SAIE Smart House 2015: Ecco i vincitori dei premi che valorizzano le competenze dei professionisti dell’edilizia

FacebookTwitterGoogle+TumblrLinkedInPinterestEmailGoogle GmailWhatsAppCondividi
Premio RI.U.SO., Premio EdilTrophy, Premio Carrell Trophy, Premio Gruista dell’anno 2015.
Bologna, 17 ottobre 2015 –  Si rinnovano anche per la 51° edizione del Salone dell’innovazione edilizia, caratterizzata dal nuovo format SMART HOUSE, i tradizionali appuntamenti con le premiazioni che da sempre valorizzano le competenze e il know how degli addetti ai lavori, attestando, ancora una volta, la preparazione, la passione e l‘impegno dei professionisti dell’edilizia italiana.
Premio RI.U.SO. Ripartire dalla città esistente”, capogruppo Mauro Sarti, e “Rehabitar”, capogruppo Sara Neglia, sono i progetti vincitori, rispettivamente della sezione Architetti e di quella riservata a Università, Enti, Fondazioni e Associazioni, della quarta edizione del Premio RI.U.SO. bandito dal Consiglio Nazionale degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori, promosso insieme a SAIE, Salone Internazionale dell’Innovazione Edilizia, ANCE e Legambiente e che si è avvalso del patrocinio di IFEL Fondazione Anci. Sono stati oltre 1200 i progetti che complessivamente hanno partecipato ai bandi del Premio RI.U.SO., confermando una elevata qualità nel campo della rigenerazione urbana e della riqualificazione energetica.
EdilTrophy – Una vera e propria competition giunta all’ottava edizione per eleggere il muratore dell’anno. L’evento è organizzato dal Formedil in collaborazione con SBC, SAIE e IPLE e patrocinato da Inail e Consiglio Nazionale di Geometri e Geometri Laureati e sostenuto da Andil. 20 le squadre che hanno gareggiato, di cui 9 formate da muratori esperti e 11 di giovani, per un totale di 40 operai dell’edilizia che dalle 8.30 di questa mattina, all’ingresso di SAIE di Piazza Costituzione, hanno gareggiato a colpi di calce e mattoni. La vittoria quest’anno è andata per la categoria senior a Massimo D’Avanzo e Domenico Di Bari dell’Edilscuola Puglia. Al secondo posto abbiamo la Sicilia con Rosario Dinoldo e Salvatore Nasello della Scuola Edile Panormedil – CPT Palermo, mentre al terzo posto si piazza il Veneto con Carlo Fagherazzi e Sebastiano Manente  per la Scuola edile di Venezia. Tra gli junior sono stati dichiarati vincitori i partecipanti della Scuola Edile Andrea Palladio di Vicenza, formata da Manuel Calgarotto e Giorgio Romare. Al secondo e terzo posto si posizionano rispettivamente i pugliesi del Formedil Bari Pietro Amoruso e Nicola Sforza e la squadra del Lazio di Antonio Bernardi e Massimiliano Mossini, entrambi della Scuola Edile  ESEF-CPT Frosinone. Il premio speciale dedicato alla qualità e la sicurezza sul lavoro è andato al Friuli Venezia Giulia, in particolare alla squadra junior della Scuola Edile di Gorizia formata da Leonardo Bulfone e Thaqi Nuhi.
Ha festeggiato a SAIE SMART HOUSE i suoi 25 anni la manifestazione Carrell Trophy, che quest’anno ha assegnato il premio di miglior carrellista a Gianluca Sani, che lavora per la ditta di famiglia, che in 5 min e 35 secondi ha percorso il tracciato realizzato nell’Area 44 della Fiera. 20 esperti carrellisti, appartenenti a Rivendite di Materiali Edili di tutta Italia, hanno affrontato un percorso di gara alla guida del carrello elevatore per dimostrare la loro abilità.
Infine, ieri è stato assegnato ad Andrea Girardi il premio Il Gruista dell’anno2015, la gara di abilità, professionalità e sicurezza riservata a conduttori di Gru a torre organizzato da Formedil in collaborazione con l’Ente Scuola Edile di Piacenza e patrocinato da ANIMA – UCOMESA.  “Sono salito su una gru per la prima volta a cinque anni. A condurla mi ha insegnato mio nonno. E da quel momento è stata la mia passione”.

Articoli correlati
Linea di Confine per la Fotografia Contemporanea. Talking about Photobooks
Nuovi acquisti e rarità, alcuni fra i “best of 2011” secondo Photo-eye, saranno oggetto della nuova ...
Costruzioni industrializzate: quale futuro?
È Bologna la sede del prossimo Congresso Nazionale ASSOBETON che si terrà il 15 giugno e avrà un osp...
Con l’olografia digitale possibile vedere attraverso fumo e fiamme
Una nuova tecnica sviluppata dai ricercatori dell’Istituto nazionale di ottica del Cnr consente per ...
Paola De Pietri, seccoumidofuoco. Una ricerca sulla realtà produttiva del settore ceramico
Bologna, CERSAIE - 23 - 27 Settembre 2013  In occasione del CERSAIE 2013 è allestita in anteprima n...
Danneggiata la Chapelle Notre Dame du Haut a Ronchamp
Atti di vandalismo contro la Chapelle Notre Dame du Haut a Ronchamp è quando denuncia la Fondation L...
ISTITUTO VENETO DI SCIENZE LETTERE ED ARTI
Glass in Venice si arricchisce di un nuovo premio grazie all’accordo tra l’Istituto Veneto di Scie...
SIRACUSA PRIMA CITTA' SMART
La città si candida tra le città intelligenti internazionali, grazie a un progetto del Cnr che, tram...
Il nuovo rifugio "Rabothytta" dà un caldo benvenuto agli escursionisti della Norvegia
Il rifugio per escursionisti 'Rabothytta' è situato al 66° parallelo nord, 1200 metri sul livello de...
Il linguaggio delle strutture. La scuola italiana di ingegneria
Al Politecnico di Bari la storia dell’ingegneria strutturale in Italia sarà ripercorsa nel corso di ...