Le terrain vague

Le terrain vague

LE TERRAIN VAGUE  La fotografia interpreta il territorio a cura di Francesco Selicato. Ruvo di Puglia, Maggio 2000 Seminario/Workshop con Guido Guidi. OPAC, Catalogo del servizio bibliotecario nazionale. La pubblicazione, realizzata con il solo contributo del Politecnico di Bari, è da considerarsi come progetto studentesco ex-lege 390/91 ed è disponibile presso la Biblioteca della Facoltà di Ingegneria, Politecnico di Bari. Autori: Francesco Selicato, Carmelo Maria Torre, Pio Meledandri, Gianni Zanni, Antonio Nicoletti, Domenico Avena, Stefania Casalino, Sante…

Share
Leggi

Introduzione ai controlli non distruttivi

Introduzione ai controlli non distruttivi

di Dott. Ing. Emanuele RUGGERONE IL RUOLO DEI CONTROLLI NON DISTRUTTIVI Sotto la denominazione di controlli non distruttivi si raggruppa un insieme di esami che, compiuti su elementi di materiale (metallico e non), su intere strutture o su parti di esse, permettono di riscontrare e misurare difetti eventualmente presenti, di valutare la statica di strutture portanti (un solaio o una trave, ad esempio), di effettuare controlli su impianti, macchinari o mezzi di trasporto al fine…

Share
Leggi

Gli smorzatori a massa accordata (o TMD)

Ing. Giancarlo MIGLIORE – estructura.it – dicembre 2002   Uno dei problemi ricorrenti in ingegneria è rappresentato dalla necessità di controllare lo smorzamento dei sistemi. In un sistema meccanico o strutturale, lo smorzamento rappresenta la misura del grado di dissipazione di energia prodotta dal moto del sistema stesso. Il livello di smorzamento presente in un sistema è comunemente misurato come una percentuale dello smorzamento critico, cioè del livello in corrispondenza del quale il sistema tende…

Share
Leggi

UNA “COSA” MOLTO ANTICA

di Ted Bremner – University of New Brunswick, Canada Dai romani una lezione di civiltà: come re-impiegare scarti di altre lavorazioni per costruire opere durabili.  Cosa è una località sul Mar Tirreno in Toscana, in prossimità del Monte Argentario. Nell’antichità il suo porto, costruito dai Romani (Portus Cosanus), svolse un ruolo di grande importanza per l’attività della pesca in relazione all’allevamento realizzato nell’adiacente laguna naturale sulla quale sorge Orbetello.  Nell’area del porto di Cosa esistono…

Share
Leggi

Il degrado del cemento

Il degrado del cemento

Il danneggiamento delle opere cementizie rappresenta un inevitabile evento proprio della vita stessa di tutte le costruzioni. In particolare, la velocità con cui esso si verifica è la misura della durabilità dell’opera. Il degrado può manifestarsi per cause diverse:  degradazione propria del materiale;  degradazione per cause ambientali(effetti termici, idrometrici, di umidità …);  degradazione per fenomeni di fatica;  degradazione per inadeguate condizioni statiche. L’ultimo caso comprende tutti i danni che insorgono in assenza di condizioni statiche…

Share
Leggi

Il recupero della città antica, il caso di Bari

Il recupero della città antica, il caso di Bari

Il contesto della città antica presenta problematiche variegate e complesse in relazione alla popolazione, al patrimonio storico-architettonico, al contesto culturale quasi sempre caratterizzato da una precarietà oscillante tra le possibilità implicite che ne costituiscono l’assetto e la volontà quasi morbosa, che vorrebbe fare di ogni elemento un evento estetico. Ma la realtà di un centro storico potrebbe, e anzi forse dovrebbe, essere vista con maggiore obiettività, in particolare focalizzando l’attenzione su gli aspetti legati al…

Share
Leggi

PIER LUIGI NERVI

“L’invenzione strutturale non può che essere il frutto di un’armoniosa fusione di personale intuizione inventiva e di impersonale, realistica, inviolabile scienza statica”. Ingegnere, architetto, imprenditore. Geniale progettista, Pier Luigi Nervi a differenza della maggior parte dei colleghi era anche un costruttore. Fondò a Roma un’impresa con un cugino ingegnere, la Nervi e Bartoli spa, che gli consentì di realizzare in proprio, quasi tutti i suoi progetti più importanti, intervenendo di persona in ogni fase del…

Share
Leggi

URBANISTICA MODERNA: LE ORIGINI

URBANISTICA MODERNA: LE ORIGINI

di Filippo Salvatore CARLO Le origini dell’ urbanistica moderna si potrebbero ricercare in alcune sistemazioni urbanistiche barocche, soprattutto in alcune composizioni della prima metà del ‘700, (possiamo pensare ai viali di Versailles, alla raggiera disegnata dai giardinieri reali ai Campi Elisi o alle piazze reali di Parigi) oppure potrebbero essere individuate nelle ammirate sistemazioni del tardo ‘700 inglese (nel Circus e Royal Crescent di Bath, nei celebri squares londinesi o ancora più tardi in Rue…

Share
Leggi
1 22 23 24