Manuale di ristrutturazione dei manufatti in pietra

Manuale di ristrutturazione dei manufatti in pietra

L’Associazione Ecomuseale della Valle d’Itria, in accordo con l’Osservatorio del paesaggio della Regione Puglia, ha realizzato un manuale di buone pratiche di restauro e ristrutturazione dei manufatti realizzati in pietra tradizionale. Si intitola “Manuale di buone pratiche di restauro e ristrutturazione di manufatti tipici della valle dei trulli“, il documento di studio messo a disposizione gratuitamente dall’Associazione Ecomuseale della Valle d’Itria, costituitasi in Puglia, in cui si raccolgono conoscenze e tecniche costruttive riguardanti la modalità di edificazione dei tradizionali manufatti pugliesi…

Share
Leggi

Riapre il Museo del Vetro di Murano

Riapre il Museo del Vetro di Murano

Dal 9 febbraio 2015, riapre al pubblico, completamente ampliato e rinnovato, il  Museo che racconta l’arte del vetro dalle sue origini. È un museo completamente trasformato quello che riapre al pubblico a Murano dal 9 febbraio, per raccontare una grande storia. Spazi espositivi quasi raddoppiati, un progetto museografico totalmente rinnovato, allestimenti e percorsi ridisegnati consentiranno ai visitatori di cogliere gli snodi chiave dell’avventura del vetro a Murano e di godere appieno dei capolavori – in molti…

Share
Leggi

La nascita dei grandi musei: le collezioni vetrarie tra Rinascimento e Revival

La nascita dei grandi musei: le collezioni vetrarie tra Rinascimento e Revival

L’edizione 2015 delle Giornate del vetro, organizzate dall’Istituto Veneto di Scienze Lettere ed Arti nell’ambito del progetto Glass in Venice, è dedicata all’Ottocento, epoca caratterizzata dal gusto del revival e delle riscoperte in cui nascono i grandi musei di arti decorative e le collezioni vetrarie. Il programma prevede relazioni di carattere storico e storico artistico, di analisi degli stili e dei materiali, compresa la presentazione di moderne tecniche di analisi per la datazione dei manufatti…

Share
Leggi

LA CITTÀ E LA MEMORIA

LA CITTÀ E LA MEMORIA

La passione per l’arte di Enrico Mattei in una serie di ritratti di città. La complessità urbana a confronto con l’immaginario di Calvino. Spazi urbani, architetture, visioni di metropoli oniriche, sky-line delle periferie sono alcuni dei temi che ricorrono più frequentemente nella progettazione delle città. Parte di queste argomentazioni appartengono alla storia dell’Eni, che con la creazione del proprio Centro Direzionale a San Donato, ne ha determinato lo sviluppo nel secondo dopoguerra. Da allora queste due realtà…

Share
Leggi

Andrea Palladio: cantieri di carta, calce e mattoni

Andrea Palladio: cantieri di carta, calce e mattoni

XIV seminario internazionale sul restauro architettonico ad Albettone. Giovedì 27 novembre 2014, alle ore 9,30, presso il municipio di Albettone, in provincia di Vicenza, si aprirà la prima sessione della giornata di studi, “Andrea Palladio: cantieri di carta, calce e mattoni“. Per Andrea Palladio linguaggio e tecnica sono due aspetti strettamente connessi del suo fare architettura. Il lapicida Andrea è particolarmente abile nel piegare, rielaborare e interpretare materiali, procedure edificatorie e motivi strutturali appartenenti al vastissimo repertorio…

Share
Leggi

Giornate di studi di storia dell’arte. Arte figurativa e arte astratta

Giornate di studi di storia dell’arte. Arte figurativa e arte astratta

L’istituto di Storia dell’Arte della Fondazione Cini celebra i 60 anni con un’iniziativa che ricorda lo storico convegno del 4-6 ottobre 1954 Il 30 e il 31 ottobre 2014 la Fondazione Giorgio Cini, in collaborazione con Palazzo Grassi – Punta della Dogana – Pinault Collection, organizza due Giornate di studi per celebrare i 60 anni dalla costituzione dell’Istituto di Storia dell’Arte. L’iniziativa intende riproporre nell’arco di due giornate – che si terranno rispettivamente sull’Isola di…

Share
Leggi

Donato Bramante e l’arte della progettazione

Donato Bramante e l’arte della progettazione

Il Palladio Museum organizza un convegno dedicato alla grande architettura classica. Per Palladio e Vasari, Donato Bramante (1444-1514) fu l’eroe della riscoperta della grande architettura classica: non solo rivoluzionò il concetto di spazio, ma  reinventò l’immagine della chiesa e del palazzo rinascimentali. Ma come concepiva e progettava i suoi edifici, e come comunicava le sue idee a committenti e muratori? Il Palladio Museum, dal 9 novembre 2014 all’8 febbraio 2015, lo racconta in occasione del…

