Progetto Ibiza

È un luogo dalla doppia anima Ibiza: da un lato quella estiva e spensierata, sfrenata e dedita agli eccessi che l’ha resa famosa negli ultimi decenni, e dall’altro quella più rilassata, tranquilla, amante delle tradizioni e dell’ambiente naturale. C’è proprio tutto a Ibiza: trasgressione, relax, discoteche, escursioni, cucina di mare e di terra, cocktail in spiaggia, vini pregiati e tanto altro. E la villa, progettata dal noto architetto Laurence Sonck, sembra riassumere in sé tutte queste caratteristiche, profonde differenze che non arrivano mai a essere vere contraddizioni, perché in grado di convivere armoniosamente e creare uno stile unico, dove la modernità si fonde perfettamente nel paesaggio naturale, valorizzandolo e consentendone il pieno godimento.

La villa a tre piani, che sorge a Can Furnet, uno dei migliori quartieri privati di Ibiza, dotato di elevati standard di sicurezza e molti servizi quali ristoranti e campi sportivi, dista a pochi chilometri dalla città. Questo consente di assecondare in qualunque momento il proprio sentire, scegliendo senza alcuna difficoltà fra la pace della natura e dei panorami mozzafiato offerti dalla villa e la vita frenetica garantita dalla vicina città.

LA VILLA – VISTA ESTERNA

È il colore bianco a prevalere nella villa, un bianco splendente che riceve e restituisce luce dall’alba al tramonto inondando la villa di sole e vitalità. La luminosità è amplificata anche dalle ampie vetrate, che accolgono i raggi del sole e consentono al paesaggio esterno di entrare a far parte della vita domestica di chi vi abita.

I materiali

Le ampie terrazze, a loro volta, consentono lo  svolgimento delle attività quotidiane all’esterno, all’aria aperta, dove la sensazione di comunione con la natura è accentuata dalla presenza della piacevole pavimentazione in teak, particolare ripreso anche sulle pareti della facciata, dove le doghe alternate creano spettacolari giochi di luci e ombre e continuano a ricordare l’importanza dell’elemento naturale per garantire la pace dell’anima. E fra gli elementi naturali vi è anche la pietra, utilizzata sapientemente, senza cadere nell’eccessiva freddezza, per rivestire alcuni tratti di parete esterna.

Piscina e porticato

Luce, sole, aria, cielo, verde, colline, acqua, mare… la natura è presente ovunque, circonda l’intera struttura e vi infonde energia. In questo contesto si inserisce anche l’irresistibile piscina a sfioro del piano terra su cui si affaccia la zona giorno. Pronto ad offrire freschezza e ristoro nelle giornate più calde, quando il sole si fa impietoso, o anche nelle dolci serate estive, lo spazio d’acqua è l’ennesimo specchio in cui si proiettano natura e quotidiano, aria e presenze. Acqua, vetro, luce, candore, trasparenze: la parola d’ordine è comunicazione fra interno ed esterno, elegante prolungamento della vita intima della famiglia in un ambiente che sappia rispettarla e custodirla. A ciò contribuisce anche la scelta del porticato, che fornisce riparo e contemporaneamente la possibilità di continuare a condurre all’esterno le proprie attività, in qualunque condizione atmosferica.

LA PORTA BLINDATA

A garantire protezione c’è Synua, la nota porta verticale di Oikos Venezia. L’elegante porta a bilico, che può raggiungere fino a 220 cm in larghezza e 300 cm in altezza, garantisce una classe antieffrazione di serie 3, tenuta termica fino a 1.4-1 su richiesta, isolamento acustico 38 db, tenuta aria, acqua e vento con kit Mose rispettivamente 4, 5A e C5, resistenza al fuoco su richiesta EI 60 / EI 120 / UL-FD 120.

Per la luminosa villa di Can Furnet è stato scelto un doppio rivestimento. La blindata è rivestita esternamente di vetro bianco lucido a 9 settori, di cui uno in acciaio con maniglione orizzontale, e internamente di specchi, sempre in 9 settori di cui uno in acciaio con apertura a carter complanare, soluzione in grado di amplificare ulteriormente la luminosità.

Articoli correlati

Share