La meraviglia nell’architettura strutturale di Sergio Musmeci. Architettura o ingegneria?

La meraviglia nell’architettura strutturale di Sergio Musmeci. Architettura o ingegneria?

Uno straordinario percorso di ricerca attorno alla figura dello strutturista romano, autore del Ponte sul Basento e vincitore ex-equo del primo premio per il concorso per la progettazione del Ponte sullo Stretto di Messina, realizzato da Sara Lorusso, Michele Scioscia e Vania Cauzillo per Effenove, attraverso la testimonianza di tante voci. Dalla ricerca dell’arco limite allo studio del minimo strutturale, dalle volte sottili alle forme ardite, un racconto inedito assolutamente imperdibile che Luca Biselli ha…

Share
Leggi

Il monitoraggio delle fessure nelle opere in calcestruzzo armato

Il monitoraggio delle fessure nelle opere in calcestruzzo armato

Le fessure sono un fenomeno tipico di molte strutture in calcestruzzo armato, ma non sempre sono sinonimo di pericolosità. È vero che le fessure possono crearsi in corrispondenza di “punti deboli”, ovvero specifiche zone in corrispondenza delle quali alcuni elementi strutturali, per una serie di cause di vario genere, possono andare in crisi, presentando vistose lacerazioni della matrice cementizia. Ma è pur vero che le fessure si possono creare per esigenze, per così dire, dimensionali…

Share
Leggi

Il linguaggio delle strutture. La scuola italiana di ingegneria

Il linguaggio delle strutture. La scuola italiana di ingegneria

Al Politecnico di Bari la storia dell’ingegneria strutturale in Italia sarà ripercorsa nel corso di una conferenza a cura di Fabio Fatiguso, Maurizio D’Amato e Vitangelo Ardito. Interverranno Sergio Poretti e Tullia Iori della Università Tor Vergata di Roma. In mostra fotografie e documenti inediti provenienti da archivi di tutta Italia. Giovedì 19 maggio alle ore 10,00 nell’aula videoconferenze del Politecnico di Bari, si terrà la conferenza dal titolo “Il linguaggio delle strutture. La scuola italiana di…

Share
Leggi

Gli errori di progettazione: una risorsa per meglio progettare

Gli errori di progettazione: una risorsa per meglio progettare

Come scrive Henry Petroski nel suo “Gli errori degli ingegneri“, (Pendragon, 2010), “pur essendo estremamente istruttiva per ciò che riguarda la natura della progettazione e le tecniche di costruzione, la casistica storica è in gran parte assente dai programmi accademici per ingegneri”. Conoscere gli errori è istruttivo almeno tanto quanto apprendere i fondamenti della progettazione e del calcolo strutturale. Comprendere come si sia potuto verificare un errore aiuta però molto più di qualsiasi studio di…

Share
Leggi

Utilizzo dei modelli tirante e puntone per la verifica di strutture in calcestruzzo armato

Utilizzo dei modelli tirante e puntone per la verifica di strutture in calcestruzzo armato

Per modello tirante / puntone (o, in inglese strut & tie) si intendono schematizzazioni di calcolo in cui una determinata parte d’opera strutturale in calcestruzzo armato viene ricondotta a un organismo portante costituito da un traliccio composto da puntoni e tiranti. I puntoni sono definiti da porzioni soggette a compressione e composte da calcestruzzo. I tiranti, per contro, sono definiti da porzioni soggette a trazione e composte da barre di armatura in acciaio. Questo genere…

Share
Leggi

Utilizzo dei modelli tirante e puntone per la verifica di strutture in calcestruzzo armato

Utilizzo dei modelli tirante e puntone per la verifica di strutture in calcestruzzo armato

Per modello tirante / puntone (o, in inglese strut & tie) si intendono schematizzazioni di calcolo in cui una determinata parte d’opera strutturale in calcestruzzo armato viene ricondotta a un organismo portante costituito da un traliccio composto da puntoni e tiranti. I puntoni sono definiti da porzioni soggette a compressione e composte da calcestruzzo. I tiranti, per contro, sono definiti da porzioni soggette a trazione e composte da barre di armatura in acciaio. Questo genere…

Share
Leggi

Gli effetti della corrosione sulle strutture in acciaio: il metodo suggerito dall’Eurocodice 3

Gli effetti della corrosione sulle strutture in acciaio: il metodo suggerito dall’Eurocodice 3

Gli effetti della corrosione sulle strutture in carpenteria metallica possono essere notevoli e, spesso, per nulla trascurabili. Il D.M. 14.01.2008 tiene conto di questi aspetti, seppure in via indiretta, nel prescrivere (punto 4.2.9.6) l’obbligo, per ciascun elemento strutturale in acciaio, di una adeguata protezione “mediante verniciatura o zincatura, tenendo conto del tipo di acciaio, della sua posizione nella struttura e dell’ambiente nel quale e collocato”. Il concetto di durabilità Scopo della protezione di cui sopra…

