INNOVAZIONE, INTEGRAZIONE E INTERNAZIONALITA’ I 3 FATTORI DEL SUCCESSO DI MCE 2016

FacebookTwitterGoogle+TumblrLinkedInPinterestEmailGoogle GmailWhatsAppCondividi

Oltre 155.000 operatori professionali. Crescono le presenze estere, salite dell’ 8% rispetto al 2014 portando la quota di operatori internazionali al 25,2% pari a +2%.

Milano, 11 maggio 2016 – L’edizione 2016 di MCE – MOSTRA CONVEGNO EXPOCOMFORT la manifestazione leader mondiale nell’impiantistica civile e industriale, nella climatizzazione e nelle energie rinnovabili che si è svolta dal 15 al 18 marzo in Fiera Milano, ha chiuso i battenti con risultati più che positivi. Un parterre di 2.018 aziende, di cui il 45% dall’estero in rappresentanza di 55 paesi, ha accolto 155.332 operatori dei quali 39.140 esteri, provenienti da 141 paesi, registrando una crescita dell’8% rispetto all’edizione 2014 e portando la quota di operatori stranieri al 25% sul totale.

Più in dettaglio, sono aumentate le presenze dai paesi dell’area asiatica quali in particolare Cina e Corea del Sud, dall’Africa, in primo piano Algeria e Marocco, con il segno più anche le partecipazioni dagli Stati Uniti, dal Cile e dall’Europa dell’Est, con una costante crescita della presenza polacca; in aumento anche i visitatori da Germania, Spagna e Svizzera. Per quanto riguarda gli operatori italiani sono stati 116.192, in linea con l’edizione 2014, con un incremento del 13% però delle presenze dal Sud e dalle Isole grazie anche alle iniziative di promozione per facilitare il viaggio e il soggiorno a MCE. Tra le categorie di visitatori più fortemente rappresentate ha dominato, come nelle passate edizioni, Installazione e Manutenzione (34%), seguita dal 32% di quella dei Buyer, Decisori d’acquisto, GDO, Grossisti, Distribuzione edile, Imprese edili, Aziende di produzione, Pubblica Amministrazione, Hotellerie, in crescita la presenza di Studi Professionali, Architetti, Ingegneri, Geometri, Amministratori Condominio pari al 12% e, per la prima volta, anche operatori del mondo deli ‘installazione elettrica e Home&Building automation.

Tre i fattori che hanno contribuito al successo della 40a edizione di MCE – MOSTRA CONVEGNO EXPOCOMFORT. Il primo è l’innovazione, grazie alle numerose novità presentate dalle aziende espositrici in tutti e quattro i macro comparti, caldo, freddo energia e acqua, a testimonianza ancora una volta di un comparto industriale che da sempre investe in ricerca e sviluppo. Il secondo fattore è stato l’integrazione fra mondo elettrico e termoidraulico, fra soluzioni e sistemi, fra involucro e impianto fra mondo digitale e fisico, fondamentale per progettare edifici ad alta efficienza energetica, ridurre i consumi e rispettare l’ambiente per costruire le città del domani. Per finire l’internazionalità, da sempre uno dei punti di forza di MCE, sia dal punto di vista delle aziende presenti, oltre il 45% erano estere, sia del folto pubblico di operatori professionali provenienti da tutto il mondo. Una presenza estera che continua a crescere, edizione dopo edizione, a conferma dell’interesse verso un comparto industriale vivo e capace di eccellere nel mercato globale delle costruzioni.

“Siamo molto soddisfatti dei risultati di MCE 2016 – dichiara Massimiliano Pierini, Managing Director di Reed Exhibitions Italia – che confermano la forte valenza internazionale della nostra manifestazione, sempre di più un punto di riferimento per tutti i comparti industriali presenti. Mi auguro, ancora una volta, che il nostro impegno organizzativo e promozionale sia stato in grado di portare le imprese nel luogo giusto per approfondire le esigenze dei propri clienti, per conoscere le tendenze del mercato, nonché la direzione di sviluppo del settore e per i visitatori un’occasione unica per scoprire quanto di più innovativo è disponibile per investire in efficienza energetica.”

