International VELUX Award 2016: studenti di architettura si confrontano sull’uso della luce naturale in architettura

FacebookTwitterGoogle+TumblrLinkedInPinterestEmailGoogle GmailWhatsAppCondividi

Il Concorso, nato nel 2004 e strutturato in collaborazione con l’International Union of Architects (UIA) e la European Association for Architectural Education (EAEE), si svolge a cadenza biennale e coinvolge gli studenti e i docenti delle Facoltà di Architettura di tutto il mondo.

Vogliamo rendere omaggio alla luce naturale e sottolineare il suo ruolo nell’ambito della progettazione architettonica” – ha affermato Per Arnold Andersen, responsabile del Concorso – “Ancora oggi può essere complicato trattare, comprendere e gestire un aspetto come quello della luce naturale; eppure per secoli è stata la principale fonte per illuminare anche l’interno degli edifici e da sempre ha incuriosito e affascinato gli architetti”.

Il tema generale dell’International Velux Award è la luce del futuro. Gli organizzatori del Premio invitano gli studenti di architettura a esplorare e interpretare il tema della luce naturale nella sua accezione più ampia: utilizzando della luce del sole e quella diurna come principali fonti di energia e illuminazione, garantendo salute e benessere a coloro che che vivono e lavorano negli edifici. In questa edizione del concorso, gli studenti sono invitati ad affrontare il tema dell’esistente attraverso un approccio innovativo e un uso strategico della luce.

Ambiti del concorso

Il tema generale è rappresentato dall’uso della luce naturale in architettura. I progetti dovranno essere realizzati selezionando uno dei seguenti ambiti tematici:

  1. Luce naturale negli edifici, mediante elaborati che dimostrino regole applicabili per dotare gli edifici di luce naturale e solare;
  2. Ricerche sulla luce naturale, mediante progetti che esaminino fattori come le proprietà fisiche della luce, l’impiego di nuovi materiali o la luce naturale come fonte di salute e benessere.

I Premi

Il concorso è suddiviso in due fasi: durante la prima, i partecipanti saranno raggruppati per aree geografiche: Europa Occidentale, Orientale, Medio Oriente, Americhe, Asia/Oceania e Africa. Successivamente, i vincitori entreranno in competizione tra loro e parteciperanno all’assegnazione del premio internazionale finale.

Le categorie vincitrici saranno due: Luce naturale negli edifici e Ricerche sulla luce naturale. La giuria potrà concedere anche premi ai migliori progetti che abbiamo utilizzano prodotti Velux, ma questa condizione non sarà necessaria.

La Giuria

All’inizio del 2016 sarà annunciata la Giuria. Anche in questa edizione verrà individuata in stretta collaborazione con l’Unione Internazionale degli Architetti (UIA) e sarà composta da progettisti, che avranno il compito di valutare tutti i lavori pervenuti.

Il Premio, lanciato nel 2004, si svolge a cadenza biennale ed è una delle iniziative del Gruppo Velux volte a stabilire e coltivare relazioni con i professionisti dell’edilizia, le organizzazioni di categoria, gli ordini e le facoltà di architettura di tutto il mondo.

Le edizioni precedenti hanno visto la partecipazione di oltre cinquemila studenti provenienti da più di ottanta Paesi, con una costante crescita della qualità degli elaborati; il Premio è oggi probabilmente il più grande concorso di questo tipo per gli architetti che progetteranno gli edifici del nostro futuro.

Nell’edizione 2014, vinta da alcuni studenti della Tsinghua University di Pechino, sono stati valutati 797 progetti, tra cui alcune decine provenienti dalle Università Italiane.

Gli studenti che intendono partecipare possono iscriversi, entro l’1 aprile direttamente accedendo al sito web.

Articoli correlati
COMMUNITY GARDEN E ORTI URBANI: NUOVE PRATICHE PER LA RIGENERAZIONE URBANA
Il 17 settembre 2012, presso la Biblioteca Santa Teresa dei Maschi di Bari, si terrà l’incontro dal ...
Premio Apulia 2011 alla Biennale di Venezia
Il 9 novembre 2012, alle ore 15, presso il Padiglione Italia della Biennale di Architettura di Venez...
Architettura e ceramica a Bari
Una conferenza di architettura dedicata alla ceramica promossa da Confindustria Ceramica e Cersaie...
Tomaso Buzzi, protagonista di un gusto italiano moderno
Venezia, Isola di San Giorgio Maggiore 21 febbraio 2014, ore 9.30 Convegno internazionale La pr...
La ceramica italiana a Mosbuild 2014
Sono 40 le aziende ed i marchi della ceramica italiana che - nella sezione Cersanex dedicata a cer...
COMFORT TECHNOLOGY PROGETTARE E INSTALLARE L’INTEGRAZIONE PER L’EFFICIENZA
Quali le normative, le strategie politiche e economiche, le procedure tecniche, le  opportunità di m...
Roma: domani 10 settembre, presso la Casa dell'Architettura di Roma, il workshop design, sostenibili...
Tubes radiatori in collaborazione con l’ordine degli Architetti Pianificatori Paesaggisti e Conserva...
PATTO CITTA’ CAMPAGNA: TRA RIGENERAZIONI URBANE E TERRITORIO
Lunedì 16 Novembre 2015, ore 15,00, a Bitonto presso l’Istituto Femminile Maria Cristina di Savoia, ...
SENSITALIANI for LUXURY HOTELS
26 e 27 novembre 2015: il via ad una nuova progettualità  che rappresenta l’eccellenza del Made in I...