COMFORT TECHNOLOGY PROGETTARE E INSTALLARE L’INTEGRAZIONE PER L’EFFICIENZA

FacebookTwitterGoogle+TumblrLinkedInPinterestEmailGoogle GmailWhatsAppCondividi

Quali le normative, le strategie politiche e economiche, le procedure tecniche, le  opportunità di mercato e professionali dalla riqualificazione energetica del patrimonio edilizio del nostro paese?  Una giornata di approfondimento e formazione per l’efficientamento del nostro Paese.

Milano – 13 novembre 2014 –  Fare efficienza energetica sta diventando uno degli aspetti più strategici per l’economia del nostro paese. Ogni anno in Italia, infatti, si spendono 45,2 miliardi di euro per i consumi termici ed elettrici negli 11,8 milioni di edifici residenziali, 1,3 miliardi nelle 52mila scuole e 644 milioni nei 13,7mila edifici pubblici (dati Cresme).

In questo scenario gioca un ruolo rilevante il decreto legislativo 102/2014 con il quale il Governo ha recepito la direttiva europea 2012/27/UE sull’efficienza energetica che prevede numerose novità che riguardano dalle pubbliche amministrazioni alle imprese, dai privati ai condomini. In più, il Decreto ha previsto un “Fondo nazionale per l’efficienza energetica” che sarà alimentato, nel periodo 2014-2020, con circa 70 milioni di euro l’anno, per un totale di 800 milioni di euro per incentivare le misure di risparmio ed efficienza energetica  e in particolare per la riqualificazione degli edifici pubblici.

Nell’ambito delle attività previste dal Dlgs 102/2014, le Regioni avranno il compito di predisporre programmi di sensibilizzazione in materia di efficienza energetica con l’obiettivo di mettere a punto la strategia più corretta ai fini di ridurre i consumi finali di energia e rendere il patrimonio edilizio esistente più efficiente; all’ENEA  invece è stato affidato il compito di definire le procedure e  i modelli per riuscire a predisporre al meglio la diagnosi energetica che dal 2015 diventerà obbligatoria ogni 4 anni per le grandi imprese e per quelle energivore.

La diagnosi energetica diventa quindi uno strumento fondamentale per il mondo delle imprese per avere uno screening degli impianti, misurarne i consumi ed individuare eventuali criticità con l’obiettivo di ridurre i consumi finali di energia. Inoltre, la diagnosi energetica preventiva è obbligatoria per chi deve installare sistemi di contabilizzazione del calore, imposti per tutti gli stabili condominiali d’Italia entro il 31 dicembre 2016, cosi come le nuove disposizione introdotte dal D.M. 10/02/2014 per proprietari e inquilini che dovranno dotarsi di un nuovo libretto dedicato a caldaie e condizionatori comprensivo anche del rapporto di efficienza energetica.

Il panorama legislativo sta cambiando lo scenario in materia di efficienza energetica non solo dal punto di vista normativo ma anche da quello delle tecnologie, dei processi industriali, delle competenze di tutte le professionalità coinvolte e del cittadino stesso.

Comfort Technology progettare e installare l’integrazione per l’efficienza, in calendario il 20 novembre 2014 presso il Politecnico di Milano Bovisa, Sala Carlo De Carli, dalle 9,00 alle 18,00, ingresso gratuito previa registrazione,  rappresenta un’occasione unica per fare il punto  sull’evoluzione del settore grazie al coinvolgimento dei  principali attori della filiera: dal Ministero dello Sviluppo Economico all’ENEA , dalle principali associazioni di settore come ANIMA, AICARR, ASSISTAL, ASSOEGE ai comitati di normazione come il CTI, per finire con il Politecnico di Milano.

Il convegno – organizzato da MCE – MOSTRA CONVEGNO EXPOCOMFORT, manifestazione biennale leader mondiale nell’impiantistica civile e industriale, nella climatizzazione e nelle energie rinnovabili – rappresenta la prima tappa di un percorso di aggiornamento, volto a fare il punto sulle nuove tecnologie impiantistiche che possono essere utilizzate per migliorare le prestazioni energetiche degli edifici, integrando strumenti di gestione e controllo in grado di assicurare il massimo comfort con consumi ridotti.  Un approccio che non si limita all’interno dell’edificio, ma si estende al territorio, ai quartieri per arrivare alle città del futuro, le Smart City, un progetto sempre più concreto che stimola gli operatori a puntare sull’integrazione dei servizi e dei sistemi per valorizzare il patrimonio immobiliare.

Comfort Technology Roadshow – Progettare e installare l’integrazione per l’efficienza

 Milano – 20 novembre 2014, Politecnico di Milano Bovisa – Sala Carlo De Carli (Via Durando 10)

Ore 9,00 – 18,00

La partecipazione al convegno è gratuita e dà diritto a crediti formativi per i professionisti.

Articoli correlati
ACQUA E CIBO, ENERGIA E TRASPORTI: PIANIFICARE IL FUTURO DEL TERRITORIO CON LA QUALITÀ DEL PAESAGGIO
Convegno organizzato nell'ambito della manifestazione Life2020. L’evento, organizzato dalla Soprinte...
Premio Apulia 2012
Il 18 settembre 2012, presso l’ex Palazzo delle Poste di Piazza Cesare Battisti a Bari, si terrà la ...
Premio Apulia 2011 alla Biennale di Venezia
Il 9 novembre 2012, alle ore 15, presso il Padiglione Italia della Biennale di Architettura di Venez...
Scienza delle costruzioni: il saggio di Alfredo Sollazzo
fonte: Azione Universitaria Politecnico L'Arte del Costruire, nata agli albori della civiltà, si è ...
A cinque mesi dall'evento, Cersaie verso il tutto esaurito. I nuovi settori merceologici presenti i...
Il Salone Internazionale della Ceramica per l’Architettura e l’Arredobagno si terrà dal 22 al 26 set...
Scamozzi e i libri. 28° seminario internazionale di storia dell’architettura
Si terranno il 12 e il 13 giugno 2015,  a Vicenza, le giornate di studio dedicate a Vincenzo Scamozz...
Seismic Academy 2015: partito il conto alla rovescia per la terza edizione del Convegno Nazionale
A quasi un mese dall’avvio della terza edizione di Seismic Academy, Hilti Italia svela le più import...
GRUPPO 24 ORE A SAIE 2015 CON VILLAGE24
In occasione di SAIE 2015 a Bologna, dal 14 al 17 ottobre, il Gruppo 24 ORE sarà presente al Padigli...
INNOVAZIONE, INTEGRAZIONE E INTERNAZIONALITA’ I 3 FATTORI DEL SUCCESSO DI MCE 2016
Oltre 155.000 operatori professionali. Crescono le presenze estere, salite dell’ 8% rispetto al 2014...

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.