Share
Leggi

Singularis in singulis. Duodecim columnae vitinae e marmore nella basilica di San Pietro in Vaticano

Singularis in singulis. Duodecim columnae vitinae e marmore nella basilica di San Pietro in Vaticano

All’interno della basilica pietrana a Roma sono oggi conservate, come in un prezioso scrigno, undici colonne tortili di età romana. La più celebre del gruppo, quella conosciuta come colonna santa, è riposta nel nuovo Museo storico-artistico di San Pietro, altre due sono collocate all’interno della composizione scultorea dell’altare di San Francesco, nella Cappella del Santissimo Sacramento; le altre otto hanno trovato posto all’interno delle Logge delle Reliquie dei Santi ricavate entro i piloni della cupola…

Share
Leggi

Sognatore di opera grave. Tra leggerezza della pietra e gravità del pensiero

Sognatore di opera grave. Tra leggerezza della pietra e gravità del pensiero

Presentazione del volume di Antonio Labalestra, “Singularis in singulis. Duodecim columnae vitinae e marmore nella basilica di San Pietro a Roma“. Mostra di fotomontaggi e opere dedicate al disegno d’architettura e alla tradizione arcaica della lavorazione della pietra pugliese. Mercoledì 22 ottobre 2014, alle ore 18, presso la Sala Consiliare del Palazzo della Provincia di Bari, sarà presentato il volume di Antonio Labalestra,edito per Antonio Dellisanti Editore, dal titolo, “Singularis in singulis. Duodecim columnae vitinae e marmore nella basilica di San…

Share
Leggi

I rami smaltati detti veneziani del Rinasci-mento italiano. Geografia artistica, collezionismo, tecnologia

I rami smaltati detti veneziani del Rinasci-mento italiano. Geografia artistica, collezionismo, tecnologia

L’istituto di Storia dell’Arte della Fondazione Cini organizza un convegno in collaborazione con il Louvre sui preziosi rami smaltati rinascimentali “veneziani”, di cui la Galleria di Palazzo Cini conserva una raccolta tra le più ricche e importanti al mondo. Le Galleria di Palazzo Cini conserva una raccolta, la seconda per importanza dopo quella del Louvre, di rami smaltati rinascimentali cosiddetti “veneziani”:  una produzione esclusiva, rara (ne esistono trecento esemplari al mondo) e raffinatissima. Il 16,…

Share
Leggi

QUALE FUTURO PER LA CAVALLERIZZA REALE DI TORINO?

QUALE FUTURO PER LA CAVALLERIZZA REALE DI TORINO?

Seminario, Giovedì 16 ottobre 2014 ore 14.00 Salone d’onore – Castello del Valentino Politecnico di Torino –  viale Mattioli, 39 – Torino Torino, 13 ottobre 2014 – La recente decisione del Comune di Torino di mettere in vendita il compendio della Cavallerizza Reale ha stimolato un dibattito civico per avanzare delle ipotesi di riqualificazione degli spazi della struttura. Il seminario “Quale futuro per la Cavallerizza Reale di Torino”, nato dalla collaborazione tra Dipartimento di Architettura e…

Share
Leggi

LA PICCOLA PORZIUNCOLA E LA MAESTOSA BASILICA

LA PICCOLA PORZIUNCOLA E LA MAESTOSA BASILICA

Il pensiero di Paolo VI tra Angela da Foligno e Yves Congar Nel Libro di Angela da Foligno la penitente folignate afferma: «Poi il mattino seguente, mentre volevo entrare nella chiesa della gloriosa Vergine della Porziuncola per l’indulgenza e mi tenevo alla mano di una donna che intendeva aiutarmi ad entrare nella chiesa, quando misi il piede sulla soglia della porta, allora subito l’anima fu tratta in estasi sicché il corpo rimase con un sonno opprimente e…

Share
Leggi

Arnaldo Pomodoro, forme e segni tra residenze storiche e fortezze imperiali del Meridione

Arnaldo Pomodoro, forme e segni tra residenze storiche e fortezze imperiali del Meridione

In mostra a Bari, Andria e Trani fino al 30 novembre 2014 le opere dello scultore autore delle Derive specchianti e della Lettera a K Scrive Arnaldo Pomodoro che <<l’ideale per uno scultore è ambientare le proprie opere all’aperto, tra la gente, le cose, le vie di tutti i giorni. La scultura diventa così il modo di mutare il senso di una piazza, di un ambiente e di inventare uno spazio per la dimensione urbana>>. In questa direzione…

