Riapre il Turin Palace Hotel

Il prestigioso palazzo di proprietà di Reale Immobili è stato rinnovato con un’architettura in continuità con l’ambiente e con il passato.

Torino, 21 aprile 2015 – Riaprirà finalmente i battenti nei prossimi giorni lo storico Turin Palace Hotel di via Sacchi a Torino, di proprietà di Reale Immobili, la società immobiliare del Gruppo Reale Mutua, gestito dal milanese Piero Marzot, già esperto d’hotellerie fin dal 1988.

L’edificio è stato uno degli alberghi più esclusivi di Torino sin dall’Ottocento: erano passati cinquant’ anni dall’occupazione napoleonica, che aveva abbattuto le mura e consentito gli ampliamenti necessari allo sviluppo della città, quando nacque l’hotel ubicato in una delle posizioni più strategiche a livello urbanistico.

La riapertura, oggi, avviene in concomitanza alla ripresa dei lavori per la sistemazione del lato su via Sacchi della Stazione Porta Nuova, che dovrebbero terminare nel 2016 insieme al rifacimento dei fronti prospettici.

Reale Immobili ha affidato l’attività di progettazione e direzione lavori per la ristrutturazione a Roberto Tosetti, ingegnere dello Studio Artecna., mentre privilegiando l’utilizzo di imprese presenti sul territorio piemontese, ha affidato all’impresa Costruzioni Generali Gilardi il restauro e risanamento conservativo dell’edificio.

Durante le trasformazioni sono state messe a nudo le strutture esistenti ed effettuati alcuni  importanti interventi di consolidamento e adeguamento strutturale. Il progetto ha altresì mirato al controllo dei requisiti acustici passivi dell’edificio e degli impianti.

Una delle linee di indirizzo del progetto è stato il mantenimento dell’ampiezza degli spazi, caratteristica distintiva di un albergo di qualità, composto da 127 camere per 12.000 mq di superficie. Il grande soggiorno che ha reso celebre l’hotel, la lounge, lo scalone ristrutturato, la sala delle feste rinnovata e restaurata nei suoi elementi storici, il bistrot aperto al pubblico esterno, concorreranno a mantenere alto il livello della struttura. Infine, il piano copertura, fino ad ora destinato esclusivamente a locali tecnici, sarà accessibile alla clientela che potrà godere di una vista panoramica a 360° su Torino da un terrazzo di circa 600 mq.

Il nuovo Turin Palace Hotel mette in luce i dettagli degli interni studiati da Patrizia Poli, architetto esperta di ospitality design, che ha guardato alla storia e allo spirito di Torino-capitale, reinventando gli spazi in chiave di ospitalità contemporanea fatta di grande linearità formale: arredi lucidi e laccati, installazioni luminose e  impronte d’arte contemporanea.

Alberto Ramella, Direttore Generale di Reale Immobili, ha così commentato questo lavoro corale: «Abbiamo dato il via a tale ambiziosa iniziativa, non soltanto per rivalutare il nostro patrimonio immobiliare attraverso pratiche di riqualificazione, ma anche in virtù dei valori del nostro Gruppo che, da sempre, sono improntati sulla responsabilità nella gestione delle politiche ambientali e dell’innovazione. Siamo orgogliosi di poter contribuire al riconoscimento di un edificio sito in un punto così nevralgico della città e di poter restituire ad essa entro i tempi prefissati il suo storico hotel, testimone e protagonista degli eventi della Torino di una volta».

Articoli correlati

Share

Leave a Comment