A Champigny Sur Marne, Piuarch progetta un edificio per uffici che ridisegna lo spazio urbano

Piuarch si è aggiudicata il concorso di progettazione internazionale indetto dalla società IDF Habitat per la realizzazione della propria sede di 2700 mq. a Champigny-sur-Marne. Il progetto per un edificio amministrativo diventa anche l’occasione per ridefinire lo spazio urbano.

Il progetto, realizzato assieme all’architetto Stefano Sbarbati, risponde alla doppia intenzione di realizzare un edificio efficiente, per ospitare la sede della società, e definire il perimetro e il ruolo della piazza antistante come spazio pubblico. Il posizionamento dell’edificio disegna, quindi, l’ambiente urbano e libera il centro del lotto per lo sviluppo di una zona alberata.

Lineare ed efficiente, con il fronte rivolto verso la piazza, l’edificio si articola su vari piani come una loggia, accessibile dall’interno degli uffici per permettere un affaccio sullo spazio urbano.

Nella visione di Piuarch, è un esempio di come l’architettura possa contribuire a definire i vuoti, trasformandoli in spazi di socialità.

Il progetto fa parte del piano attuativo che avvia la trasformazione di una vasta area nel cuore della città di Champigny-sur-Marne, a 12 km da Parigi, lo ZAC (Zone d’Aménagement Concerté) des Bords de Marne.

Un’area in riva al fiume oggi separata dalla città da un imponente edificio per uffici dell’Air Liquide e da un terrapieno ferroviario della Società Nazionale delle Ferrovie Francesi (SNCF).

L’ambizioso piano urbanistico prevede che il nuovo sviluppo urbano non si colleghi in maniera passiva al resto della città ma ne costituisca un nuovo motore sociale, culturale e produttivo, con un programma che comprende la realizzazione di un Museo della Resistenza, un centro intercomunale di documentazione pedagogica, un laboratorio di arti plastiche, una residenza alberghiera di 6.500 mq e 15 mila mq di uffici, a cui si aggiunge la nuova sede di IDF Habitat, oggetto del progetto di Piuarch.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Concorso, 1° premio

tipologia                                   Uffici

superficie costruita                2.700 mq

committente                           IDF Habitat

luogo                                        Champigny Sur Marne, Île-de-France, Francia

anno                                         2013 – …

progetto architettonico        Piuarch. Francesco Fresa, Germán Fuenmayor, Gino Garbellini, Monica Tricario

con Stefano Sbarbati

Stato di avanzamento:         in gara di appalto

Articoli correlati

Il verde e la riqualificazione degli spazi pubblici
Nell'ambito della manifestazione Primavera Mediterranea - Architettura verde città, che si è svolta ...
WikiHouse, la casa a due piani con tecnologia open source
Edilizia sostenibile combinata a tecnologie open source. I disegni del progetto, scaricabili da inte...
Centro Natatorio Cascade. Discrezione nel paesaggio
Benessere e tecnologia trasparente nel cuore della Val di Tures. Oasi di benessere e meta del turism...
Ginevra, Maison de la Paix
La Maison de la Paix è, oltre che un progetto architettonico avveniristico, l’espressione costruttiv...
Tre Frecce per “Accorciare Le Distanze”
Il progetto vincitore del bando promosso dal Comune e dal Centro Commerciale Naturale di Bedonia per...
Al Fuorisalone 2015, un’opera che riflette sugli archetipi architettonici da 'molteplici' punti di v...
È di Piuarch l’installazione, "Punti di Vista" nella sede dell'Università Statale di Milano. Nell...
Vanke Metropolis 79. L’architettura neoclassica di Robert Stern ad Hangzhou, città che ospiterà il p...
Grazie alla sapienza di un archistar americana d’eccezione, il colosso del real estate cinese Vanke ...
Il padiglione dell'Iran all'Expo di Milano
Il progetto della struttura espositiva, seguito dall’architetto Asghar Firouzabadi con RPA srl, mode...
RINASCIMENTI Michelangelo Buonarroti incontra Renzo Piano, Pier Paolo Maggiora, Kengo Kuma, Claudio...
Un dialogo tra rinascimento e contemporaneità attorno alla trasformazione territoriale di “Laguna Ve...
Biosphera 2.0 La casa del futuro ad energia zero installata ai piedi del Monte Bianco
Prima tappa di un road show internazionale di 12 mesi che porterà il modulo abitativo itinerante a...

Share

Leave a Comment