COSTRUIRE SULLA CITTÀ ESISTENTE

FacebookTwitterGoogle+TumblrLinkedInPinterestEmailGoogle GmailWhatsAppCondividi

Al Politecnico di Torino si fa il punto sulla riqualificazione del patrimonio costruito delle città

Martedì 4 novembre 2014 – ore 14.00

Politecnico di Torino, Sala Consiglio di Facoltà – C.so Duca degli Abruzzi, 24.

Il recente dibattito, i diversi disegni di legge e gli altri provvedimenti assunti a vari livelli istituzionali sul tema del consumo del suolo pongono all’attenzione delle amministrazioni, del mondo professionale e degli studiosi la necessità di affrontare a livello legislativo e operativo il tema della riqualificazione del patrimonio costruito delle città. Operare sulla città esistente mediante interventi di metamorfosi urbana e architettonica associati a soluzioni rivolte all’efficienza energetica costituisce proprio una strategia ampiamente diffusa in alcuni paesi europei.

Il convegno propone un confronto fra alcuni operatori pubblici nazionali e internazionali: l’Agenzia Territoriale per la Casa della Provincia di Torino (ATC), l’Istituto Trentino di Edilizia Abitativa (ITEA), l’Ente responsabile del programma ministeriale francese “REHA PUCA: Requalification de l’Habitat Collectif à haute performance énergétique”. Il confronto fra operatori verrà anticipato dalla presentazione, a cura del Politecnico di Torino, degli strumenti e delle strategie progettuali sviluppate in ambito europeo. La tavola rotonda finale con Regione Piemonte, città di Torino, Collegio dei Costruttori e gli operatori di edilizia residenziale pubblica evidenzierà le prospettive di intervento a livello regionale e nazionale.

Partecipano alla giornata, tra gli altri:

Antonio Recupero    Presidente SIAT, Società degli Ingegneri e degli Architetti in                              Torino

Rocco Curto              Direttore del Dipartimento di Architettura e Design,                                   Politecnico di Torino

Enzo Lavolta             Assessore all’Ambiente Comune di Torino e Presidente                                  Fondazione Smartcity

Augusto Ferrari        Assessore alle Politiche sociali, della famiglia e della casa,                         Regione Piemonte

Stefano Lo Russo      Assessore all’Urbanistica, Comune di Torino

Elvi Rossi                  Presidente ATC Torino

Aida Ruffini              Presidente ITEA Trento

Federico Merola       AD Fondo Immobiliare ARPINGE

Alessandro Cherio    Presidente Collegio Costruttori Torino

Articoli correlati
A Luigi e Paola Ghirri. Fin dove può arrivare l’infinito?
Linea di Confine per la Fotografia Contemporanea Nell’autunno dello scorso anno alcuni amici di...
Il palazzo Barone Ferrara
In occasione delle XXI giornate FAI di primavera, sarà aperto al pubblico uno storico edificio sul c...
DENSITA’ IN_MATERIALI
 a cura di Paolo Marzano Alla GX Gallery di Denmark Hill 43, a Londra, Daniele Dell’Angelo Custode ...
1950-1966. L'ultima Venezia. Cultura, presenze e progetti.
Omaggio a Vittore Branca nel centenario della nascita (1913 - 2004) Venerdì 12 aprile 2013 Palazzo...
La sfida della modernità. La lezione di Rafael Moneo
Gli edifici non sono solo oggetti. Sono parte viva di un tessuto urbano che incorpora la città e si ...
Cambiamenti climatici: città europee in ritardo
Uno studio internazionale e multidisciplinare pubblicato su Climate Change Letters, cui ha partecipa...
La ceramica italiana a Mosbuild 2014
Sono 40 le aziende ed i marchi della ceramica italiana che - nella sezione Cersanex dedicata a cer...
Cersaie disegna la tua casa
Al via la terza edizione dell'evento. Partecipano 25 testate di interior design italiane ed una sele...
Casa Capriata, il progetto di Carlo Mollino, diventa realtà
Dal progetto di Casa Capriata del grande architetto torinese è nato il rifugio montano che il Comune...

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.