Borgo della Spiga: una country house nel cuore delle Marche

FacebookTwitterGoogle+TumblrLinkedInPinterestEmailGoogle GmailWhatsAppCondividi

Un antico borgo da riqualificare, la voglia di mettersi in gioco e una sfida che diviene un progetto di vita: è la storia di Borgo della Spiga, la country house che reinterpreta la cascina di campagna in chiave moderna. 

È nel cuore della campagna marchigiana, a pochi chilometri da Cingoli (MC) – uno dei borghi più belli d’Italia – che due liberi professionisti milanesi, marito e moglie, hanno deciso di dare una svolta alla propria vita. Ad ispirare l’idea di abbandonare la caotica quotidianità metropolitana, sono stati i colori e i profumi di un vecchio borgo diroccato, restaurato e trasformato in una struttura ricettiva che unisce il fascino del paesaggio a quello della storia.

Composto da tre unità interamente riqualificate – la casa colonica, il pollaio e il ricovero attrezzi – Borgo della Spiga è una country house accogliente ed ospitale, una struttura fortemente legata al naturale ritmo della terra e allo stesso tempo all’avanguardia, in quanto provvista di soluzioni architettoniche e tecnologiche che rispettano il pianeta (pannelli fotovoltaici, cisterne di raccolta dell’acqua piovana ed illuminazione LED). Pur privilegiando l’integrazione con il contesto di inserimento originario, l’ambizioso progetto di recupero, durato oltre cinque anni, ha portato alla completa ridefinizione delle strutture sia da un punto di vista architettonico che funzionale. La grande casa colonica, con le sue ampie stanze tutte affacciate sulla campagna circostante, è infatti stata convertita in un B&B, mentre il ricovero attrezzi, interamente ricostruito, è stato trasformato in due accessoriati loft affittabili di 42 mq ciascuno.

Il vecchio pollaio, adibito ad abitazione privata, rappresenta il cuore intimo del borgo, l’unico spazio che i proprietari hanno scelto di riservare interamente per sé. I colori naturali che dominano l’esterno dell’edificio rafforzano il legame con l’anima rurale dell’intero complesso, caratterizzata da marciapiedi in cotto, intonaci ad effetto materico e mattoni faccia a vista. Sebbene rivisti in chiave contemporanea, gli interni raccontano una scelta stilistica precisa, volta a preservare l’armonia dell’intorno attraverso tonalità neutre, linee pulite e finiture essenziali, in una sorta di minimalismo ricercato.

Protagonista della zona giorno è la luce, che amplifica altezze e dimensioni conferendo agli spazi non solo una maggiore ariosità, ma anche una raffinata coesione cromatica. Interamente rivestiti dal parquet Impression di Woodco, con tavole Kalika piallate a mano, i pavimenti collegano i diversi ambienti definendo il carattere dell’intera abitazione. Attraverso i grandi nodi e le marcate spaccature, infatti, le superfici in rovere da un lato conferiscono agli interni un’atmosfera calda e suggestiva e dall’altro rievocano i caratteristici segni dello scorrere del tempo e del passare delle stagioni, quasi a voler raccontare l’antica storia del borgo.

Nella camera da letto padronale, le cui magnifiche travi portanti in legno sono state restaurate e ridipinte, la materialità delle tavole Impression esalta per contrasto gli echi urban-chic della carta da parati e dei complementi laccati, delineando una commistione di atmosfere tra il country e il contemporaneo. In linea con la filosofia green che ha ispirato e continua ad ispirare l’intero borgo, la finitura con olio-cera Osmo delle tavole garantisce un residuo secco composto esclusivamente da oli naturali, regalando superfici completamente atossiche, ulteriore omaggio all’incontaminata natura circostante.

Scheda progetto

Realizzazione: appartamento privato, Borgo della Spiga
Località: Saltregna, Cingoli (MC)

Anno di ultimazione: 2015

Superficie appartamento: 140 mq

Architetto: Paolo Vigoni

Committente: Andrea Magro e Deborah Migliorini

Produttore parquet: Woodco
Prodotto: collezione Impression, articolo Kalika.

Articoli correlati
WikiHouse, la casa a due piani con tecnologia open source
Edilizia sostenibile combinata a tecnologie open source. I disegni del progetto, scaricabili da inte...
Piazza Castello a Milano: uno spazio pubblico condiviso
In mostra alla Triennale di Milano i progetti per la riqualificazione della storica area Milanese. P...
Premio Ferreri Costruzioni. Eleganza e sostenibilità
Giovedì 4 dicembre alla Fondazione Sandretto Re Rebaudengo di Torino si svolgerà la premiazione di s...
Centro Natatorio Cascade. Discrezione nel paesaggio
Benessere e tecnologia trasparente nel cuore della Val di Tures. Oasi di benessere e meta del turism...
DAL PROGETTO CASA CAPRIATA NASCE IL RIFUGIO CARLO MOLLINO
Il Comune di Gressoney Saint Jean e il Politecnico di Torino dedicano al Maestro Mollino un’architet...
Padiglione Caritas per Expo 2015. Dividere per moltiplicare
Piuarch progetta il padiglione Caritas per Expo 2015, dando dimensione fisica al tema della division...
Il restauro di Palazzo Sgariglia
I lavori di restauro del cinquecentesco edificio ascolano sono stati realizzati nell'ambito di un pr...
Il restauro della cascina agricola di Borgo Merlassino
Nella campagna piemontese di Novi Ligure sorge Borgo Merlassino un complesso agricolo dell’ottocento...
Tradizione e tecnologia a Sacca Sesola
Un’isola artificiale della Laguna veneziana, a soli 15 minuti di battello da piazza San Marco, già n...

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.