Regno Unito – New Bodleian Library/Weston Library – Oxford

La New Bodleian Library, edificio completamente ristrutturato e riaperto recentemente dopo quattro anni di lavori, è complementare della Old Bodleian Library, la più grande biblioteca universitaria del paese aperta nel lontano 1602 e situata proprio di fronte ad essa.  Grazie al nuovo look ha conquistato un’identità propria sotto il nuovo nome di Weston Library.

Venturi UK Projects where materials have been supplied by them

Nel cuore del centro storico della città universitaria di Oxford, la New Bodleian Library progettata negli anni Trenta da sir Giles Gilbert Scott, è stata completamente ristrutturata per un costo di 80 milioni di sterline e riaperta recentemente dopo quattro anni di lavori. E’ complementare della Old Bodleian Library, la più grande biblioteca universitaria del paese aperta nel lontano 1602 e situata proprio di fronte ad essa.  Tuttavia grazie al nuovo look, la New Bodleian si è emancipata e ha conquistato un’identità propria sotto il nuovo nome di Weston Library.

Venturi UK Projects where materials have been supplied by them

L’obiettivo dell’intervento di ristrutturazione articolato e complesso dello studio londinese WilkinsonEyre ha seguito tre linee guida: modernizzare la struttura per agevolare le attività dei lettori e ricercatori, migliorare le condizioni di conservazione della vasta collezione di libri, e aprire la biblioteca verso l’esterno. Il tutto senza compromettere il carattere storico del palazzo. La biblioteca è diventata uno spazio accogliente dal design ispirato e funzionale, dove consultare libri e fare ricerche accademiche ma anche visitare mostre, prendere un caffè, fare degli acquisti.

Venturi UK Projects where materials have been supplied by them

La creazione di un’ampia hall centrale a tutto volume illuminata dalla luce naturale dall’alto e movimentata da una galleria vetrata sospesa che offre uno sguardo su una parte della ricca collezione di libri, è un invito irresistibile ad entrare nella nuova biblioteca.

La scelta del progettista

Incitare il pubblico ad entrare all’interno della biblioteca che per tanti anni, era stata invece completamente rinchiusa su stessa, è stato un intento prioritario dell’architetto Jim Eyre (WilkinsonEyre) che ha diretto il progetto. Per raggiungere l’obiettivo, l’entrata dalla strada è stata completamente ripensata. Tutta la facciata sud dell’edificio è stata ridisegnata: le finestre e i panelli tra i pilastri esistenti sono stati soppressi per fare posto ad un entrata con colonne aperta direttamente su una serie di gradini e una rampa integrata dando accesso diretto alla strada. Cosi si è creata una nuova relazione tra Broad street e la Weston Library e un’estensione naturale  verso la nuova grande hall di ingresso del piano terra che è un invito ad appropriarsi l’edificio per il pubblico. Si è trattato, spiegano da WilkinsonEyre, “di aprire l’architettura del palazzo sia concettualmente che fisicamente, per permettere alla funzione della biblioteca di diventare più trasparente.”

Per le grandi porte del nuovo ingresso centrale a colonne, è stato scelto il sistema EBE 65 di Secco Sistemi in ottone,  un materiale nobile, elegante e resistente che si abbina armoniosamente con  l’edificio storico. Inoltre snellezza dei profili e altissime performance prestazionali ne fanno il sistema ideale per un edificio bello e ecosostenibile. Concludono da WilkinsonEyre: “La trasformazione della New Bodleian in una risorsa dinamica per l’università e il pubblico in generale servirà ad integrare meglio l’edificio nello suo contesto più ampio e incoraggerà maggiore accesso e coinvolgimento”.

WilkinsonEyre con sede a Londra e Hong Kong, è uno degli studi di architettura più importanti al mondo e gestisce un ampio portfolio di progetti nazionali ed internazionali. Nel 1983 Chris Wilkinson ha creato una prima struttura ed è stato raggiunto da Jim Eyre che è diventato socio nel 1987. Infine WilkinsonEyre è stato fondato nel 1999 e lavora in settori diversi come la cultura, lo sport, l’educazione, il residenziale o il direzionale ma anche l’urbanismo e le infrastrutture. I progetti più famosi includono il Guangzhou International Finance Center (RIBA Lubetkin Prize) che è uno dei palazzi più alti al mondo, il nuovo Mary Rose Museum in Portsmouth o le gigantesche serre bioclimatiche di Gardens by the Bay a Singapore.

Articoli correlati

A Champigny Sur Marne, Piuarch progetta un edificio per uffici che ridisegna lo spazio urbano
Piuarch si è aggiudicata il concorso di progettazione internazionale indetto dalla società IDF Habit...
Casa Botticelli: l'evoluzione di un'idea
Un progetto pilota per la Sicilia: una villa unifamiliare realizzata sulle pendici dell'Etna diventa...
A MADE expo 2015 IL FORUM INVOLUCRO E SERRAMENTI: PROVE, DIMOSTRAZIONI E CULTURA
All’interno della Fiera milanese dell’Architettura e dell’Edilizia e del Salone MADE Involucro Serra...
Massima tenuta all'aria minimo consumo energetico. È casa Natalucci
Una casa unifamiliare ispirata agli stilemi modernisti, altamente sostenibile dal punto di vista amb...
Vanke Metropolis 79. L’architettura neoclassica di Robert Stern ad Hangzhou, città che ospiterà il p...
Grazie alla sapienza di un archistar americana d’eccezione, il colosso del real estate cinese Vanke ...
MESSNER MOUNTAIN MUSEUM CORONES: un omaggio alla bellezza materica del calcestruzzo
Zaha Hadid firma il progetto del sesto e ultimo museo della montagna voluto dall’alpinista Reinhold ...
RINASCIMENTI Michelangelo Buonarroti incontra Renzo Piano, Pier Paolo Maggiora, Kengo Kuma, Claudio...
Un dialogo tra rinascimento e contemporaneità attorno alla trasformazione territoriale di “Laguna Ve...
Tradizione e tecnologia a Sacca Sesola
Un’isola artificiale della Laguna veneziana, a soli 15 minuti di battello da piazza San Marco, già n...
Inaugurato il Top Mountain Crosspoint: edificio polifunzionale sul tetto del mondo
In una iconica architettura sono integrate le funzioni di ristorante panoramico, stazione di pedaggi...
ZAHA HADID E LE SUE OPERE
di Ing. Mario MANCINI >> Sul panorama internazionale delle grandi opere di architettura vie...

Share