Xyliving, nuovo progetto di casa multicomfort a emissioni e consumi minimi

Grande velocità di costruzione (casa media multifamiliare di due piani in 20 giorni al grezzo); emissioni di CO2 e consumi energetici minimi grazie al fotovoltaico, con un risparmio dei costi del 75% rispetto a un’abitazione tradizionale. Comfort abitativo ai massimi livelli garantito nel tempo, grazie al suo involucro ad alte prestazioni; indipendenza da approvvigionamenti di gas; manutenzione minima; auto elettrica in possibile dotazione. Tutto questo è XYLIVING, il nuovo progetto abitativo sviluppato e realizzato da Saint-Gobain, leader mondiale nella produzione di materiali e sistemi per l’edilizia sostenibile.

“Il mondo dell’edilizia sta cambiando in maniera significativa e così anche le esigenze dei nuclei familiari. – afferma Gianni Scotti, Presidente e Amministratore Delegato del Gruppo Saint-Gobain in Italia – Noi di Saint-Gobain intercettiamo le nuove esigenze del consumatore e del mercato stesso ponendoci come precursori e diventando interpreti dell’evoluzione. La nostra mission è ideare soluzioni per migliorare il benessere delle persone in tutti gli spazi di vita, attraverso l’equilibrio ottimale tra comfort, sostenibilità ed efficienza energetica e garantire la realizzazione di costruzioni più sicure, economicamente accessibili e con una elevata qualità dell’aria interna. Sono questi i principi che ci hanno ispirato e guidato nella realizzazione del progetto XYLIVING”.

XYLIVING è un innovativo sistema costruttivo composto da elementi modulari in legno di pioppo, di provenienza locale, senza utilizzo di formaldeide. L’originale e geniale sistema a incastro degli elementi sovrapposti, appositamente brevettato, configura una struttura a telaio ligneo posata a secco, tale da rispettare tutte le necessità costruttive dal punto di vista statico-strutturale, antisismico e fisico-dinamico.

Proprio grazie alla sua modularità, la casa risulta estremamente flessibile nella composizione architettonica: oltre alle soluzioni su misura, sono possibili anche soluzioni in relazione allo stile di vita e alle necessità degli abitanti.

Gli elementi creano un’intercapedine interna – 200×200 mm a sezione costante – riempita di materiale isolante (lana di vetro Saint-Gobain Isover). Vengono anche posati un cappotto termico esternamente (ciclo certificato Saint-Gobain Weber con lana di vetro Saint-Gobain Isover) e una controparete interna isolata (sistema a secco Saint-Gobain Gyproc con lana di vetro Saint-Gobain Isover). Si ottiene così una struttura lignea che funziona da “endoscheletro” completamente rivestito da isolante, progettato in BIM (Building Information Modeling) e analizzato energeticamente in BEM (Building Energy Modeling).

Innovativo anche il sistema finestra: grazie alla qualità delle vetrate isolanti Saint-Gobain Climalit sono assicurate le migliori performance in termini di protezione e isolamento termo-acustico, nonché di comfort visivo. I serramenti XYLIVING hanno design di stile ed elevatissime prestazioni e prevedono un montaggio semplice, ma impeccabile. Un sistema costituito da un pre-telaio appositamente studiato crea, infatti, una dima in sede di posa che elemina errori di discontinuità e conseguenti ponti termici e acustici, grazie a un corretto e preciso isolamento del cassonetto e degli spazi tecnici circostanti.

Considerando l’involucro nel suo complesso, i tempi di montaggio sono brevissimi e le prestazioni termiche raggiungibili sono stupefacenti, tanto da arrivare ai livelli di una Passivhouse.

Il progetto XYLIVING fa parte del programma Multi Comfort di Saint-Gobain, che si pone l’obiettivo di trovare l’equilibrio ottimale tra comfort, sostenibilità ed efficienza energetica.

Le case XYLIVING saranno “full electric”, dove la sola energia utilizzata sarà quella elettrica, proveniente dai pannelli fotovoltaici, e saranno dotate di un impianto di domotica e di monitoraggio.

Sotto il profilo della sostenibilità, i materiali impiegati rientrano nel concetto di economia circolare: per l’80% sono, infatti, riciclati e/o riciclabili. Inoltre, gli isolanti e i sistemi a secco, nonché le finiture interne, sono a bassissimo contenuto e rilascio di composti organici volatili. In particolare, le lastre in cartongesso, i controsoffitti e gli intonaci Saint-Gobain Gyproc riescono ad assorbire e neutralizzare fino all’80% della formaldeide contenuta nell’aria degli ambienti chiusi, grazie alla tecnologia brevettata Activ’Air.

 “Tra gli obbiettivi del progetto XYLIVING vi è la sostenibilità ambientale, affinché diventi un aspetto quotidiano del costruire e del vivere, per questo abbiamo creato una soluzione capace di dare vita a una rigenerazione urbana, aprendo nuove opportunità di crescita e sviluppo a imprese e professionisti non necessariamente di grandi dimensioni o specializzate in costruzioni in legno – spiega Mariateresa Favola, responsabile del progetto XYLIVING. – In Saint-Gobain abbiamo condiviso le più innovative trasformazioni delle attività di progettazione, produzione e gestione dell’ambiente costruito, ideando un modello di vivere la casa in risposta alle mutate esigenze abitative, a sostegno del cambiamento culturale in atto nello sviluppo delle città.”