Share
Leggi

LE CHIAVI DI ROMA. LA CITTÀ DI AUGUSTO

LE CHIAVI DI ROMA. LA CITTÀ DI AUGUSTO

Il 23 settembre 2014, per il Bimillenario della morte del princeps, il mondo festeggerà Augusto. In modo originale, due itinerari si snoderanno nelle sale del Museo dei Fori Imperiali nei Mercati di Traiano, ambedue ispirati da Augusto e dall’ Impero Romano, ma con diverse implicazioni: permettere ai visitatori di “camminare” sulla città augustea e “riconoscerne” i luoghi mitici e storici; collegare quattro città, quattro musei, quattro modi diversi di essere cittadini romani, per un viaggio interattivo mai tentato…

Share
Leggi

La critica oggi

La critica oggi

Il convegno, promosso dall’Accademia Nazionale di San Luca in collaborazione con la Triennale di Milano, è l’occasione di un confronto sul ruolo della critica nei vari ambiti culturali: arte, architettura, letteratura, media, design, cinema, musica, teatro, moda e fotografia. L’obiettivo è quello di esprimere voce corale e dialettica su un tema fondamentale, una sorta di “inchiesta istantanea” per rendere la discussione produttiva e di ampio respiro. Il convegno parte da una serie di riflessioni di…

Share
Leggi

Antonio Labalestra. Storie in discreto disordine

Antonio Labalestra. Storie in discreto disordine

“In questo libro, regnano, invece, in discreto disordine, ricordi di luoghi e cose abbandonate, frammenti di oggetti, emergenze di letture, citazioni di testi e autori amati …“. Storie in discreto disordine è il titolo di una raccolta di opere di Antonio Labalestra realizzata associando, come in un elegante gioco delle perle di vetro, una collezione personale di frammenti scomposti, di dettagli dimenticati, di memorie sospese e rimescolate. Sedici immagini, recanti ciascuna un doppio soggetto e un doppio possibile percorso di lettura,…

Share
Leggi

Architectura ficta, una lectio sull’architettura rappresentata

Architectura ficta, una lectio sull’architettura rappresentata

Sabato 14 dicembre 2013 alle 18,30, nell’ ambito delle iniziative collaterali alla mostra “Storie in discreto disordine. Architetture immaginarie e luoghi della memoria collettiva” di Antonio Labalestra,  si terrà presso la Galleria Spazio Giovani della città antica di Bari, una lectio dal tema “Architectura ficta. Dalla necessità monumentale all’autobiografia eclettica“, dedicata alla lezione delle avanguardie come prodromo di una nuova architettura disegnata. Parteciperanno:  Antonio Labalestra e Lorenzo Pietropaolo  modera: Caterina Rinaldo. Architectura ficta. Dalla necessità monumentale all’autobiografia eclettica. Sabato 14 dicembre 2013, ore…

Share
Leggi

Architettura e ceramica a Bari

Architettura e ceramica a Bari

Una conferenza di architettura dedicata alla ceramica promossa da Confindustria Ceramica e Cersaie 2013. Incontro con Francesco Moschini, Michele Beccu, Filippo Raimondo (ABDR). Modera Aldo Colonetti. Coordinamento di: Vincenzo D’Alba, Antonio Labalestra, Antonello Leggiero, Francesco Maggiore, Lorenzo Pietropaolo, Domenico Rinaldi. Martedì 17 settembre 2013, alle ore 18,30, presso l’aula Magna della Facoltà di Ingegneria del Politecnico di Bari in via Orabona, 4, si terrà una conferenza dal tema: “Il ruolo strategico della ceramica nella cultura…

Share
Leggi

L’antitesi dello spazio

L’antitesi dello spazio

CARCERI D’INVENZIONE Incontro presso LA CASA CIRCONDARIALE DI BARI L’ANTITESI DELLO SPAZIO Saluti del Magnifico Rettore del Politecnico di Bari Nicola Costantino e del Direttore della Casa Circondariale di Bari Lidia De Leonardis. Introduce e coordina Antonio Labalestra. Interverranno Prof. Antonella Calderazzi, Ing. Gabriella Massari. Casa circondariale di Bari – Corso Alcide de Gasperi, 307 – Venerdì 31 Maggio 2013 – ore 9.30. Durante l’incontro presso la Casa Circondariale di Bari saranno presentati i risultati…

Share
Leggi

Il palazzo Barone Ferrara

Il palazzo Barone Ferrara

In occasione delle XXI giornate FAI di primavera, sarà aperto al pubblico uno storico edificio sul corso principale della città di Bari Quando nel 1843 Onofrio Ferrara affidò all’architetto bitontino Luigi Castellucci l’incarico di progettare un edificio per abitazione lungo l’ottocentesco corso Ferdinandeo della città di Bari, Giuseppe Gimma, autore della pianta del Borgo di espansione della città oltre le mura urbiche, era morto da almeno quindici anni. Al suo posto era subentrato, in qualità…

Share
Leggi
1 2 3