Sono state quattro giornate molto intense anche sotto il profilo dei contenuti formativi e informativi. Dal convegno inaugurale del 15 marzo, nel corso del quale è stato presentato il primo “Rapporto Congiunturale e Previsionale sul Mercato dell’Installazione degli Impianti in Italia dal 2016 al 2019” realizzato da Cresme. Un’analisi che ha evidenziato come le costruzioni sono sempre più il mercato dell’ambiente costruito, fatto di nuovi prodotti, di sistemi e componenti, di nanotecnologie e biotecnologie, di sensori, termostati, di internet delle cose, di robotica, stampanti 3D, di digitalizzazione e modellizzazione informatica. Uno scenario che vede un rapido sviluppo della domanda internazionale di impiantistica: il mercato europeo degli impianti nel 2015 è arrivato a valere 369 miliardi di euro, il 27% di tutto il valore della produzione nelle costruzioni (nel 2009 era il 24%) e in Italia, la quota di mercato degli impianti sugli investimenti in costruzioni segna il 34% con un valore della produzione stimato in 46 miliardi di euro. Dati che evidenziano come il settore dell’impiantistica continua a crescere e anzi funge da traino del comparto edile. Al convegno inaugurale si è aggiunto un ricco calendario di 144 eventi, fra convegni, seminari, workshop delle aziende che hanno registrato oltre 3.000 presenze.

Successo per l’area espositiva e workshop THAT’S SMART, una vetrina di 50 aziende, allestita nel padiglione 2, che ha rappresentato all’interno di MCE, la correlazione concreta tra lo Smart Building, inteso come edificio a energia quasi zero o zero, capace di integrare l’efficienza dell’involucro e l’eccellenza degli impianti e le Smart Grid e Smart City. Sempre molto affollati gli workshop dedicati ad approfondire le tematiche più attuali in materia di Home & building automation, Smart metering, Energie rinnovabili elettriche e Electric mobility.

Forte interesse anche per le tradizionali iniziative – organizzate con il prezioso contributo del Comitato Scientifico di MCE, presieduto dal Politecnico di Milano, Dipartimento di Architettura Ingegneria delle Costruzioni e Ambiente Costruito – PERCORSO EFFICIENZA & INNOVAZIONE e OLTRE LA CLASSE A 2016, che quest’anno ha collocato le 35 eccellenze dei 66 prodotti selezionati per PERCORSO EFFICIENZA & INNOVAZIONE all’interno di un modello di casa intelligente in scala reale. Un edificio arredato e accessoriato non solo con i prodotti di climatizzazione ma anche con elettrodomestici e altre tecnologie, come centraline e quadri di controllo, sensori e attuatori, tutti componenti della building automation al fine di permettere una simulazione il più reale possibile su come funziona la casa del futuro. Una veste nuova che ha permesso, durante i quattro giorni di MCE, di vedere dal vivo come le nuove tecnologie riescono a gestire e controllare i fabbisogni energetici di un edificio, dal riscaldamento al raffrescamento, dalla ventilazione alla produzione di acqua calda sanitaria, per un nuovo modo di abitare all’insegna dell’integrazione fra efficienza, sostenibilità ambientale e comfort.

Bilancio positivo per MCE MASTER, la speciale area allestita al padiglione 9 volta a creare un ulteriore punto di incontro per gli installatori professionali con l’intento di rispondere alla necessità degli operatori di mantenersi sempre aggiornati e offrire così un servizio di alto livello al consumatore finale. Consenso e attenzione del pubblico per l’area dimostrativa di SALDAMENTE, organizzata in collaborazione con Castolin insieme a partner qualificati, dedicata alla formazione teorica e pratica dei procedimenti di saldatura e brasatura, un settore fondamentale per molti dei comparti della manifestazione.

