LA LINEA 7 DELLA METROPOLITANA DI NYC ESTESA FINO A HUDSON YARDS

FacebookTwitterGoogle+TumblrLinkedInPinterestEmailGoogle GmailWhatsAppCondividi

Milano, 15 settembre 2015 – Il Sindaco Bill De Blasio e Metropolitan Transportation Authority (MTA) hanno ufficialmente inaugurato la nuova tratta della linea 7 della metropolitana di New York City, estesa da Times Square fino alla nuova fermata 34 St-Hudson Yards. Da oggi newyorkesi e visitatori potranno raggiungere con maggiore facilità la parte più occidentale di Midtown Manhattan e importanti punti di interesse tra cui il Jacob Javits Convention Center, la High Line, il nuovo Hudson River Park e il futuro distretto Hudson Yards.

La linea 7 della metropolitana connette Manhattan e il Queens, da 34 St-Hudson Yards fino a Flushing, attraversando Times Square, Byant Park, Grand Central Terminal e i quartieri di Long Island City, Jackson Heights, Corona e Flushing.

“Oggi è un giorno importante, l’espressione della capacità di New York City di fare grandi cose. L’estensione della linea 7 darà una grande spinta alla crescita del West Side di Manhattan e renderà più semplice il transito di centinaia di migliaia di newyorkesi e turisti. E il nuovo spazio pubblico aperto in prossimità della nuova stazione è un’importante aggiunta al paesaggio urbano. Vogliamo ringraziare tutti coloro che hanno reso possibile questo progetto, dal Sindaco Michael Bloomberg, a MTA, fino al Senatore Schumer e ai funzionari locali”, afferma il Sindaco Bill De Blasio.

L’estensione di 2,4 chilometri della linea 7, da Times Square all’incrocio tra 34 Street e 11 Avenue, ha visto un investimento totale di $2.4 miliardi da parte della città di New York. Si tratta della prima nuova stazione della metropolitana dal 1989, quando furono inaugurate da MTA Lexington Av-63 St, Roosevelt Island e 21 St-Queensbridge.

La città ha inoltre annunciato che la prima parte di Hudson Park and Boulevard è ora aperta al pubblico, uno spazio verde di oltre un ettaro che si sviluppa tra West 33rd e West 36th street e 10th e 11th avenue, dove passeggiare, correre e trascorrere il tempo libero. L’ingresso principale per la nuova fermata della metropolitana è situato all’interno del parco, tra la West 33rd e West 34th street.

L’estensione della metropolitana e il nuovo parco sono elementi chiave di un ampio programma di sviluppo di Hudson Yards, un nuovo distretto polifunzionale che comprenderà uffici, 20.000 appartamenti, più di 100 tra negozi e boutique, 20 ristoranti, spazi culturali e un hotel da 150 camere.  La prima parte di Hudson Yards sarà aperta nel 2016.

“Cosi come la linea 7 ha promosso lo sviluppo di quartieri come Long Island City, Sunnyside e  Jackson Heights nel 20° secolo, questa estensione permette oggi l’affermazione di un nuovo quartiere che trasformerà la zona occidentale di Manhattan”, afferma Thomas Prendergast, MTA Chairman.

Si stima nella fase di apertura un bacino di 32,000 utenti nei giorni feriali, cifra che salirà a 56,600 entro il 2025.

La stazione e la nuova linea della metropolitana sono dotate di sistemi meccanici e tecnologici di ultima generazione. Gli spazi pubblici altamente funzionali sono stati pensati per supportare futuri cambiamenti del sistema, nuova segnaletica, illuminazione, pubblicità digitale e opere d’arte. La nuova fermata 34 St-Hudson Yards vanta altri importanti primati per la metropolitana newyorkese tra cui il binario senza colonne più lungo e la scala mobile più lunga di qualsiasi stazione.

La stazione comprende tre livelli. L’accesso dalla strada al mezzanino superiore è possibile grazie a due scale mobili, due scalinate e un ascensore ADA. Dal mezzanino superiore, i passeggeri accedono a quello inferiore usando cinque scale mobili veloci e due ascensori inclinati che possono trasportare fino a cinque sedie a rotelle o 15 passeggeri in piedi. Otto scale e un ascensore ADA consentono l’accesso alle banchine.

L’intera stazione è provvista di finiture di alto livello come pannelli di acciaio antimacchia per i muri, pannelli di acciaio colorato per i soffitti, pavimenti in granite, illuminazione ad alta efficienza energetica.

La stazione ospita due opere d’arte commissionate da MTA Arts & Design: i mosaici “Funktional Vibrations” di Xenobia Bailey sono situati all’ingresso e nella cupola del mezzanino superiore.

Le banchine sono provviste di aria condizionata, con temperature costanti tra i 22 e i 25 gradi.  Sono disponibili 12 intercom per comunicare con un agente o con il Rail Control Service in caso di emergenza. La stazione è provvista di 24 schermi 55’’ per pubblicità e comunicazioni di servizio.

Nel futuro saranno aggiunti otto schermi On-the-Go, connettività per cellulari e wifi.

Articoli correlati
Autostrada del sole: cinquant'anni di storia italiana
Lunedì 15 dicembre è stato l'ultimo appuntamento dell'anno del ciclo di incontri che l'Atecap (Assoc...
Casa CorTau, ristrutturare secondo la zero energy building
Il recupero degli edifici rurali, con un approccio architettonico orientato al risparmio energetico,...
CONTROLLI, MONITORAGGIO E TECNICHE INNOVATIVE DI PROTEZIONE SISMICA DELLE STRUTTURE
Venerdì 19 Giugno 2015 presso il Salone ex Convitto Sales - Via Vito Carvini a Erice (Trapani) si te...
Risparmio energetico con la casa passiva
La residenza a schiera recentemente completata a Lavis, in provincia di Trento, si distingue per le ...
“SEISMIC ACADEMY” 2015: ritorna a fine Ottobre il Convegno Nazionale organizzato da Hilti Italia ded...
Giunto quest’anno alla terza edizione e caratterizzato dal forte spessore accademico, il convegno ra...
SENSORI INNOVATIVI PER IL MONITORAGGIO DELLE INFRASTRUTTURE
Presentato quest’oggi nella sede del Senato della Repubblica, alla presenza del Ministro delle Infra...
CASCINA TRIULZA OTTIENE IL LIVELLO PLATINUM DEL PROTOCOLLO LEED
Venerdì 16 alle ore 17 Expo 2015 ha ricevuto da Jim Craig, CFO di USGBC (Green Building Council) la ...
Il linguaggio delle strutture. La scuola italiana di ingegneria
Al Politecnico di Bari la storia dell’ingegneria strutturale in Italia sarà ripercorsa nel corso di ...
Offerte di lavoro per Ingegneri
Azienda di consulenza a Torino ricerca ingegneri meccanici, elettronici, aerospaziali, informatici, ...

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.