IL PAESAGGIO COME CAMPO DI STUDIO E RICERCA AL POLITECNICO DI TORINO

Un accordo tra l’Ateneo e l’Associazione Italiana di Architettura del Paesaggio vede la sua prima attuazione nella collaborazione per il Congresso Mondiale di Architettura del Paesaggio IFLA Torino 2016.

La tematica del paesaggio e della sua progettazione costituisce uno degli insegnamenti cardine nei corsi proposti dal Dipartimento di Architettura e Design – DAD del Politecnico di Torino e del Dipartimento Interateneo di Scienze, Progetto e Politiche del Territorio – DIST, che integra le competenze dei due atenei torinesi; in particolare, il corso di laurea magistrale interateneo in Progettazione delle aree verdi e del paesaggio (organizzato da Politecnico di Torino, Università degli Studi di Torino, Università degli Studi di Genova, Università degli Studi di Milano) rappresenta un caso di eccellenza nel panorama italiano in un ambito di studi e di ricerca che trova nella città di Torino un esempio significativo di spazio urbano che ha saputo mantenere spazi verdi nel tessuto costruito, tanto da renderla una delle città italiane con il migliore rapporto tra aree edificate e superfici a verde.

In questo contesto, il Politecnico collabora con l’Associazione Italiana di Architettura del Paesaggio per definire progetti e attività comuni. Sono in programma iniziative in Italia e all’estero, sia nell’ambito formativo che di ricerca, anche attraverso la collaborazione con gli enti locali; i progetti si svilupperanno nell’ambito della trasformazione dei paesaggi urbani e metropolitani, nei paesaggi non urbanizzati e in quelli di transizione.

La collaborazione dell’Ateneo nella definizione delle tematiche scientifiche del Congresso Mondiale di Architettura del Paesaggio IFLA Torino 2016 costituisce la prima attuazione di questa partnership; in preparazione al Congresso e come attività parallela ai lavori, sono stati inoltre coinvolti direttamente gli studenti, che hanno potuto partecipare ad un contest di architettura promosso in questo contesto dall’associazione studentesca del Politecnico BEST Torino (Board of European Students of Technology). Nel corso di un workshop che si è svolto nel mese di marzo, circa 300 ragazzi hanno elaborato un’idea progettuale per la costruzione di un padiglione nel contesto del giardino roccioso del Parco del Valentino. Il team vincitore del contest (Gloria Ciardi, Marta Bianco, Elisa Buratto) avrà la possibilità di realizzare e installare il proprio progetto proprio nei giorni del Congresso.

Articoli correlati
56° Congresso Nazionale Ordini Ingegneri d'Italia - Concorsi e bandi
Dal 7 al 9 settembre si svolgerà a Bari, presso il Teatro Petruzzelli, il 56° Congresso Nazionale ...
PROGETTARE GREEN: ILLUMINAZIONE E VERDE URBANO
Aghape Ambiente propone due nuovi seminari dedicati a illuminazione eco-compatibile e progettazione ...
Il palazzo dell'Acquedotto Pugliese apre le porte al Politecnico di Bari
Giovedì 20 febbraio 2014 alle ore 15,00,  nella sede del Palazzo storico dell’Acquedotto Pugliese di...
L'infinita sonorità dell'acustica
Cersaie ospita martedì 23 settembre un convegno con Higini Arau, Saturnino Celani e Lorenzo Palmeri....
Donato Bramante e l'arte della progettazione
Il Palladio Museum organizza un convegno dedicato alla grande architettura classica. Per Palladio...
LO SGUARDO DEL PAESAGGIO. Un viaggio attraverso il paesaggio italiano
Giovedì 18 giugno 2015 ore 11.00, Sala Napoleonica Paola Di Bello e Ignazio Gadaleta presentano il ...
INDIA: IN CRESCITA ECONOMIA, LAVORI PUBBLICI E MERCATO DELLE MACCHINE PER COSTRUZIONI
Confindustria Modena, SaMoTer e Unacea organizzano il padiglione italiano delle macchine per costruz...
Con gli stipendi medi di Milano e Firenze si può affittare un appartamento poco più grande di 30 met...
A Catanzaro una persona sola può permettersi oltre 80 metri quadri Milano, febbraio 2018 – St...
Master in Pianificazione territoriale “Bari. La macchina del tempo per la ricerca dell’identità del ...
La giunta comunale, su proposta dell’assessore all'urbanistica Carla Tedesco, ha concesso il patroci...

Share