Share
Leggi

I giunti nelle strutture in acciaio: considerazioni sulla classificazione dei collegamenti

I giunti nelle strutture in acciaio: considerazioni sulla classificazione dei collegamenti

Nell’ambito delle opere in carpenteria metallica, un collegamento può essere definito come un insieme di parti (profili, piastre e bulloni) che consente di connettere fra di loro due elementi strutturali. L’importanza dei collegamenti risulta ovvia se si considera che essi debbono essere riportati, nell’ambito progettuale, ai vincoli classici della scienza delle costruzioni e, pertanto, influenzano in modo determinante i risultati del calcolo tanto in termini di sollecitazioni, quanto di deformazioni. Assimilare un collegamento ad un…

Share
Leggi

La classificazione delle sezioni in acciaio secondo il D.M. 14.01.2008: condizioni di impiego delle tabelle di normativa

La classificazione delle sezioni in acciaio secondo il D.M. 14.01.2008: condizioni di impiego delle tabelle di normativa

Nell’ ambito della nuova normativa italiana sulle strutture, il D.M. 14.01.2008, le sezioni in acciaio sono suddivise in quattro classi in funzione della possibilità di mobilitare le risorse plastiche: classe 1: sezioni duttili, in grado sviluppare appieno una cerniera plastica e di garantire un comportamento resistente fino alla fine del tratto plastico della curva di comportamento dell’acciaio classe 2: sezioni compatte, in grado di sviluppare appieno la resistenza in campo plastico, ma con capacità rotazionali…

Share
Leggi

Autostrada del sole: cinquant’anni di storia italiana

Autostrada del sole: cinquant’anni di storia italiana

Lunedì 15 dicembre è stato l’ultimo appuntamento dell’anno del ciclo di incontri che l’Atecap (Associazione Tecnico Economica del Calcestruzzo Preconfezionato) ha voluto promuovere per affrontare, fuori dagli schemi associativi, temi legati al costruire in calcestruzzo. Grazie alla presenza della prof.ssa Tullia Iori, Professore Straordinario nel settore disciplinare Architettura tecnica presso l’Ateneo di Roma Tor Vergata, si è parlato dell’Autostrada del Sole che proprio quest’anno compie il cinquantenario dalla sua costruzione. Cinquant’anni anni dall’inaugurazione, quasi sessanta dalla posa…

Share
Leggi

Detrazioni fiscali e sicurezza sismica: un segnale di attenzione che non può funzionare

Detrazioni fiscali e sicurezza sismica: un segnale di attenzione che non può funzionare

UNICMI, l’Unione Nazionale delle Industrie delle Costruzioni Metalliche, dell’Involucro e dei Serramenti e ISI, Ingegneria Sismica Italiana, pur apprezzando l’inserimento del bonus del 65% per gli interventi di messa in sicurezza sismica degli edifici nella Legge di Stabilità approvata alla Camera e ora trasmessa al Senato, hanno inviato una lettera al Ministro delle Infrastrutture e Trasporti Maurizio Lupi e ai Presidenti delle Commissioni Ambiente e Territorio di Senato e Camera Marinello e Realacci, denunciando come…

Share
Leggi

L’autostrada del Sole compie cinquant’anni

L’autostrada del Sole compie cinquant’anni

In occasione del cinquantenario della realizzazione dell’Autostrada del Sole, l’Atecap dedica il prossimo focus group allo straordinario racconto della realizzazione, in soli otto anni, dei quasi 800 km di strade e infrastrutture che rappresentano l’attuale spina dorsale della viabilità italiana. Centinaia di ponti, realizzati affinché il nastro stradale potesse snodarsi sul difficile territorio italiano, recano ciascuno la firma dei maggiori protagonisti dell’ingegneria italiana del Novecento: Riccardo Morandi, Silvano Zorzi, Giulio Krall, Arrigo Care’ e Giorgio Giannelli,…

Share
Leggi

Miglioramento sismico, restauro e consolidamento del costruito storico e monumentale

Miglioramento sismico, restauro e consolidamento del costruito storico e monumentale

Master universitario di II livello riservato a laureati in ingegneria o architettura sul tema del consolidamento e restauro dell’edilizia storica e monumentale in zona sismica. Il Centro Studi Sisto Mastrodicasa collabora da vari anni con l’Università di Perugia, con l’Università di Ferrara e con l’Università di L’Aquila all’organizzazione di un master universitario di II livello riservato a laureati in ingegneria o architettura sul tema del consolidamento e restauro dell’edilizia storica e monumentale in zona sismica….