Infine, come sempre, notevole apprezzamento anche per tutte le iniziative realizzate dalle principali associazioni partner di MCE: da ANIMA, Federazione delle Associazioni Nazionali dell’Industria Meccanica Varia ed Affine, che all’interno della sua ANIMA Lounge, all’ingresso del padiglione 14/18, ha proposto un ricco calendario di attività, ad ANGAISA, Associazione Nazionale Commercianti Articoli Idrosanitari Climatizzazione Pavimenti Rivestimenti e Arredobagno, che nello speciale spazio TECNOPOLIS-CasANGAISA nel padiglione 2, ha messo in mostra le soluzioni del mondo della logistica e della gestione del magazzino per finire con il convegno organizzato da ASSITAL, Associazione Nazionale Costruttori di Impianti Servizi di Efficienza Energetica ESCo, Facility Management, e con il programma seminariale e formativo di AICARR, Associazione Italiana Condizionamento dell’Aria, Riscaldamento, Refrigerazione.

Mentre è già partita con successo la campagna adesioni all’edizione 2018, MCE si prepara all’annuale appuntamento con MCE ASIA, in calendario dal 7 al 9 settembre 2016, sempre in contemporanea con BEX e con I’International Green Building Conference presso il Marina Bay Sands di Singapore, hub strategico verso Paesi come Tailandia, Vietnam, Indonesia, Filippine, Malaysia, Corea del Sud che rappresentano oggi la nuova frontiera del comfort in edilizia e soprattutto del Green building, l’edilizia sostenibile.

MCE – Mostra Convegno Expocomfort

Mostra Convegno Expocomfort è la manifestazione internazionale biennale rivolta ai settori dell’impiantistica civile e industriale: riscaldamento, condizionamento dell’aria, refrigerazione, componentistica, valvolame, tecnica sanitaria, ambiente bagno, trattamento dell’acqua, attrezzeria, energie rinnovabili e servizi. Ideata nel 1960 come prima mostra specializzata in Italia, MCE è da oltre 50 anni leader di settore grazie alle comprovate capacità di seguire l’evoluzione dei mercati di riferimento creando momenti di incontro, confronto e dibattito tecnico, culturale e politico. Mostra Convegno Expocomfort è una manifestazione fieristica di proprietà di Reed Exhibitions, il leader mondiale nell’organizzazione di fiere e congressi che gestisce oltre 500 eventi in 30 Paesi che hanno registrato più di 7 milioni di partecipanti nel 2015. Reed Exhibitions conta 40 sedi in tutto il mondo a disposizione di 43 settori industriali. Reed Exhibitons fa parte di RELX Group plc, leader mondiale nella fornitura di soluzioni e servizi per clienti professionali in numerosi comparti di business.

Articoli correlati
Fare arte di Silvia Camporesi
Su invito dell’associazione culturale DamageGood, arriva per la prima volta nel Sud Italia “Fare art...
Bioarchitettura: architettura vivente, come progettare la normalità
Bari, 29 giugno 2012 – Un convegno internazionale e una mostra itinerante che ha già toccato le citt...
DENSITA’ IN_MATERIALI
 a cura di Paolo Marzano Alla GX Gallery di Denmark Hill 43, a Londra, Daniele Dell’Angelo Custode ...
La città senza filtro, una conversazione con Antonio Labalestra
Sabato 13 aprile 2013 alle 19,00, presso la Galleria Spazio Giovani in via Venezia 41 a Bari, l’arch...
CERSAIE 2013 - 872 ESPOSITORI GIÀ PRENOTATI, UN TERZO DALL'ESTERO
L'internazionalizzazione della fiera favorita, per il secondo anno, anche dal progetto Cersaie Busin...
Il palazzo dell'Acquedotto Pugliese apre le porte al Politecnico di Bari
Giovedì 20 febbraio 2014 alle ore 15,00,  nella sede del Palazzo storico dell’Acquedotto Pugliese di...
Concorso internazionale di progettazione con strutture in legno. In palio oltre novemila euro
Marlegno Prefabricated Wooden Buildings, in collaborazione con l’Ordine degli Architetti di Bergamo,...
UPCYCLING THE EXPO - I PROGETTISTI RACCONTANO IL DOPO EXPO
Techno Souq la Rinascente Milano, 22-24 settembre 2015 ore 17.30 Nell’ambito della manifestazione “...
Formazione professionale: quattro appuntamenti da non perdere
Organizzati da Agaphe Ambiente, per professionisti e studenti, i quattro webinar on line per la form...