Antisismica: proroga del bonus 65%. Il via libera della Commissione Ambiente.

FacebookTwitterGoogle+TumblrLinkedInPinterestEmailGoogle GmailWhatsAppCondividi

UNICMI E ISI scrivono al Presidente della Commissione Ambiente Realacci e al Vicepresidente Iannuzzi: la richiesta è di almeno un triennio.

La Commissione Ambiente della Camera, presieduta dall’on. Ermete Realacci, attraverso un apposito emendamento alla Legge di Stabilità, così come chiesto da Unicmi e ISI lo scorso 27 ottobre, chiederà al Governo di inserire nella legge di programmazione economica, la possibilità di estendere anche al consolidamento degli edifici delle la detrazione fiscali del 65%.

La Commissione intende inserire anche un emendamento che affronti il tema degli interventi riguardanti interi fabbricati piuttosto che un solo appartamento.

UNICMI e ISI, apprezzando l’iniziativa della Commissione, hanno ringraziato il Presidente Realacci e il Vicepresidente Iannuzzi per l’importante iniziativa parlamentare, sottolineando come sia fondamentale assicurare uno spazio temporale di almeno un triennio ai cittadini, agli amministratori di condominio e alle industrie, per accedere ai bonus sismica.

UNICMI e ISI hanno evidenziato come la Legge n. 90 del 3.08.2013 preveda che per gli interventi di miglioramento e adeguamento antisismico si adottino “incentivi selettivi e di carattere strutturale“, cioè su un periodo temporale di ampio respiro, non certo di un anno. La ragione principale del “Carattere Strutturale” richiamato dalla Legge 90 è infatti quello di intensificare in maniera decisiva la politica di prevenzione contro il rischio sismico.

Inoltre hanno sottolineato come da un punto di vista tecnico, per poter accedere agli incentivi per interventi di natura antisismica, i passaggi previsti siano certo più complessi di quelli richiesti per altri interventi edilizi agevolati da bonus, ovvero: determinazione della “Classificazione Sismica” nello stato attuale del fabbricato, progettazione degli interventi antisismici, determinazione della nuova “Classificazione Sismica” che tenga conto degli interventi antisismici progettati, realizzazione degli interventi antisismici. Tutte buone ragioni per immaginare un arco temporale di più ampio respiro.​

Articoli correlati
Riforma delle professioni: Ingegneri V.O. rischiano tirocinio di un anno
a cura del Movimento Nazionale DPR328 Sembra più una rapida trovata di fine legislatura, che un ver...
ASSOBETON punta sull'aggiornamento. Terza tappa: Bari
ASSOBETON organizza un ciclo di quattro seminari lungo tutto lo stivale per promuovere l’aggiornamen...
Vecchio ordinamento, decadenza studenti universitari: il Consiglio di Stato boccia il Rettore
Vittoria per gli studenti dell'Università di Cagliari. Il problema anche a Palermo, e in Molise. So...
#ComprateviEdileArchitettura
Disillusi dall'università che credevano essere la migliore, un’istituzione seria in grado di garanti...
Una facoltà a misura di docente
Riceviamo e trasmettiamo dagli studenti del Politecnico di Bari Non si ferma la campagna di protest...
EDILIZIA: LA CRISI RALLENTA IN VENETO
L’ANCE, rigenerazione urbana e piccole opere per ripartire. La crisi del settore delle costruzioni ...
EDILIZIA: SI STABILIZZANO I PAGAMENTI PUNTUALI
DAL 2010 A OGGI CRESCIUTI DEL 178%. LA DANIMARCA ESEMPIO VIRTUOSO, IN CRISI IL PORTOGALLO, BENE TAIW...
Gli errori di progettazione: una risorsa per meglio progettare
Come scrive Henry Petroski nel suo “Gli errori degli ingegneri", (Pendragon, 2010), “pur essend...
FONDO PERSONAE
Serenissima SGR ed il Gruppo Orpea annunciano il lancio del “Fondo Personae” – Fondo Immobiliare ded...

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.