Orto fra i cortili

Un progetto di green architecture che coniuga recupero della tradizione e funzionalità strutturale.

Orto fra i cortili  è il titolo dell’intervento che Piuarch, studio di architettura e ingegneria con sede a Brera, realizzerà, in occasione di Fuorisalone 2015, per il progetto di riqualificazione di un immobile ubicato nel cuore della stessa città. L’intento dei progettisti è di migliorare le prestazioni energetiche e funzionali dell’edificio garantendone anche il consolidamento strutturale, ma non solo: i trecento metri quadrati di superficie del lastrico solare diventeranno un orto urbano permanente dove mettere a dimora piante officinali appartenenti alla tradizione storica della medicina. Una specie di farmacia a cielo aperto che consisterà nella piantumazione di piante officinali dalle proprietà medicali e terapeutiche usate per secoli nelle officine farmaceutiche, ma anche un viaggio nel tempo per recuperare un tema storico legato al sapere scientifico. Un ecosistema completo che seguirà l’alternarsi delle stagioni per autorigenerarsi ciclicamente.

Il sistema modulare con i Pallet

Alla base del progetto, l’impiego di un sistema modulare che utilizza dei pallet, sia per realizzare il piano di calpestio che per contenere il terreno, in modo da costruire strutture facilmente assemblabili attraverso cui coniugare estetica e funzionalità nella riqualificazione delle superfici residuali.

L’Orto fra i cortili è molte cose in una: prima di tutto un progetto di riqualificazione energetica dell’edificio, poi uno strumento paesaggistico, decorativo, di autoproduzione alimentare, un nuovo spazio di rappresentanza, socialità e coworking.

Le piante creano un ecosistema che favorisce la biodiversità, riduce la filiera alimentare e garantisce la genuinità dei prodotti.

Lo strato di vegetazione migliora l’isolamento e incrementa l’inerzia termica dei locali sottostanti. Il sistema a pallet permette inoltre il controllo delle acque piovane, riducendone il flusso.

Il verde e la struttura

Il progetto del verde è stato realizzato da Cornelius Gavril, paesaggista e designer, in collaborazione con VerdeVivo.

L’intervento di consolidamento strutturale dell’edificio prevede il rinforzo della struttura preesistente mediante l’impiego di travi in vetroresina realizzate da PCR. I profilati invece sono compositi realizzati in fibra di vetro con matrice in resina termoindurente. L’utilizzo di una struttura in vetroresina consente di realizzare dei rinforzi strutturali mediante sistemi leggeri, facili da montare, resistenti agli agenti atmosferici e totalmente riciclabili.

Il sistema di riqualificazione verde proposto da Piuarch si propone come un modello di progetto e, proprio per questa ragione, è stato realizzato in accordo con Vivai Mandelli che fornirà progettazione ed impianto dei moduli.

Articoli correlati

WikiHouse, la casa a due piani con tecnologia open source
Edilizia sostenibile combinata a tecnologie open source. I disegni del progetto, scaricabili da inte...
Premio Ferreri Costruzioni. Eleganza e sostenibilità
Giovedì 4 dicembre alla Fondazione Sandretto Re Rebaudengo di Torino si svolgerà la premiazione di s...
Centro Natatorio Cascade. Discrezione nel paesaggio
Benessere e tecnologia trasparente nel cuore della Val di Tures. Oasi di benessere e meta del turism...
DAL PROGETTO CASA CAPRIATA NASCE IL RIFUGIO CARLO MOLLINO
Il Comune di Gressoney Saint Jean e il Politecnico di Torino dedicano al Maestro Mollino un’architet...
Ginevra, Maison de la Paix
La Maison de la Paix è, oltre che un progetto architettonico avveniristico, l’espressione costruttiv...
Piuarch progetta il padiglione Enel per EXPO 2015
650 vettori in policarbonato per esprimere l’innovazione della smart grid. Nel progettare il Padigl...
Case in legno. Alto risparmio energetico e basso impatto ambientale
Abitare in una buona casa in legno, progettata e costruita secondo criteri moderni rappresenta la mi...
Centro Direzionale Umberto Forti: estetica e comfort per un involucro edilizio ad alte prestazioni
Estetica, tecnologia, sostenibilità e comfort nel segno della progettazione integrata: nel nuovo Cen...
Tradizione e tecnologia a Sacca Sesola
Un’isola artificiale della Laguna veneziana, a soli 15 minuti di battello da piazza San Marco, già n...
Politecnica progetta l’ampliamento dello Zealand University Hospital in Danimarca che diventerà uno ...
Il progetto prevede l’ampliamento e la ricostruzione del Polo universitario ospedaliero di Køge, gar...

Share

Leave a Comment