Dorsoduro Museum Mile

FacebookTwitterGoogle+TumblrLinkedInPinterestEmailGoogle GmailWhatsAppCondividi

Gallerie dell’Accademia, Galleria di Palazzo Cini, Collezione Peggy Guggenheim e Punta della Dogana presentano a Venezia il Dorsoduro Museum Mile, un nuovo percorso culturale rivolto ai visitatori della città.

Una mappa orienta i visitatori alla proposta artistica di alcune tra le più importanti istituzioni culturali che si trovano nel sestiere di Dorsoduro: dall’antico al contemporaneo, passando per le avanguardie storiche.

Venezia, 15 settembre 2015 – E’ stato presentato oggi a Venezia il Dorsoduro Museum Mile, un itinerario, sia fisico che ideale, che propone ai visitatori un percorso culturale nel sestiere di Dorsoduro, legando l’una all’altra alcune tra le più prestigiose istituzioni culturali veneziane che hanno sede in questa zona: le Gallerie dell’Accademia, la Galleria di Palazzo Cini, la Collezione Peggy Guggenheim e Punta della Dogana. Il progetto è nato dal desiderio comune di queste realtà di promuovere le rispettive strutture museali in modo integrato e di valorizzare il sestiere di Venezia in cui si trovano e hanno firmato una convenzione per pensare e avviare nuove forme di collaborazione.

Il primo strumento che le istituzioni partner di Dorsoduro Museum Mile hanno realizzato, con il contributo di Assicurazioni Generali, è una mappa della città, in distribuzione gratuita, che illustra l’itinerario culturale proposto all’interno del sestiere. “Le Gallerie dell’Accademia sono liete di porsi quale portale d’accesso al Museum Mile, straordinario percorso artistico dall’antico al contemporaneo. Si tratta dell’unico museo statale – ha affermato Giulio Manieri Elia Direttore delegato delle Gallerie dell’Accademia – “partecipe a questa rilevante iniziativa di valorizzazione del patrimonio veneziano che unisce in un proficuo scambio istituzioni pubbliche, fondazioni e collezioni private”.  

“La mappa – secondo il direttore dell’Istituto di Storia dell’Arte della Fondazione Giorgio Cini Luca Massimo Barberoaiuta il visitatore a orientarsi nella ricchissima offerta culturale della città, e può trasformare una passeggiata tra calli, campi, salizade, piscine, fondamente in una straordinaria esperienza culturale, sia mostrando un percorso alternativo ai tradizionali flussi turistici, sia proponendo un viaggio nel tempo alla scoperta dei capolavori della storia dell’arte”.

L’itinerario proposto accompagna infatti il visitatore in poco più di un miglio attraverso il sestiere di Dorsoduro, tra il Canal Grande e il canale della Giudecca, facendolo viaggiare lungo un millennio della storia dell’arte mondiale: dai capolavori della pittura veneziana medievale e rinascimentale delle Gallerie dell’Accademia, ai protagonisti della scena dell’arte contemporanea esposti a Punta della Dogana, passando per le storiche case-museo di Vittorio Cini e di Peggy Guggenheim, che ospitano le collezioni di questi grandi mecenati insieme a mostre temporanee.

Siamo lieti di partecipare a questa iniziativa” – ha dichiarato Philip Rylands, direttore della Collezione Peggy Guggenheimche unisce sinergicamente quattro eccellenti realtà artistiche in un ideale viaggio tra antico e contemporaneo”; entusiasmo condiviso anche da Martin Bethenod, direttore di Palazzo Grassi: “Siamo felici di vedere oggi la realizzazione di un progetto basato su uno dei valori fondanti della nostra istituzione: la costruzione di alleanze e sinergie con le migliori forze vive della città, a favore del pubblico dell’arte e di Venezia.”

Le istituzioni propongono voucher, sconti, e altre iniziative che indicano un’importante volontà di collaborazione destinata a crescere in futuro. Su presentazione della mappa Dorsoduro Museum Mile Palazzo Cini, applica una speciale riduzione da 10 € a 8 € sul prezzo del biglietto di accesso alla Galleria. Anche la Fondazione Pinault offre l’ingresso a Punta della Dogana con una speciale riduzione da 15 € a 10 €, mentre alla Collezione Peggy Guggenheim chi presenta la mappa avrà una Miniguida del museo in omaggio. A Palazzo Cini inoltre, i visitatori delle altre istituzioni partner che presenteranno in biglietteria l’apposito voucher, godranno di una speciale riduzione da 10 € a 5 € sul prezzo del biglietto.

Il progetto Dorsoduro Museum Mile è stato realizzato con il contributo di Assicurazioni Generali, realtà che è legata alla città di Venezia da una lunga tradizione e che per missione si prende cura delle cose di valore.

Articoli correlati
L’architettura è donna: il Concorso Architettura Sostenibile premia il “talento in rosa”
Torna l’appuntamento con l’iniziativa che premia con 5mila euro i migliori progetti di giovani donne...
I rami smaltati detti veneziani del Rinasci-mento italiano. Geografia artistica, collezionismo, tecn...
L’istituto di Storia dell’Arte della Fondazione Cini organizza un convegno in collaborazione con il ...
Sognatore di opera grave. Tra leggerezza della pietra e gravità del pensiero
Presentazione del volume di Antonio Labalestra, “Singularis in singulis. Duodecim columnae vitinae e...
KLIMT E IL SUO TEMPO. LA SECESSIONE VIENNESE
Una mostra dedicata a Klimt, ai capolavori della Secessione e all'avanguardia austriaca 12 febbraio...
Fare architettura a Milano, con alcuni tra i più affermati studi milanesi
Il progetto rivolto a studenti, architetti e amanti del mondo dell'Architettura. Segrate, 13 febbra...
Padiglione Caritas per Expo 2015. Dividere per moltiplicare
Piuarch progetta il padiglione Caritas per Expo 2015, dando dimensione fisica al tema della division...
RIsPIEGARE IL PAESAGGIO
IL PROGETTO DEL PAESAGGIO: STORIA TEORIA E PROGETTO. Percorsi di Formazione Assetto del Territorio ...
Leggerezza visuale dell'architettura
La trasformazione di un edificio residenziale e commerciale degli anni ’70, situato nella piazza cen...
L’URBAN DESIGN A MARSIGLIA
Situato nel cuore dell’esuberante quartiere degli affari della città, il nuovo hotel propone un de...

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.