COSTRUIRE. BIENNALE INTERNAZIONALE DELL’EDILIZIA

FacebookTwitterGoogle+TumblrLinkedInPinterestEmailGoogle GmailWhatsAppCondividi

I materiali, le tecnologie, l’eccellenza del costruire: il mondo dell’edilizia internazionale si dà appuntamento a Bari, per scoprire le novità del settore e condividere esperienze e progetti.

Torna nel 2015 una delle fiere dell’edilizia più importanti del panorama internazionale, una biennale, giunta all’ottava edizione, che riaccende i riflettori sulle tecnologie e sui sistemi innovativi nel settore delle costruzioni: COSTRUIRE Edil Levante e SITEP – Tetto e pareti, andranno in scena dal 16 al 18 aprile 2015 nel quartiere della Fiera del Levante a Bari.

Un ritorno in grande stile, un cambio di marcia rispetto alle precedenti edizioni con un format che vuole ridare agli espositori il ruolo di assoluti protagonisti all’interno dei 20.000 mq espositivi, ma che ha anche l’obiettivo di attrarre visitatori professionali qualificati (progettisti, imprese edili, municipalizzate) e interessati ad avere un approccio B2B con le aziende.

Una manifestazione fieristica che vuole sostenere le imprese in modo concreto, un evento che vuole “fare sistema” e trovare nuove strade per promuovere un modo di costruire sostenibile, innovativo e proiettato al futuro, ma allo stesso tempo mira a riconfermare il proprio ruolo di appuntamento imprescindibile e occasione di incontro privilegiata per le aziende che lavorano nel mondo dell’edilizia del centro-sud Italia e dei paesi del bacino del Mediterraneo.

COSTRUIRE Edil Levante è un trampolino di lancio per un mercato in espansione in paesi come Marocco, Albania, Egitto o Croazia, è una vetrina di idee e opportunità per un pubblico altamente specializzato (15.000 circa i visitatori previsti), che potrà approfondire e toccare con mano i sistemi e le soluzioni proposte da 230 espositori italiani e esteri.

Proprio dai paesi stranieri sono giunte nuove adesioni, a conferma dell’accresciuta dimensione internazionale che negli anni ha assunto la manifestazione, che anche quest’anno avrà il supporto promozionale di ICE e Camera di Commercio sia nei Paesi del Mediterraneo che nei Balcani.

Le innovazioni di prodotto e di processo, le tecnologie per la manutenzione e il recupero degli stabili, le start-up, le costruzioni sostenibili e le nuove filosofie nella gestione dell’energia, sono solo alcuni dei temi portanti di Costruire Edil Levante 2015, un viaggio a trecentosessanta grafi nel mondo dell’edilizia suddiviso in sei aree tematiche: costruzione, demolizione, manutenzione, legno, utensili e accessori, software per l’edilizia.

Assoluta novità di questa edizione è l’allestimento di uno spazio riservato agli espositori, interamente dedicato ai macchinari di seconda mano.

Non mancherà un fitto programma di convegni e incontri tecnici, promossi da Enti e Associazioni che hanno già comunicato il loro patrocinio.

Tra le numerose proposte merita particolare attenzione “Il Condomio Smart”, una collettiva organizzata da Eco Network e Condominio Solutions, un’area nella quale il pubblico troverà prodotti e servizi utili alla riqualificazione e ristrutturazione del condominio, mentre le aziende avranno la possibilità di dialogare non solo con gli amministratori, ma con tutti i professionisti che lavorano a contatto con le realtà condominiali.

In concomitanza con COSTRUIRE, si svolgerà SITEP Tetto & Pareti, la manifestazione dedicata alle nuove tendenze per le coperture e le superfici murarie con cui si vuole fare il punto su materiali innovativi ed ecocompatibili, risparmio energetico e pannelli solari, bioarchitettura e utilizzo del verde, recupero acque piovane, domotica e casa intelligente, lattoneria e carpenteria in legno. Temi molto interessanti nell’ottica di uno sviluppo sempre più diffuso della bioedilizia che dovrà  portare a un costruire sostenibile.

Internazionalizzazione, visitatori professionali, attività di formazione e molteplici possibilità di incontro e approfondimento fanno di  COSTRUIRE Edil Levante una delle fiere di settore più interessanti nel bacino del Mediterraneo.

Articoli correlati
IL GIARDINO MEDITERRANEO
Per una sostenibilità  dello sviluppo Si svolgerà  giovedì 17 maggio alle ore 10.00, presso la Faco...
Architettura italiana dal dopoguerra ad oggi. Teorie, Storie e Progetti
Lectio Magistralis di Francesco Moschini Matera Presentazione di Angela Colonna e Antonio Conte A ...
LA PICCOLA PORZIUNCOLA E LA MAESTOSA BASILICA
Il pensiero di Paolo VI tra Angela da Foligno e Yves Congar Nel Libro di Angela da Foligno la p...
Tavola rotonda: la new economy dell'immobiliare
La sfida decennale per la ripresa economica, il recupero edilizio e la tutela ambientale. &nb...
LA SFIDA DEL CUBO DI GHIACCIO SBARCA SUL LARIO
BLM Domus porta il progetto itinerante a ComoCasaClima 2015. Tradate (Va), 7 ottobre 2015 – La sfid...
Urbanistica a Bari: prove di partecipazione
Dal suo insediamento avvenuto nel giugno 2015 l’amministrazione comunale di Bari ha fondato buona pa...
DA TORINO 2006 A PECHINO 2022: ARCHITETTURE PER I GIOCHI OLIMPICI
Politecnico di Torino e Tsinghua University di Pechino mettono a disposizione competenze tecniche e ...
'Cersaie disegna la tua casa', al via la quinta edizione
Nelle giornate di giovedì 29 e venerdì 30 settembre 2016, Cersaie - Salone Internazionale della Cera...
Il monitoraggio delle fessure nelle opere in calcestruzzo armato
Le fessure sono un fenomeno tipico di molte strutture in calcestruzzo armato, ma non sempre sono sin...

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.