Il rifugio Piz Boè. Il primo KlimaHotel dell’Alta Badia

FacebookTwitterGoogle+TumblrLinkedInPinterestEmailGoogle GmailWhatsAppCondividi

Nasce in un mix fra tradizione e tecnologia il nuovo rifugio a monte della cabinovia Boé a 2.190 metri. Si tratta di una struttura di sole 12 camere affacciate direttamente sul Sasso Santa Croce. Già ribattezzato dagli esperti come una delle novità più importanti nel campo della costruzione in quota, il rifugio Piz Boè – Alpine Lounge è costruito con materiali semplici e naturali, come il legno e la pietra dolomitica, che ne caratterizzano l’ambiente sia interno che esterno. Gli alti standard di risparmio energetico (classificazione casa clima classe B) garantiscono il rispetto e la valorizzazione dell’ambiente circostante. Un’ampia vetrata di 34 metri con vista panoramica su tutta l’Alta Badia, conferisce al Piz Boè un carattere unico nel suo genere. La parte interna prevede anche un ristorante con 40 posti a sedere. Il cuore della struttura è composto dalla Lounge Bar: comode poltrone e tavoli alti con al centro un caminetto a legna per regalare momenti di relax. Il bancone in stile moderno lungo 20 metri, collega l’interno con l’ampia terrazza esterna.

KlimaHotel è un certificato di qualità dell’Agenzia Casa Clima, che da anni opera per il miglioramento qualitativo degli edifici. Partita dalla Provincia Autonoma di Bolzano, di cui è emanazione, rappresenta oggi il più elevato standard qualitativo per la progettazione e realizzazione di edifici a basso impatto ambientale. Il risultato è un netto abbattimento delle emissioni di CO2, grazie ad una minore dispersione dell’energia termica, ovvero ad una maggiore efficienza energetica.

Articoli correlati
Burj Dubai: il grattacielo dei record
di ing. Mario MANCINI da Abu Dhabi – Emirati Arabi Uniti Tanto è stato scritto nel corso di questi ...
Hortus conclusus | giardino planetario
… Il torrente impetuoso che scende dalle montagne va a perdersi nei precipizi, ma la più piccola goc...
Piazza Castello a Milano: uno spazio pubblico condiviso
In mostra alla Triennale di Milano i progetti per la riqualificazione della storica area Milanese. P...
Giovane studio di architettura italiano disegna il primo progetto di forma libera nella storia dell'...
L’architetto Nir Sivan presenta il suo primo lavoro in Brasile: l’Onda Carioca di Rio De Janeiro. R...
Orto fra i cortili
Un progetto di green architecture che coniuga recupero della tradizione e funzionalità strutturale. ...
Massima tenuta all'aria minimo consumo energetico. È casa Natalucci
Una casa unifamiliare ispirata agli stilemi modernisti, altamente sostenibile dal punto di vista amb...
Expo 2015, Binini Partners alla Triennale di Milano a fianco del Gruppo Ospedaliero San Donato per p...
La società di progettazione Binini Partners è stata scelta dal Gruppo Ospedaliero San Donato per la ...
Regno Unito - New Bodleian Library/Weston Library – Oxford
La New Bodleian Library, edificio completamente ristrutturato e riaperto recentemente dopo quattro a...
VILLA DI PIANURA Villa nella città diffusa. Alla ricerca del luogo che non esiste
Nella classica architettura del suburbio nella provincia pavese spicca Villa di Pianura, la casa pro...

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.