Nuovi infissi e risparmio energetico

FacebookTwitterGoogle+TumblrLinkedInPinterestEmailGoogle GmailWhatsAppCondividi

Gli interventi di ristrutturazione degli edifici esistenti, volti ad aumentare l’efficienza energetica, possano essere una sorta di ‘salvagente’ nella perdurante crisi del settore delle costruzioni, soprattutto se accompagnati da benefici economici e dall’aumento del comfort abitativo.

Ristrutturare piace

Una realtà ben documentata dai numeri. “Nel 2015 – si legge in un recente Rapporto Cresme – il mercato crescerà dell’1,1% dopo otto anni di discesa, ma con andamenti fortemente differenziati: +3,5% rinnovo, -3,4% nuove costruzioni”. Un trend virtuoso alla cui origine sta anche il bonus fiscale del 65%: “A seguito delle politiche di detrazioni fiscali relative al periodo 2007/2013 – precisa una nota dell’Enea – le famiglie italiane hanno realizzato 1,8 milioni di interventi di efficientamento energetico delle loro abitazioni, per un importo totale pari a 22 miliardi di euro”. E una voce importante di tale operazione è riferita alla sostituzione dei serramenti, passando dai vecchi infissi responsabili del 25-30% di dispersione di energia ai nuovi che consentono di migliorare il risparmio energentico. Come si avvenuto in una palazzina risalente agli anni Sessanta a Bassano del Grappa (VI), dove i vecchi infissi in legno sono stati sostituiti da nuovi elementi in pvc.

 Serramenti spreconi?

Pur appartenendo alla tipologia architettonica del boom economico, la palazzina si caratterizza per una linea distante, per volumetria e concept, da certe “connotazioni invasive” dell’edilizia di quel periodo. Ma con un “tallone d’Achille”: la dispersione energetica.

I vecchi infissi in legno – dice l’arch. Matteo Campana, studio in Bassano del Grappa, autore del progetto di intervento – si caratterizzavano per un singolo vetro, dello spessore di 3 millimetri, e per caratteristiche tecnico-costruttive critiche dal punto di vista dell’efficienza energetica e del comfort acustico”.

Quali le richieste del committente?

In primo luogo, una maggiore efficienza energetica, quindi un valore Uw di trasmittanza termica dei serramenti più basso; lo sfruttamento dell’energia solare nei mesi invernali per la zona sud; l’isolamento acustico lato strada; la tempistica di intervento, con tempi di consegna in meno di 25 giorni”.

L’intervento

Complessivamente, sono stati installati ventuno infissi, suddivisi tra un’anta, due e tre ante, tutti con anta ribalta. La scelta è caduta sulla Linea Giotto plus Fiber Thermic Shield di Ital-Plastick, proprio per le sue caratteristiche tecnico-costruttive: 7 camere con, appunto, thermic-shield, materiale poliuretanico, celle chiuse bassa densità, inserito nei rinforzi metallici dell’infisso; vetrocamera 4/12/4/12/4 gas argon, valore Ug 0.7 W/m2K con canalina Warm Edge Tgi; nelle vetrate a 3 ante a sud – 220 (l) x 150 (h) cm) -, vetro con Ug 0.7 ma fattore solare 59%, per sfruttare l’energia solare nei mesi freddi; posa eseguita con membrane autoespandenti Illbruck. Una serie di interventi che hanno ridotto il valore Uw a 1.0 W/m2K”.

E sul fronte dell’abbattimento acustico ?

Si è fatto molto anche per questo aspetto: 33 dB su tutte le finestre, ad eccezione di quelle che guardano sul lato strada, dove si è impiegato uno speciale vetro acustico per abbattere 38 dB, composto da un vetrocamera 8/12/4/12/6 argon”.

Articoli correlati
Bonus energia: più efficienza energetica, più cubatura
"Chi investe nel miglioramento energetico degli edifici oltre gli standard prescritti viene ric...
Convegno sull'utilizzo del vetro in edilizia
A Bologna, il 27 febbraio, una giornata intera di approfondimento a 360° dedicata ai molteplici aspe...
Casa CorTau, ristrutturare secondo la zero energy building
Il recupero degli edifici rurali, con un approccio architettonico orientato al risparmio energetico,...
Legno. Nuovi studi per l'imballaggio e le tecnologie di packaging
Anche quest’anno Conlegno è presente a IPACK-IMA, una delle manifestazioni internazionali più import...
Strategie e tecniche per il rilancio e il sostegno delle costruzioni nel Mezzogiorno
Venerdì 19 giugno il convegno presso la Fiera del Levante di Bari. L'Ordine degli Ingegneri della P...
Risparmio energetico con la casa passiva
La residenza a schiera recentemente completata a Lavis, in provincia di Trento, si distingue per le ...
È online il sito web di CEFEP: il nuovo portale Internet dedicato ai materiali isolanti tecnici
L’industria degli isolanti tecnici in schiuma sintetica ha ora un punto di riferimento preciso anche...
ITS ‘Energia e Ambiente’: dalla Toscana un’opportunità formativa che guarda al mondo del lavoro. Al ...
Giovedì 17 settembre Open Day per conoscere da vicino la struttura e la sua offerta formativa. Un...
Thyssenkrupp presenta MULTI, l’ascensore del futuro
Il primo sistema di ascensori senza funi che si muove in orizzontale e in verticale all’interno dell...

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.