frequenza e verifica di apprendimento. La verifica si rende necessaria, in questo caso, per accertare l’effettiva frequenza da parte dell’utente in modalità remoto e l’efficacia didattica dell’evento formativo medesimo.

Sul gruppo è possibile scaricare la prima bozza della proposta che, se dovesse essere condivisa da un grande numero di iscritti, verrebbe successivamente portata all’attenzione del Consiglio dell’Ordine.

Suggeriamo quindi tutti gli interessati a prendere visione della proposta e condividerla.

Antonella STOPPELLI, Alessandro CANNAVALE

Articoli correlati
Linea di Confine per la Fotografia Contemporanea. Talking about Photobooks
Nuovi acquisti e rarità, alcuni fra i “best of 2011” secondo Photo-eye, saranno oggetto della nuova ...
Ricercatori del Politecnico di Bari protagonisti in Norvegia
La capitale Oslo sperimenterà un sistema unico al mondo, di analisi e gestione della propria  rete i...
TAV Bologna - Milano. Fotografia, ricerca e territorio
John Gossage, Dominique Auerbacher, William Guerrieri, Guido Guidi, Walter Niedermayr, Vittore Fossa...
Federcostruzioni: eletti i vicepresidenti e il segretario generale
Roma, 11 febbraio 2014. L’Assemblea Nazionale di Federcostruzioni ha eletto Rudy Girardi Presidente ...
CARME PINÓS PROTAGONISTA AL CERSAIE 2014
Martedì 23 settembre l’ incontro con l’architetto catalano, membro onorario dell’American Institute ...
L’Italia sta invecchiando… e anche le sue case
11,6 milioni di abitazioni hanno più di 40 anni di età, sono energivore e dispendiose per i cittadin...
Norme tecniche, le novità per il settore del calcestruzzo
La tanto attesa approvazione della revisione delle Norme tecniche per le costruzioni ha suscitato re...
SAIE Smart House 2015: Ecco i vincitori dei premi che valorizzano le competenze dei professionisti d...
Premio RI.U.SO., Premio EdilTrophy, Premio Carrell Trophy, Premio Gruista dell’anno 2015. Bolog...
LA XXVIII EDIZIONE DI RESTRUCTURA CHIUDE CON 25.000 visitatori
L'unica fiera italiana interamente dedicata a riqualificazione, recupero e ristrutturazione registra...

2 Comments

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.