Share
Leggi

Trecentomila metri quadrati di calcestruzzo per le gallerie del Quadrilatero

Trecentomila metri quadrati di calcestruzzo per le gallerie del Quadrilatero

Un’opera all’avanguardia nel panorama nazionale delle costruzioni nel campo della viabilità.  Lo scorso 7 novembre si è tenuta una giornata di approfondimento tecnico sulle pavimentazioni stradali. Atecap (Associazione Tecnico Economica del Calcestruzzo Preconfezionato),  Aitec (Associazione Italiana Tecnico Economica del Cemento) e Federbeton (Federazione delle Associazioni della Filiera del Cemento e del Calcestruzzo Armato) hanno partecipato ad una visita esclusiva alle gallerie del maxi-lotto 1 del Quadrilatero Marche-Umbria (SS 77 della Val di Chienti) insieme a rappresentanti del…

Share
Leggi

Università di Pisa: dal brevetto delle travi in vetro nasce una spin off

Università di Pisa: dal brevetto delle travi in vetro nasce una spin off

Si chiama TVT srl e debutterà alla Fiera Glastec che si svolge a Düsseldorf, in Germania, dal 21 al 24 ottobre Da un’idea brillante come il vetro, è nata una nuova spin off dell’Università di Pisa che farà il suo debutto alla Fiera Glastec che si svolge a Düsseldorf, in Germania, dal 21 al 24 ottobre. Il suo nome è TVT Srl con sede a Collesalvetti (Livorno), una società di ricerca e sviluppo di soluzioni…

Share
Leggi

Il vetro? Eppur si muove

Il vetro? Eppur si muove

I vetri non sono sistemi totalmente ‘congelati’, cioè immobili: a dimostrarlo un esperimento dell’Imem-Cnr, che ha eseguito osservazioni auna risoluzione spaziale prossima alla scala atomica, registrando un moto veloce, da qualche decina di secondi a qualche decina di minuti. Lo studio, pubblicato su Nature Communication, è in collaborazione con Sincrotrone Esrf e diverse Università italiane ed europee Uno studio condotto da un team internazionale di ricercatori e coordinato dall’Istituto dei materiali per l’elettronica e il…

Share
Leggi

Con il tempo il vetro si trasforma

Con il tempo il vetro si trasforma

Nuova scoperta nella materia soffice: mostrata la prima evidenza sperimentale di una transizione spontanea tra due vetri differenti. Lo studio dei ricercatori del Cnr in collaborazione con Sapienza, Iit ed Esrf di Grenoble è pubblicato su Nature Communications I ricercatori del Consiglio nazionale delle ricerche (Cnr) di Roma, in collaborazione con la Sapienza Università di Roma e Istituto italiano di tecnologia (Iit), hanno mostrato la prima evidenza sperimentale di una transizione spontanea tra due vetri…

Share
Leggi

La sicurezza strutturale delle costruzioni esistenti

La sicurezza strutturale delle costruzioni esistenti

L’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Bari in collaborazione con SI&A, Scuola Ingegneria & Architettura, ha organizzato il Convegno “La Sicurezza Strutturale delle Costruzioni Esistenti“. L’evento, che prevede la partecipazione di Angelo Domenico Perrini (Presidente dell’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Bari), Vincenzo Sinisi (Presidente dell’Ordine degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Bari), Salvatore Buonomo (Soprintendente Beni Architettonici e Paesaggistici per le Province di Bari e BAT), Giovanni Bianco (Presidente del Collegio dei Geometri e dei Geometri…

Share
Leggi

Introduzione ai controlli non distruttivi

Introduzione ai controlli non distruttivi

di Dott. Ing. Emanuele RUGGERONE IL RUOLO DEI CONTROLLI NON DISTRUTTIVI Sotto la denominazione di controlli non distruttivi si raggruppa un insieme di esami che, compiuti su elementi di materiale (metallico e non), su intere strutture o su parti di esse, permettono di riscontrare e misurare difetti eventualmente presenti, di valutare la statica di strutture portanti (un solaio o una trave, ad esempio), di effettuare controlli su impianti, macchinari o mezzi di trasporto al fine…

Share
Leggi

Il degrado del cemento

Il degrado del cemento

Il danneggiamento delle opere cementizie rappresenta un inevitabile evento proprio della vita stessa di tutte le costruzioni. In particolare, la velocità con cui esso si verifica è la misura della durabilità dell’opera. Il degrado può manifestarsi per cause diverse:  degradazione propria del materiale;  degradazione per cause ambientali(effetti termici, idrometrici, di umidità …);  degradazione per fenomeni di fatica;  degradazione per inadeguate condizioni statiche. L’ultimo caso comprende tutti i danni che insorgono in assenza di condizioni statiche…

Share
Leggi