Legno. Nuovi studi per l’imballaggio e le tecnologie di packaging

FacebookTwitterGoogle+TumblrLinkedInPinterestEmailGoogle GmailWhatsAppCondividi

Anche quest’anno Conlegno è presente a IPACK-IMA, una delle manifestazioni internazionali più importanti per il settore delle tecnologie e dei materiali per il packaging, il processing e la logistica interna, in programma a fiera Milano dal 19 al 23 maggio 2015.

Posizionato all’interno del padiglione 10 (Stand D42 – E39) e arredato con gli innovativi arredi “800×1200 Eco-Design” di Conlegno, lo stand ha garantito agli operatori del settore la conoscenza e l’approfondimento delle ultime novità inerenti alla Due Diligence di cui Conlegno dal 18 agosto 2013 è Monitoring Organization riconosciuta dall’Unione europea. Due anni che hanno visto un’intensa attività di informazione e sensibilizzazione presso le aziende italiane che già in 121 hanno scelto di iscriversi al sistema di LegnOK per minimizzare il rischio di importare legno o prodotti da esso derivati di origine illegale.

La fiera è stata l’occasione per presentare alla stampa alcune novità particolarmente attese: un’indagine della Liuc – Università Cattaneo promossa dal Comitato Tecnico Epal di Conlegno, Indagine sulle ragioni di scarto dei pallet in fase di scarico presso i CE.DI. Della GDO, a cura del prof. Fabrizio Dallari, e un’analisi di monitoraggio sulla qualità dei pallet UIC circolanti sul mercato Italiano. Inoltre Conlegno ha patrocinato la pubblicazione Enciclopedia del pallet di legno a cura di Sebastiano Cerullo.

Indagine sulle ragioni di scarto dei pallet in fase di scarico presso i CE.DI. Della GDO.

Gli obiettivi della ricerca coordinata dal prof. Dallari sono quelli di comprendere le attività del processo di controllo e selezione dei pallet EPAL presso i CE.Di. (fasi del processo, soggetti incaricati, strumenti impiegati, criteri di selezione, etc.), e di creare un decalogo riguardante le cause di scarto dei pallet EPAL, declinandole per tipologia (rotture di traverse o blocchetti, mancanza del marchio, qualità del legno, etc.). Durante le rilevazioni sono stati osservati un totale di oltre 140 scarichi di automezzi, pari complessivamente a circa 3.200 pallet EPAL scaricati e presi in carico dagli addetti delle diverse cooperative operanti nei centri distributivi. A seguito delle 144 rilevazioni, sono state elaborate le statistiche riguardanti le cause di scarto dei pallet EPAL: su un totale di 3.227 pallet EPAL dichiarati in bolla e scaricati (al netto dunque dei pallet CHEP e delle altre tipologie a perdere), i legni scartati sono stati pari a 223, ossia il 6,92%. È stato riscontrato che, laddove il produttore investe in un parco pallet di elevata qualità, risulta minore la percentuale di scarto al momento del ricevimento merce.

Monitoraggio sulla qualità dei pallet UIC circolanti sul mercato Italiano.

Il secondo studio è stato realizzato da Conlegno nell’ambito della collaborazione con ECR Italia, e riguarda la qualità del parco pallet UIC circolante sul territorio nazionale. Sono stati compilati 64 report in due mesi di rilevazioni su aziende sparse su tutto il territorio nazionale, per un totale di 260 pallet campionati e controllati, i pallet risultati non conformi alla fiche Uic 435-2 sono 239, pari al 92% del campione. Sui 260 pallet controllati sono stati riscontrati 682 difetti, pari ad una media di 2,85 difetti per ogni pallet risultato non conforme. L’invito a ECR è di intervenire ufficialmente su Uic con una richiesta di miglioramento della qualità dei pallet, attraverso controlli seri e continui sulle aziende omologate, al fine di poterne valutare l’eventuale interscambio in sicurezza.

Articoli correlati
L'acustica, criteri di progettazione, materiali fonoisolanti, certificazione acustica degli edifici ...
E' iniziato con il saluto del Presidente Angelo Perrini, il convegno interamente dedicato all'acusti...
Strategie e tecniche per il rilancio e il sostegno delle costruzioni nel Mezzogiorno
Venerdì 19 giugno il convegno presso la Fiera del Levante di Bari. L'Ordine degli Ingegneri della P...
ITS ‘Energia e Ambiente’: dalla Toscana un’opportunità formativa che guarda al mondo del lavoro. Al ...
Giovedì 17 settembre Open Day per conoscere da vicino la struttura e la sua offerta formativa. Un...
SENSORI INNOVATIVI PER IL MONITORAGGIO DELLE INFRASTRUTTURE
Presentato quest’oggi nella sede del Senato della Repubblica, alla presenza del Ministro delle Infra...
Mercato del calcestruzzo: ritorno agli anni sessanta
È una amara realtà quella che emerge dalle analisi sul mercato del calcestruzzo in Italia contenute ...
Il linguaggio delle strutture. La scuola italiana di ingegneria
Al Politecnico di Bari la storia dell’ingegneria strutturale in Italia sarà ripercorsa nel corso di ...
Offerte di lavoro per Ingegneri
Azienda di consulenza a Torino ricerca ingegneri meccanici, elettronici, aerospaziali, informatici, ...
La città sommersa: Venezia rinasce dalle sue fondazioni
Venezia si regge su un complicato e delicato equilibrio tra acqua, terra e legno. Un programma di ri...
Thyssenkrupp presenta MULTI, l’ascensore del futuro
Il primo sistema di ascensori senza funi che si muove in orizzontale e in verticale all’interno dell...

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.