QUALI SONO I TRATTI DISTINTIVI DEL PROGETTO XYLIVING RISPETTO A UNA TIPOLOGIA COSTRUTTIVA TRADIZIONALE?

I tempi di costruzione e la modalità di posa contraddistinguono il sistema XYLIVING, se si pensa che si riesce ad arrivare al tetto di una casa media multifamiliare in 20 giorni in modo semplice e senza errori di posa. Tempi e costi di realizzazione, quindi, sono certi.

Si tratta di un sistema costruttivo combinato con una proposta di servizi legati al comfort, al risparmio energetico, fino alla mobilità.

Il materiale, inoltre, è facilmente trasportabile: l’intero kit di costruzione può essere contenuto in un truck, agevolando il cantiere, la gestione degli scarti (minimi) e il risparmio per il tempo di affitto delle impalcature o delle gru (NB: la gru serve SOLO per il posizionamento delle travature del tetto).

COSA SI INTENDE PER “FILOSOFIA DELL’ABITARE” NEL PROGETTO XYLIVING?

Si tratta di una filosofia del vivere in linea con i principi di sostenibilità, riuso, risparmio e consumo consapevole nell’ottica di un’economia circolare. Abbiamo pensato a una soluzione con materiali riciclati e/o riciclabili per l’80%, un risparmio di costi energetici del 75% e un abbattimento di emissioni di CO2 del 100%. L’obiettivo è ottenere una casa “full electric”, con relativo sistema di monitoraggio, e anche la possibilità di un’auto elettrica collegata all’abitazione. In questo modo supportiamo la filosofia della sostenibilità e del comfort.

XYLIVING È UNA SOLUZIONE INNOVATIVA, MA È ALTRETTANTO DURATURA NEL TEMPO?

Spesso la casa in legno viene assimilata a una costruzione temporanea (di “vacanza” o di “emergenza”), oppure ricorre l’archetipo della baita di montagna. Ci sono, poi, edifici in legno economici, costruiti con legname scadente, sprovvisti di isolamento termico e impermeabilizzazione: queste costruzioni non sono idonee per un utilizzo abitativo continuativo. Un sistema costruttivo come XYLIVING è composto da un endoscheletro in legno finito con un cappotto termico certificato in lana di vetro e una controparete interna con doppia lastra di gesso rivestito e lana di vetro, un tetto multistrato isolato ad altissime prestazioni e serramenti dalle performance elevatissime. L’involucro è, pertanto, protetto dal punto di vista termoigrometrico e costantemente monitorato, grazie ai sistemi di domotica integrata. La durata del sistema XYLIVING è quella delle costruzioni in muratura tradizionali, con minime manutenzioni nel tempo, inevitabili anche negli edifici in laterocemento, ma con prestazioni garantite e verificabili.

XYLIVING RISULTA ESSERE UNA PROPOSTA CONCRETA E DAVVERO MOLTO INTERESSANTE SOTTO MOLTI PUNTI DI VISTA, MA I COSTI DA AFFRONTARE QUALI POTREBBERO ESSERE?

Una casa XYLIVING costa quanto una casa tradizionale, ma è d’obbligo sottolineare non è tanto interessante confrontare i diversi sistemi costruttivi, più o meno convenzionali, quanto il livello di prestazioni che questi raggiungono. Grazie all’intercapedine a sezione costante di 200×200 mm della parete XYLIVING, con aggiunta di cappotto e controparete isolata, tetto e serramenti performanti e impianti efficienti e d’avanguardia, possiamo raggiungere livelli di risparmio energetico e un’economia della casa strabilianti, passando da un costo annuo di 1.250 euro per 100m2 di una casa esistente tradizionale a una casa XYLIVING full electric con costo annuo di 310 euro per 100m2.

SI PARLA MOLTO DI SOSTENIBILITÀ, MA UTILIZZANDO IL LEGNO NELLE COSTRUZIONI SORGE SPONTANEA LA DOMANDA SUL CONSUMO DI QUESTA PREZIOSA RISORSA, QUALI COMMENTI AL RIGUARDO?

La struttura XYLIVING è composta di elementi modulari sagomati in OSB provenienti da piante di Pioppo italiano coltivato. Inoltre, per garantire la totale ecosostenibilità del processo, il materiale impiegato possiede i marchi di certificazione internazionali FSC e PEFC di gestione forestale responsabile. Questo impiego edilizio del legno rappresenta una scelta consapevole: la pioppicoltura è, infatti, una forma strategica di arboricoltura per far fronte ai fabbisogni dell’industria del legno e della carta, idonea a ridurre la dipendenza da materie prime legnose illegali o irresponsabili provenienti da deforestazione, favorendo inoltre la filiera territoriale, che non solo utilizza coltivazioni a breve rinnovo, ma favorisce la protezione delle aree golenali da esondazione dei fiumi e collabora al sequestro di gas serra in atmosfera, agevolando la purificazione dell’aria, anche in questo Saint-Gobain ha orientato le scelte a totale sostegno dell’Ambiente.

Il Gruppo Saint-Gobain è presente in 67 Paesi nel Mondo con oltre 179.000 dipendenti, con un fatturato di 40.8 miliardi di euro nel 2017. In Italia è presente dal 1889, con 24 stabilimenti e oltre 2.100 dipendenti per un fatturato di 700 milioni di euro nel 2017.

Articoli correlati

Share